Home » ALTRI SPORT, IMPERIA » La Rari Nantes Imperia conserva tutte le sue stelle e guarda al nuovo campionato

La Rari Nantes Imperia conserva tutte le sue stelle e guarda al nuovo campionato

Imperia. La Rari Nantes Femminile guarda al nuovo campionato confermando tutte le sue ‘star’. E’ questa la bella notizia giunta dai vertici del sodalizio imperiese, dopo giorni impegnativi perché l’allestimento della squadra per la nuova stagione ha visto per la prima volta la possibilità che due ‘star’ che l’hanno fatta grande decidessero di andare altrove, a Padova per la precisione.

I veneti hanno provato sino all’ultimo a tentare Marco Capanna e Giulia Emmolo, ma alla fine entrambi hanno deciso di credere nel progetto Imperia. “Ho apprezzato  - ci ha detto il presidente della Rari Luca Ramone – come Capanna ed Emmolo abbiano condotto la vicenda e sono felicissimo della scelta, che la piscina sostiene con forza. Sono tempi in cui occorre mettere spesso il cuore oltre l’ostacolo. Capanna non si è mai tirato indietro. La scelta di stare uniti è un chiaro messaggio agli altri club: la nostra società punta in alto, il più possibile e vuole raggiungere l’obiettivo con chi ci ha creduto dal primo giorno, contornati da un pubblico unico in Italia. Adesso con molta attenzione pensiamo a rafforzare la squadra, a consolidare la società, ad avvicinare nuovi sponsor. Ci serve l’Aiuto di tutti. Tutti per Imperia”.

Anche l’allenatore ha voluto motivare la sua decisione: “I tempi si sono un po’ prolungati, ma nel rispetto di tutti, una volta che ho avuto ben chiaro tutte le situazioni, ho preso la mia decisione che è quella di rimanere a Imperia – ci ha detto mister Marco Capanna – Come prima cosa voglio ringraziare di cuore le società che si sono interessate a me, su tutte il Padova. Il mio dubbio più grande e la mia stima va a loro. Mi ha quasi stupito il coinvolgimento e la loro professionalità nell’avvicinarmi, credo abbiano una gran struttura, grandi ragazze e potenzialità e mi ha tentato molto l’idea di lavorare per loro ma… La mia priorità è Imperia e soprattutto le mie ragazze. Non lo nego ha pesato molto il legame che ho con loro, ciò che mi hanno dato, ciò che penso che potrebbero ancora dare, la crescita che possono ancora fare. Con la società ci siamo confrontati a lungo. Sanno ciò che penso e in prima persona con il presidente ci si è allineati in una volontà di progettare e costruire qualcosa di ancora più solido, una mentalità sportiva, una cultura del lavoro che sia di lustro per la città, per la provincia. Resto per ambire, per fare i passi giusti per collaborare su più cose in piscina rinnovando l’entusiasmo e rimettendomi in discussione. Con me rimarrà un blocco importante sul quale ripartire, insieme alla valorizzazione dell’organico tentando già da subito di inserire uno o due elementi che sposino la nostra causa e il nostro programma. Vogliamo programmare e restare una piazza sempre più appetibile per i giovani talenti, per le ragazze di qualità. Sono fiducioso, la società mi seguirà e appoggerà ed io sarò a loro completa disposizione. Forse supereremo certi limiti e sfrutteremo il potenziale enorme di una città che ha dimostrato, anche come amministrazione di avere a cuore queste ragazze e questo sport. Diciamo che una volta capito che la scelta più difficile e rischiosa era rimanere, ho deciso di farla, perché ho un gruppo fantastico al quale lo dovevo”.
(Claudio Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!