Home » NEWS FUORI REGIONE » L’8 settembre a Massafra. Convegno nazionale “Città del Palio” e consegna premio “Palio d’Argento”

L’8 settembre a Massafra. Convegno nazionale “Città del Palio” e consegna premio “Palio d’Argento”

Massafra. Secondo appuntamento sabato (ore 19), presso Piazza d’Armi del Castello Medievale di Massafra, con il “Palio della Mezzaluna 2012”, giunto alla sua sesta edizione. Riportato alla luce nel settembre 2007 grazie all’Associazione Culturale “MassafraNostra” presieduta dal cav. Vincenzo Bommino, con il sostegno dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Martino Tamburrano.

Le precedenti edizioni hanno riscosso interesse e partecipazione da parte dell’intera cittadinanza della Tebaide d’Italia, favorendo anche la curiosità di molti forestieri che si sono affacciati in città durante le giornate dedicate alla manifestazione.

Dopo Siena, L’Aquila, Arezzo e Barletta.

Sabato sera, 8 settembre (ore 19), lo scambio culturale e solidale sarà con il Palio di Torremaggiore in provincia di Foggia.

Dopo i saluti del sindaco di Massafra, Martino Carmelo Tamburrano, e del presidente dell’Associazione “MassafraNostra”, cav. Vincenzo Bommino, seguiranno l’introduzione del prof. Cosimo Damiano Fonseca, Accademico dei Lincei e la relazione “Il Palio di Torremaggiore” a cura del dott. Ciro Panzone, Presidente del Centro Attività Culturali dell’Associazione “Don Tommaso Leccisotti”, organizzatrice del Palio di Torremaggiore, nel cui territorio si trova Castelfiorentino, ove morì Federico II.

Seguirà la cerimonia di consegna del premio “Il Palio d’Argento” che verrà assegnato a personalità operanti sul territorio ionico e distintesi per la promozione della città in ambito culturale, imprenditoriale, sportivo e sociale. Tale premio consiste in una targa d’argento su cui a colori è riprodotta un’opera sul tema di Nicola Andreace, che così spiega i contenuti: ”Dalle pagine della storia emergono i simboli del palio, che ravvivano il ricordo ed invitano a costruire la pace con concorde aggregazione e con ricerche culturali- scientifico-economiche”.

Quest’anno il Comitato di Patronato del citato premio (presieduto, in qualità di Sindaco e di Presidente pro tempore, dal dott. Martino Carmelo Tamburrano, con il contributo del Prof. Cosimo Damiano Fonseca – Accademico dei Lincei, del Prof. Pietro D’Alena – Università della Calabria e del Prof. Ing. Gregorio Andria – Preside della Facoltà d’Ingegneria sede di Taranto) ha deciso di premiare; il prof. Gianni Iacovelli (in ambito culturale), la famiglia Capriulo (in ambito imprenditoriale). il CSD “Taekwondo Massafra”-Tommaso Petrelli (in ambito sportivo) e l’Associazione Trapiantati di Organi di Massafra (in ambito sociale). Tale premio consiste in una targa d’argento su cui a colori è riprodotta un’opera sul tema di Nicola Andreace, che così spiega i contenuti: ”Dalle pagine della storia emergono i simboli del palio, che ravvivano il ricordo ed invitano a costruire la pace con concorde aggregazione e con ricerche culturali- scientifico-economiche”.

Concluderà i lavori S. E. Mons. Pietro Maria Fragnelli, vescovo di Castellaneta.

Ricordiamo che il primo appuntamento si è svolto martedì scorso nell’Auditorium “San Paolo” della Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù ed è stato dedicato a Federico II con una stupenda relazione del prof. Cosimo Damiano Fonseca e con la proiezione di un lungometraggio “Viaggio intorno a Federico II (insieme documentario-inchiesta e fiction), realizzato nel 1996 a cura del Comitato Nazionale delle Celebrazioni dell’VIII Centenario della nascita di Federico II.

Il “Palio della Mezzaluna” (il manifesto è creato dall’artista Nicola Andreace), lo ricordiamo ai nostri lettori,  è una manifestazione storico-rievocativa in costume della battaglia tra massafresi e turchi, sul fiume Tara, del 14 settembre del 1594. Fu istituita nella seconda metà degli anni Cinquanta, nell’ambito del “Settembre massafrese”,  da un gruppo della Pro loco di Massafra che s’ispirò ad una nota scritta sul Registro dei battezzati del 14 settembre del 1594 da Don Giovanni Cordola, sacrista della Collegiata di San Lorenzo Martire (l’attuale Chiesa Madre).  L’annotazione riportava come, durante il pontificato di Clemente VIII, il regno di Filippo II e la signoria di Isabella Monsorio, a Massafra, un manipolo di armigeri, guidati dal vescovo di Mottola Iacopo Micheli, si fossero opposti vittoriosamente ai feroci corsari Turchi, spintisi per razzia sino alle foci del Tara nel territorio massafrese.
Dopo una lunga interruzione, il Comune di Massafra e l’Associazione culturale “MassafraNostra”, hanno ripreso nel 2007 (come abbiamo già citato) il Palio della Mezzaluna, ampliandolo con Convegni Nazionali di Studio e gemellaggi rispettivamente con le “Città del Palio”, riscuotendo il consenso e l’entusiasmo dell’intera cittadinanza, la curiosità di molti forestieri e l’apprezzamento dei rappresentanti istituzionali delle città, dove si organizzano eventi simili.


Nelle foto: il premio “Palio d’Argento” e il manifesto “Palio della Mezzaluna 2012”, opere di Nicola Andreace.
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!