Home » IMPERIA » La Dragon Cup è di Billy Boy con Hoesch, il titolo italiano a Giuseppe Duca

La Dragon Cup è di Billy Boy con Hoesch, il titolo italiano a Giuseppe Duca

Sanremo. “Billy Boy” con l’olimpionico Vincent Hoesch al timone si è aggiudicata gli Internazionali d’Italia classe Dragoni, validi per il Paul&Shark Trophy. Ad organizzare l’evento è stato lo Yacht Club Sanremo, con la collaborazione della Regione Liguria, del Circolo Velico Capo Verde ed il sostegno, di Paul&Shark, di Cielo Gioielli e dell’ Hotel Royal Sanremo.

Sei le prove disputate, in condizione climatiche molto variabili. Regate combattute e spettacolari che sono state seguite da un folto pubblico di appassionati. Ad imporsi nella classifica Overall, in virtù di una continuità di rendimento a livello altissimo, è stata l’imbarcazione tedesca Billy Boy, con a bordo il timoniere Vincent Hoesch insieme a Peter Liebner ed al britannico Timmy Tavinor, campione del mondo 2011.

Billy Boy si è aggiudicato lo splendido trofeo realizzato in bronzo dorato dall’orafo sanremese Alessandro Rossetti, su disegno dei primi del Novecento. Dietro a Billi Boy (che ha chiuso con 11 punti) , si è piazzata l’italiano “Little Hook” (16 punti) timonato da Giuseppe Duca, con Jean Sebastien Ponce e il sanremese Vittorio Zaoli. Sul gradino più basso del podio l’imbarcazione inglese “Blue Haze” (22 punti), di Ivan Bradbury, con Lars Hendriksen e Claus Olesen.

Solo all’ultima regata Blue Haze, dragone classico costruito nel 1959 dal cantiere Pedersen & Thuensen, ha scalzato dalla terza posizione il tedesco “Kite”, rimasto ai piedi del podio per un solo punto. Quinto il finlandese “Lisa” e sesto l’ucraino “Buncker Queen”.

Blue Haze ha centrato anche il primo posto nella speciale classifica riservata alle barche classiche, vincendo il Trofeo Piero Guidi, uno splendido mezzo-scafo di dragone realizzato da un artigiano genovese. La Dragon Cup era valida anche come prova unica per l’assegnazione dello scudetto tricolore. Ad aggiudicarsi il titolo, per il terzo anno consecutivo è stato Giuseppe Duca (Compagnia della Vela Venezia) che, con Jean Sebastien Ponce e Vittorio Zaoli nel pozzetto, ha preceduto Buriana, altra barca classica di Pedersen & Thuensen costruita nel 1963, dell’armatore Susanna Guidi (CV Amici della Vela Cervia) figlia del fondatore dell’Assodragone, con timoniere Francesco Spirito ed equipaggio composto da Francesco Vallicelli e Raffaello Polini. Terzo gradino del podio per Tergeste di Ludovico Visone (CV Lazzarulo), con Ferdinando Colaninno alla barra e Luca Passerini e Mauro Grandone.

“È stata edizione davvero spettacolare della Dragon Cup – ci ha detto in conclusione il presidente dello Yacht Club Sanremo Beppe Zaoli – Siamo soddisfatti per la riuscita della manifestazione, che ha avuto grande successo di pubblico ed è state seguita con interesse anche dai media. Tutto questo malgrado il tempo non ci abbia aiutato come di consueto”.
(Claudio Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!