Home » MUSICA » La grande madre musicale Puglia

La grande madre musicale Puglia

L’Italia, terra che sentiamo “nostra”, maggiormente quest’anno dedicato alla celebrazione dei 150° anniversario dell’Unità italiana, è rinomata all’estero quale fulcro di storia e cultura, ma anche patrimonio meraviglioso della natura e del “bel canto”
Fra le regioni italiane è fra le più prolifiche in campo musicale, la grande madre musicale Puglia: analizzando ogni genere musicale di questo ultimo secolo, ha tanti figli musicali distinti e pregevoli ugole d’oro, e creative ed originali menti di musicisti e parolieri di tutto lustro.

Tra le figure pugliesi più preponderanti ed imponenti nel panorama musicale mondiale, quindi, al primo posto in assoluto, compare Domenico Modugno: il cantautore che ha lasciato un segno indelebile della sua creatività originale nel mondo, fra le prime “Vecchio frack” e in ultimo “Delfini”, quale fonte di ispirazione e di numerosi omaggi in suo onore.

Accanto a “Mister Volare”, vi è certamente il grande tenore salentino Tito Schipa, al quale è dedicato in omaggio e stima il Conservatorio di Musica di Lecce, ed il frizzante e simpatico cantante melodico Nicola Arigliano, divenuto il simbolo dello swing e del jazz italiani.
Nello spettacolo annuale “Artisti tra due mari” vengono celebrati al Teatro Politeama di Lecce da altrettanti esponenti di lustro pugliesi quali il cantautore Franco Simone, il Maestro e Musicista Giampiero Perrone con la sua Orchestra Ensemble Tito Schipa, la soprano Antonella Marzi ed il cantautore Antonio Ancora (ex Aram Quartet).
Alla cerimonia annuale con enorme partecipazione di pubblico, quest’anno ne sono rimasti molto lusinganti gli eredi di Modugno, Schipa ed Arigliano, presenziando alla manifestazione, come ha descritto Franco Simone in questo accorato racconto sulla rivista Pop on, con una bella foto che immortala ai posteri questo evento dal valore inestimabile.

Occorre soffermarci con attenzione sulla figura del cantautore salentino Franco Simone, dalla voce di velluto dolcemente vibrante il quale, oltre ad aver mietuto e raccolto prestigiosi e rinomati consensi di pubblico e premi, attraverso una carriera internazionale alla soglia dei 40 anni, ora è divenuto il “Cicerone” della musica d’autore.
Fra i brani da lui composti che il “mondo ci invidia” emergono “Paesaggio“, in castellano “Paisaje” che ogni qualvolta viene riproposta in cover da artisti di madrelingua spagnola, raggiunge sempre le vette delle classifiche e “Cara droga” inno internazionale contro questa piaga sociale che sconvolge e distrugge irreparabilmente la mente e la vita degli esseri umani.
In effetti, é lapalissiano rivolgere uno sguardo particolare a Franco Simone, che, oltre ad aver trasmesso la sua professionalità artistica quale Docente di Canto alla Star Rose Academy di Roma nell’ultimo triennio, è ideatore e presentatore della sua trasmissione “Dizionario dei sentimenti“: giunta, con crescente diffusione ed odiens, alla 4ª stagione, ci offre realtà musicali Italiane di grande pregio, con un’attenzione rivolta maggiormente a nuove entità artistiche meritevoli di visibilità ed elogi.

Fra gli autori e musicisti che meritano, più di ora in Italia, di venir incensati per il loro valore internazionale, oltre a Franco Simone, spicca il Maestro Guido Maria Ferilli, il quale, oltre ad aver coniato canzoni per tanti artisti noti nel panorama musicale italiano, è il compositore della musica di “Un amore così grande“: celeberrimo brano, uno degli emblemi che maggiormente sono riconosciuti al mondo quali icone italiane del “bel canto lirico”.

É la ribalta opportuna per ricordare, Gino Latilla, uno dei volti canori che, più di altri, hanno accompagnato i ricordi “Festivalieri Sanremesi” degli italiani, soprattutto nei primi decenni, tempi in cui tutti erano letteralmente incollati a sedie e poltrone davanti alla “nuova scatola” di suoni ed immagini che ha rivoluzionato il mondo: la televisione.
É in effetti immancabile nei ricordi dei nostri nonni “Vecchio scarpone” intonata nelle marce montane e “Tutte le mamme” canticchiate in serenata nelle “veglie” invernali.

Un altro pugliese d.o.c. internazionale é indubbiamente Nicola Di Bari, fra i cantanti che ci sono rimasti nel cuore per aver cantato dei brani indimenticabili, che hanno dato lustro agli anni ’70 italiani, in cui era imperativo comporre melodie predestinate all’immortalità: ancor oggi ad esempio i suoi cavalli di battaglia “Il cuore é uno zingaro” successo sanremese in coppia con Nada e “La prima cosa bella” da lui composta con Mogol, sono fra le canzoni della musica italiana contemporanea più celebrate all’estero.
L’ultimo romantico, come predilige definirsi, sempre attivo e foriero di nuove creazioni, viene sempre venerato in America Latina, terra in cui questa sera 3 novembre, si esibirà in uno show al Teatro Coliseo di Buenos Aires, come ricordato domenica scorsa nelle due ore radiofoniche a lui dedicate, nel programma Buongiorno Italia a cura di Gabriella Malusa, dolce speaker di Citricaradio in Avellaneda (Argentina).

Una bella ed appassionante voce femminile pugliese che negli anni ’70 é stata simbolo della cultura della donna tipica italiana del sud, ancorata ad inflessibili schemi tradizionali, é certamente quella della cantante Rosanna Fratello: come non ricordare con nostalgia un suo brano “Sono una donna, non sono una Santa” che ebbe i natali illustri nell’impareggiabile trasmissione televisiva “Canzonissima” di “Mamma Rai”!

Una voce che oltre ad affascinarci é una sfida vincente al pentagramma è di certo quella di Al Bano Carrisi, che tutti ricordiamo primeggiare al Festival di Sanremo in coppia con Romina Power, ma anche come solista, per una carriera che é sempre fra i gradini più alti del panorama internazionale, (è anche un grande produttore di vino).
Oltre a regalarci famosi brani, ad esempio come “Nel sole” ed “É la mia vita“, é l’ideatore del Mea Puglia Festival , importante manifestazione che rende omaggio a questa regione rinomata in tutto il mondo.

Un eclettico cantautore pugliese che ha una lunga carriera anche di presentatore televisivo, regista, attore, speaker radiofonico, showman è di certo Renzo Arbore: nativo pugliese, si è dedicato alla musica jazz, blues, swing ed ai classici napoletani, con ironia, e simpatia fondando la pregiata Orchestra Italiana. Ricordiamo in effetti, fra i suoi brani più spiritosi, “Il clarinetto”.

Accanto alla figura televisica di Renzo Arbore, vi è Gegè Telesforo, che oltre ad essere noto conduttore televisivo e radiofonico è anche un cantante e musicista, che spazia nel suo repertorio dal jazz al blues e fusion, collaborando con artisti internazionali.

Un cantautore pugliese che del suo dialetto ne ha fatto una bandiera orgogliosa e prepotente nel suo repertorio, entrando nelle case italiane attraverso il “piccolo schermo” con enorme simpatia, è Toni Santagata: “Quant’è bello lu primm’ammore” e “Lu maritiello” sono fra quelle serenate che diventarono ben presto le più “canticchiate” nelle sagre di paese ed icone internazionali del suo “Cabaret pugliese”.

Fra i cantori e suonatori di musica tradizionale è da citare con onore Andrea Sacco: famosi i suoi sonetti, tra i quali “Accomë j’eia fa’ p’ama ’sta donnë”, oggi la conosciuta “Tarantella del Gargano” nella versione della Nuova Compagnia di Canto Popolare.

Negli anni ’60 ebbe un discreto successo Franco Tozzi, fratello maggiore del più famoso Umberto Tozzi, (terzogenito all’anagrafe torinese per il trasferimento della famiglia); Patricia Carli invece, dopo gli esordi italiani, ha continuato la sua carriera in Belgio.

Un’altra voce possente dal timbro più graffiante e profondo, di certo degna di nota, da annoverare fra il lustro della musica pugliese, é quella di Adriano Pappalardo che ci ha conquistato con il suo grido all’amore “Ricominciamo“, anche se poi si è dedicato ad altre attività artistiche, quali il cinema.

Nello stesso periodo, un altro pugliese d.o.c. che si è distinto come cantante pop melodico e paroliere, é Luca Sardella: oggi volto rinomato televisivo Rai, ci appassiona da decenni ormai, con la sua colta esperienza in campo agrario e gastronomico: imperdibile appuntamento quotidiano delle massaie italiane.

Una lunga carriera musicale ancora in auge, invece, che è esplosa negli anni ’80, é quella della pugliese Anna Oxa: proponendo brani che hanno segnato una svolta della musica leggera verso un punk e rock prorompente, di rottura alle melodie classiche italiane, di pari passo, ci ha impressionato con il suo look di volta in volta rinnovato e fuori dagli schemi.

Fra i brani più melodici e conosciuti in cui primeggiò al “Festival di Sanremo” fra gli interpreti rispettivamente giovani ed adulti furono: “Un’emozione da poco” e “Ti lascerò” con Fausto Leali. Nel 1988 a “Fantastico” in Rai, viene ricordata quale geniale imitatrice e simpatica conduttrice accanto all’attore Enrico Montesano.

Ancorato alla tradizione ritmica del sud, il cantautore Mimmo Cavallo rimane sempre un orgoglioso punto di riferimento italiano fra il brigante meridionale con “Siamo meridionali” e il prolifico autore di numerosi brani composti per rinomati cantanti italiani.

Quale pugliese d.o.c. “a cinque stelle” in ambito femminile primeggia la cantautrice Mariella Nava, una preziosa poetessa e compositrice sempre attiva in primo piano ed anche per altri artisti, che tramite lei, hanno consacrato al successo le sue creazioni: la sua nota “Spalle al muro“, spesso conosciuta al pubblico come “Vecchio”, é un biglietto da visita eccellente per questa artista, prolifica di idee originali e meritevole di maggior onori e ribalte.

Una voce femminile che é emersa con pregio al Festival di Sanremo é stata quella di Mietta, un’artista eclettica ora orientata verso mondo del cinema: un tempo con il ritornello di “Vattene amore” divenne protagonista delle nostre giornate canterine.

Un cantautore che é subito stato catapultato all’estero in ambito “dance” con la consacrazione del suo successo delle sue cover italiane, è Raf : ha proseguito con pregio a creare brani in ambito melodico per numerosi artisti ed in collaborazione con altri cantautori, stabilendosi sempre in classifica quale delicato poeta dei tempi moderni sempre attivo.

Self control” e “Cosa resterà degli anni ’80” sono fra i brani più noti del suo repertorio.

Un cantante e musicista pugliese che negli anni ’80 ci ha regalato il bel brano “É la vita” é Marco Armani, ultimamente interprete di brani classici melodici del “padre simbolico dei cantautori italiani” Cesare Andrea Bixio.

Tra i cantautori apparsi con pregio nell’ultimo decennio con ampio consenso di critica, emerge Tricarico, uno dei più moderni, originali e sensibili poeti surreali, compositori ed interpreti, che collabora attivamente anche per altri artisti: fra i suoi brani “Il bosco delle fragole” e fra le sue interpretazioni “Tre colori” al recente Festival di Sanremo 2011.

Si distingue con grande consenso di pubblico la cantautrice Dolcenera, che grazie a vittoriose competizioni canore, colleziona premi importanti e un disco di platino per l’album “Dolcenera nel paese delle meraviglie“.

Fra i più famosi gruppi musicali di successo vi sono i Negramaro che hanno conquistato le classifiche e le radio ravvicinando la musica melodica italiana al rock, ad esempio con i brani “Parlami d’amore” e la cover “Meraviglioso” di Domenico Modugno: la voce solista del gruppo é il musicista e compositore Giuliano Sangiorgi, anima creativa anche di altri artisti famosi.

Fra i nuovi gruppi che ci hanno coinvolto con il loro sound, vincendo il format televisivo Rai “X Factor” nel 2008, sono gli Aram Quartet: purtroppo scioltisi nel 2010, continuano comunque carriere separate da solisti.

I Sud Sound System sono il gruppo salentino che si contraddistingue per una fusione di vari generi musicali, fra i quali il reaggae, ma anche la pizzica e la taranta, portando avanti fra i giovani questi balli tradizionali storici del Salento.

Un altro gruppo che si contraddistingue per originalità e sonorità sono gli Après La Classe: ad esempio con il loro successo nelle discoteche “Paris” e la nuova “Mammalitaliani” sono una evoluzione e fusione di ritmiche tradizionali italiane con altre etnie e generi, che spaziano fra il melodico, il reggae, il dance, il rock: confezionate con l’armonia professionale di molteplici strumenti musicali e l’alta padronanza vocale della voce possente e poliedrica del solista del gruppo Cesko.

Restando nei ritmi moderni, é da ricordare il cantautore Caparezza, che con il suo rap ironico sconvolge metriche musicali e letterarie, ma anche usi e costumi, conquistando i giovani.

Un sensibile poeta “cavaliere dei tempi moderni” é Carlo D’Andrea, un avvocato cantautore che é stato onorato in varie competizioni canore distinguendosi con onore in: Premio “Umberto Bindi” in Santa Margherita Ligure, Festival Nazionale “Cantiamo la vita” in Pavia, Premio “Bruno Lauzi” ad Anacapri, Premio “Daolio” in Sulmona.

Fra i giovani compositori, Luigi Mariano si contraddistingue per un repertorio raffinato, ironico e d’attualità, che spazia dalle cover di Giorgio Gaber ad esempio ad una canzone in ricordo di Edoardo Agnelli dal titolo “Edoardo”.

Una cantautrice dai natali pugliesi, ma con una proficua influenza della cultura melodica americana é Cristèl, figlia d’arte di Al BanoRomina Power: la dolce poesia innata in lei e la ricerca melodica è raffinata, sono suggellate dalla sua voce d’angelo.

Un’altra bella voce è certamente quella di Alessandra Amoroso, vincitrice della competizione canora Mediaset “Amici” nel 2009 e risultando campione d’incassi vincendo dischi d’oro ed esibendsi in concerti con la sua band.

Fra i nuovi interpreti celebrati dai giovani, Emma Marrone dai natali fiorentini ma d’adozione leccese, ha vinto nel 2010 in “Amici”, format televisivo Mediaset, e nel 2011 per un buon secondo posto è da ricordare l’interpretazione di “Arriverà” con il gruppo dei Modà.

Altri cantanti della musica contemporanea sono: Graziano Galatone, Danny Losito, Rossella Marcone, Daniela Pedali, Antonino Spadaccino ; fra i musicisti Luca Medici noto come il cabarettista Checco Zalone, il pianista Emanuele Arciuli mentre Leone Di Lernia è divenuto popolare cantante pugliese con ironia anche un po’ trash, il musicista Nicola Conte, il rapper Luca Modio, fra i chitarristi e cantautori Marco Bellotti e il direttore d’orchesta e pianista Stefano Miceli.

Fra le nuove “leve” che promettono un buon avvenire musicale, vi è il giovanissimo clarinettista e cantante Antonio Cocciolo si è fatto onore a “Ti lascio una canzone” in Rai Uno, interpretando con originalità i successi di Domenico Modugno.

Fra i direttori d’orchestra e musicisti affermati vi sono Franco Cassano, Carlo Maria Giulini, fra i compositori Matteo Salvatore Pasquale La Rotella, Umberto Giordano; nell’800 Giuseppe Curci, Saverio Mercadante, Mario Pasquale Costa, Ferdinando Del Re; fra i compositori nel ‘700 Nicola Bonifacio Logroscino, Tommaso Traetta, Niccolò Piccinni Domenico Sarro Gaetano Latilla, Leonardo Leo; nel ‘600 Luigi Rossi; nei secoli a.C. vi sono il compositore Spintaro il musicista Archita il compositore e scrittore della teoria musicale Aristosseno.

Per il mondo lirico, quale cantante mezzo soprano e contralto, nel ‘900 vi è Cloe Elmo ed andando più addietro nei secoli, saltano agli occhi importanti voci rinomate nel mondo lirico nel ‘700 quali: Carlo Broschi noto come “Farinelli” Gaetano Majoranano noto come “Caffarelli” e Matteo Sassano detto “Matteuccio” (in tempi in cui si usava l’evirazione per mantenere la voce acuta maschile, attuata prima del cambiamento del timbro vocale maschile della pubertà).

Quando ci si trova realizzati e soddisfatti per aver ottenuto dei risultati positivi in ciò che più ci sta a cuore, ci risuona in mente la fatidica frase: Cosa chiedere di più dalla vita?
Per i più appassionati di buona “Musica d’Autore”, a questo interrogativo una risposta sorge sempre spontanea: Forse di rinascere in Puglia?

Domenico Modugno
http://www.domenicomodugno.it/sito/http://www.domenicomodugno.it/sito/

Tito Schipa

http://www.titoschipa.it/pag1sr.htmhttp://www.titoschipa.it/pag1sr.htm

Nicola Arigliano
http://it.wikipedia.org/wiki/Nicola_Ariglianohttp://it.wikipedia.org/wiki/Nicola_Arigliano

Artisti tra due mari
http://festival.blogosfere.it/2011/01/franco-simone-presenta-al-politeama-greco-di-lecce-artisti-tra-due-mari.html
Articolo Franco Simone Pop on
http://www.popon.it/home/diario-di-simone/101-franco-simone/3761-ho-cantato-per-modugno-tito-schipa-e-nicola-arigliano-poi-per-un-eroico-missionario.html

Eredi di Tito Schipa, Nicola Arigliano, Domenico Modugno con Franco Simone
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=168590463185308&set=a.166560966721591.37410.156720677705620&type=3

Giampiero Perrone
http://www.giampieroperrone.it/http://www.giampieroperrone.it/
Ensemble Tito Schipa Orchestra
http://www.facebook.com/profile.php?id=100000035326332&sk=wall

Antonio Ancora

http://www.myspace.com/antonioancora

Al “Dizionario dei sentimenti”

http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=20277&sz=2

Franco Simone
http://www.francosimone.it/http://www.francosimone.it/

Star Rose Academy

http://www.starroseacademy.com/Simone.htm

“Dizionario dei sentimenti” di Franco Simone – regia di Giuseppe Morelli – Silver tv in Sky (895-925) – Gold shop sul Digitale terrestre – on streaming sul sito di Lazio tv Latina

http://www.caarteiv.it/dizionario%20dei%20sentimenti%20franco%20simone.htm

“Paisaje” di Franco Simone

http://www.liguria2000news.com/paisaje-di-franco-simone-una-canzone-un-gioco-e-un-record-da-stadio.html

“Cara droga” di Franco Simone

http://www.liguria2000news.com/cara-droga-di-franco-simone-inno-internazionale-di-ogni-generazione.html

Guido Maria Ferilli
http://www.guidomariaferilli.it/http://www.guidomariaferilli.it/

“Dizionario dei sentimenti”: ospiti Guido Maria Ferilli, Marco Werba, Fernando Fratarcangeli, Elizabeth Missland, fans di Franco Simone – L’internazionale “Un amore così grande”, il prezioso “Nato tra due mari” e il Globo d’oro “Accanto” del film “Native” di John Real

Gino Latilla
http://it.wikipedia.org/wiki/Gino_Latilla

Nicola Di Bari

http://www.nicoladibari.it/it/index.html

Citricaradio
http://www.citricaradio.com.ar/

Buongiorno Italia
http://www.facebook.com/profile.php?id=100000901779308&ref=ts

Rosanna Fratello

http://www.rosannafratello.it/

Al Bano Carrisi

http://www.albanocarrisi.eu/

Mea Puglia Festival

http://www.meapugliafestival.com/

Renzo Arbore

http://it.wikipedia.org/wiki/Renzo_Arbore

Gegè Telesforo

http://it.wikipedia.org/wiki/Geg%C3%A8_Telesforo

Al “Dizionario dei sentimenti”

http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=21553&sz=2

Toni Santagata

http://www.tonisantagata.com/

Andrea Sacco

http://it.wikipedia.org/wiki/Andrea_Sacco

Franco Tozzi

http://it.wikipedia.org/wiki/Franco_Tozzi

Patricia Carli

http://it.wikipedia.org/wiki/Patricia_Carli

Adriano Pappalardo

http://it.wikipedia.org/wiki/Adriano_Pappalardo

Luca Sardella

http://it.wikipedia.org/wiki/Luca_Sardella

Anna Oxa

http://www.annaoxa.net/

Mimmo Cavallo

http://www.myspace.com/cavallomimmo

Mariella Nava

http://www.mariellanava.it/index.html

Al “Dizionario dei sentimenti”

http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=19095&sz=2

Mietta

http://www.myspace.com/miettaofficial

Raf

http://www.raf.it/

Marco Armani

http://it.wikipedia.org/wiki/Marco_Armani

Tricarico

http://www.myspace.com/officialtricarico

Dolcenera

http://www.dolcenera.com/

Negramaro

http://www.negramaro.com/

Giuliano Sangiorgi

http://www.facebook.com/pages/Giuliano-Sangiorgi/130746647430

Aram Quartet

http://it.wikipedia.org/wiki/Aram_Quartet

Al “Dizionario dei sentimenti”

http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=17667&sz=2

Sud Sound System

http://it.wikipedia.org/wiki/Sud_Sound_System

Après La Classe

http://www.apreslaclasse.it/apres2003/2011/index.html

Al “Dizionario dei sentimenti”

http://www.popon.it/home/diario-di-simone/101-franco-simone/4418-al-mio-programma-tv-arrivano-gli-apres-la-classe-un-po-parigini-un-po-salentini.html

Caparezza

http://www.caparezza.com/

Carlo D’Andrea

http://www.facebook.com/profile.php?id=100002106438946&ref=ts

“Dizionario dei Sentimenti”: ospiti Gennaro Cannavacciuolo e Carlo D’Andrea - Il pensiero di Franco Simone sulla situazione della musica italiana in radio e tv

Luigi Mariano

http://www.myspace.com/luimariano

Al “Dizionario dei sentimenti”

http://www.facebook.com/photo.php?fbid=211257222251965&set=a.166560966721591.37410.156720677705620&type=3&theater

Cristèl

http://www.cristelmusic.it/

Al “Dizionario dei sentimenti”

http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=20561&sz=2

Alessandra Amoroso

http://it.wikipedia.org/wiki/Alessandra_Amoroso

Emma Marrone

http://www.emmamarrone.net/

Antonio Cocciolo

http://www.facebook.com/antonio.cocciolo?ref=ts

Ass.ne Culturale caARTEiv

http://www.caarteiv.it

(Simona Bellone)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!