Home » NEWS FUORI REGIONE » La “teologia del panino” dell’Arcivescovo Santoro

La “teologia del panino” dell’Arcivescovo Santoro

Taranto. Giornata storica, quella di ieri, per il 65° Deposito territoriale dell’Aeronautica Militare, che ha visto la presenza e gli interventi dell’Arcivescovo metropolita di Taranto, mons. Filippo Santoro, e il Magnifico Rettore dell’Università di Bari, prof. Antonio Felice Uricchio.

I due autorevolissimi personaggi, accolti e presentati dal comandante del 65°, t.col. Piergiorgio Farina, e dal presidente della locale sezione Anua (Associazione nazionale ufficiali Aeronautica), dott. Aldo Marturano, hanno  svolto i loro diversi ma per molti versi coincidenti interventi sul tema: “Scienza, fede e motori”.

Il comandante Farina , introducendo gli ospiti, ha ricordato la serie di iniziative prese dal 65° e dall’Anua in occasione del centenario dell’adiacente Idroscalo “L. Bologna”, ovvero mostre, conferenze e concerti  sotto il titolo “Ali, ponti e pontili”.

E la giornata “storica” è iniziata proprio con la visita dell’Arcivescovo al pontile del 65° che si protende nel Mar Piccolo praticamente ad andare incontro alle navi che riforniscono di carburante i serbatoi sotterranei della base. Un esempio da sempre  – ha spiegato il t.col. Farina – di efficienza e rigoroso rispetto dell’ambiente .

Dunque, mons. Santoro prima, e il prof. Uricchio dopo, hanno affrontato il tema non proprio insolito, ma sempre affascinante, del rapporto fede e scienza.

<Perché al fondo di tutta la vita c’è il mistero – ha detto l’Arcivescovo – e l’unico aiuto viene da un Dio che si rivela>.

<Perché la scienza non può spiegare la fede – ha detto il Magnifico Rettore – così come la fede non può dare prove alla scienza>.

Insomma, ognuno ha affrontato l’argomento da una visuale diversa ma senza creare dicotomie.

<Diceva bene Platone – ha ricordato mons. Santoro – quando affermava  che il massimo  della ragione sarebbe un dio che si rivelasse. Proprio quello che sarebbe accaduto  col cristianesimo>. E così,  la fede non è astrattezza, ma si fa concreta perché migliora la vita delle persone, illumina ogni rapporto: con la famiglia, con gli amici, col lavoro. <Altrimenti a che serve?>.

Infine l’Arcivescovo, con la semplicità che gli viene dal suo lungo apostolato in Brasile, ha raccontato la “catechesi” fatta a un ragazzino che gli aveva chiesto: <Ma non è che tutto ciò che dite è tutta un’ invenzione?>. E l’Arcivescovo di rimando: a te piace il panino? E ti piace quello vero, che addenti, o quello virtuale, che vedi in televisione? E alla ovvia risposta del ragazzo, che preferiva quello vero, da addentare, l’arcivescovo aveva risposto di slancio: <E ti pare che io mi sarei fatto 28 anni di missione  in Brasile per un panino virtuale?!>.

Per il prof. Uricchio, poi, scienza e fede non si spiegano a vicenda  ma non sono incompatibili: entrambe  danno delle risposte all’uomo.

La scienza permette sicuramente all’Aeronautica di svolgere il suo ruolo, ma altre scienze (come quella medica, ambientale, ecc.) intervengono diversamente in aiuto dell’uomo. Quindi, il rettore ha fatto  l’esempio di un esperimento di bonifica di alcuni suoli inquinati dove sono stati piantati  dei pioppi: un’operazione condotta da ricercatori dell’Università con  giovani detenuti.

<Perché – ha concluso il prof. Uricchio – la scienza deve essere intesa come possibilità di servizio, e questo l’avvicina alla fede>.

Le conclusioni sono state affidate al dott. Aldo Marturano, consigliere nazionale dell’Anua e presidente provinciale. In questa veste, Marturano ha portato il saluto  del presidente nazionale Anua, gen. S.A. Mario Majorani e ha ringraziato il  gen. S.A. Pasquale preziosa, Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, per l’attenzione verso Taranto. Quindi si è complimentato con gli illustri relatori e si è felicitato per l’organizzazione con il comandante Farina concludendo col “Gheregheghez”, il grido delle aquile.

Nel corso della manifestazione, in rappresentanza dell’Istituto di Alta Cultura Musicale “Paisiello”, si è esibito al pianoforte il m° Larry Franco con alcune sue allieve della classe di canto jazz: Tanya Pugliese, Dee Dee Joy e Flavia Saracino. Ma le emozioni della musica sono le più difficili da descrivere.

Nella foto, da sin. Il comandante t.col. Piergiorgio Farina, l’arcivescovo mons. Filippo Santoro, il magnifico rettore dell’Università di Bari, prof. Antonio Uricchio, il pres. Anua, dott. Aldo Marturano
(Antonio Biella)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!