Home » CULTURA, GENOVA » La casa editrice genovese Fratelli Frilli Editori ha in distribuzione il nuovo romanzo giallo noir “Dieci parole per uccidere” dell’autrice Marina Bertamoni

La casa editrice genovese Fratelli Frilli Editori ha in distribuzione il nuovo romanzo giallo noir “Dieci parole per uccidere” dell’autrice Marina Bertamoni

Genova. La casa editrice Fratelli Frilli Editori ha in distribuzione un nuovo romanzo giallo noir. “Dieci parole per uccidere” è il titolo del volume dell’autrice milanese Marina Bertamoni.

Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato “Chi Muore Giace” (2017) con protagonista l’ispettrice Luce Franbelli che ritorna in questo suo nuovo romanzo con in primo piano la città di Lodi e dintorni. Per l’autrice, infatti, il territorio è importante, tanto che ama definirsi “donna di pianura” e predilige la nebbia, la pianura padana e il freddo. Elementi che ricorrono anche nelle sue opere, traendo forza descrittiva dall’esperienza della scrittrice. Marina Bertamoni, laureata in Scienze Geologiche e, pur impegnata da decenni con un lavoro per una multinazionale energetica, ha sempre trovato tempo ed energia sia per la lettura che, più avanti, per la scrittura che le ha riservato parecchie soddisfazioni. Nel 2008 si è aggiudicata il premio Nero Wolfe e  dopo una importante gavetta fatta di vari racconti, molti segnalati o vincitori di concorsi, è finalmente approdata alla forma romanzo nel 2014 con Camping Soleil”.

La passione per il giallo, il noir e il thriller informa gran parte della produzione dell’autrice che nel 2017 ha trovato il suo apice con Chi muore giace” (che abbiamo già citato) e ora con “Dieci parole per uccidere”, del quale esponiamo alcuni elementi di trama. Il 19 gennaio, giorno di San Bassiano, Lodi si sveglia sotto un’abbondante nevicata che minaccia di rovinare i preparativi della festa dedicata al patrono cittadino. Ma ben presto questo diventa un problema minore perché si scoprirà che durante la notte qualcuno è penetrato nella villa di un noto imprenditore del posto, ben protetta e teoricamente a prova di ladro.

L’uomo e la moglie sono stati prima torturati in modo barbaro e quindi uccisi e, visto che già in precedenza nella zona avevano agito alcune bande di extracomunitari, l’opinione pubblica trova facilmente l’ideale colpevole del terribile gesto.

L’ispettrice Luce Frambelli però non è convinta e non cerca capri espiatori: alcuni particolari sembrano contrastare con l’idea che siano stati alcuni stranieri e Luce decide di battere ogni pista possibile e indagare a 360 gradi, evitando di chiudere il caso in fretta. La sua ostinatezza incontra però la resistenza del magistrato inquirente Rufillo, che guarda a una carriera politica e tenderebbe quindi a soddisfare il razzismo latente di molti cittadini, il tutto mentre il Vicequestore Binaschi sembra sempre meno coinvolto negli eventi, distante e noncurante.

L’ispettrice Frambelli dovrà quindi affrontare con estrema calma e lucidità sia le difficoltà oggettive dell’indagine che l’ostilità di parte della popolazione di Lodi, vittima di pregiudizi nei confronti dell’altro e dello sconosciuto.

L’autrice vive con la sua famiglia a Vizzolo Predabissi, in provincia di Milano. Da sempre appassionata di letteratura gialla e thriller, da una decina di anni scrive romanzi e racconti di quel genere intrigata dalla sfida di comporre trame nelle quali ogni tassello trovi la propria esatta collocazione, all’interno di un mosaico perfetto e sorprendente. Con il romanzo La Dea della Luna (Edigiò) ha vinto nel 2008 il “Premio Nazionale Nero Wolfe” e nel 2011 ha ricevuto la Menzione d’Onore del “Premio Letterario Internazionale Santa Margherita Ligure-Franco Delpino”. È stata inoltre finalista al “Premio Letterario Mario Casacci – Orme Gialle” e al “Premio Letterario Garfagnana in Giallo”, nonché segnalata al premio “Giallo sui laghi”. Nel 2014 ha pubblicato il romanzo Camping Soleil (I Sognatori), vincitore della III Edizione del “Concorso Letterario Internazionale Il Picchio – Città di San Giuliano Milanese”. Nel 2016 si è classificata al secondo al “Premio Letterario Giallo Garda” (Sezione Inediti) “Chi Muore Giace” pubblicato in seguito da Fratelli Frilli Editori, che ora stampa questo suo romanzo giallo.

Per altre informazioni o per richiesta del libro rivolgersi direttamente a  Fratelli Frilli Editori S.r.l. – Via Priaruggia, 33/r – 16148 Genova; tel. 0103071280;3663131664; e-mail:contact@frillieditori.com; info@frillieditori.com.

Nelle foto: la copertina del volume “Dieci parole per uccidere” e la sua autrice Marina Bertamoni.
(Eugenio Bolia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2019 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!