Home » NEWS FUORI REGIONE » La Cava Sostenibile di Murisengo: un caso di studio all’Università La Sapienza di Roma

La Cava Sostenibile di Murisengo: un caso di studio all’Università La Sapienza di Roma

Murisengo / Monferrato. A Roma, presso il Museo d’Arte contemporanea (MACRO), si è tenuto lo scorso 13 dicembre un convegno organizzato da A.I.A.P.P. (Associazione Italiana Architettura del Paesaggio) sul tema della progettazione del paesaggio, inteso come elemento in grado di diventare un motore per lo sviluppo economico.

Il progetto ecosostenibile di rigenerazione dei vuoti sotterranei della Cava San Pietro – Prato Nuovo di Murisengo (Monferrato) è stato individuato e scelto come innovativo “caso studio”, nell’ambito della Ricerca “S8suoli Urbani: la progettazione della città che scende” (Dipartimento di Architettura e Progetto – DiAP) dell’Università La Sapienza di Roma; lo studio è stato coordinato dalla Prof. Arch. Paola Veronica Dell’Aira e sviluppato dalla Dott. Ing. Isabella Santarelli, scelto per la sua naturale ambientazione unita a una qualificata progettazione per la valorizzazione  dei vuoti sotterranei (spazi ipogei).

Un innovativo progetto di “Cava sostenibile” che ha l’obiettivo principale di valorizzare gli spazi esauriti di cava che diversamente verrebbero dismessi e abbandonati, rendendoli invece fruibili alla collettività attraverso l’allestimento di spazi culturali (mostre, convegni, laboratori e altre sperimentazioni) aperte ai mondi della Scuola, del turismo e settore scientifico-tecnologico.

Caratteristiche – uniche e innovative sono, in primis, la localizzazione del sito, a 90 di profondità sotterranea e la contemporaneità delle attività minerarie dalle quali nascono gli spazi della cava sostenibile.

Un’ambientazione caratteristica, quasi lunare, stupisce tutte le volte i visitatori, che rimangono ammaliati dall’atmosfera, dal silenzio, dalla costellazione di cristalli selenitici, valorizzati da un gioco di luci di alto impatto scenografico; non a  caso, registi, sceneggiatori e fotografi si innamorano di questo “paesaggio particolare”, di alta ispirazione.

“Un bel giocattolo” – dice l’ingegnere Sandro Gennaro, “…che custodiremo con cura e faremo crescere per portare un valore aggiunto al territorio e al suo turismo, già ricco di opportunità”. Aggiunge: “A partire dalla prossima primavera 2014, attiveremo percorsi di visita supportati da una serie di laboratori didattici aperti, in particolare, alle scuole di ogni ordine e grado”.

Per informazioni Ufficio Stampa – Giornalista Mauro Caldera; cell. 347.8289962; e-mail maurocalderapress@gmail.com

Nella foto una veduta dell’interno della cava.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!