Home » ARTE, SAVONA » Ingauni in visita alla Gam di Torino per Renoir, il commento di Daniele Decia e Adalberto Guzzinati

Ingauni in visita alla Gam di Torino per Renoir, il commento di Daniele Decia e Adalberto Guzzinati

Albenga. Un gruppo di artisti, giornalisti ed appassionati d’arte della Riviera di Ponente hanno visitato la bella mostra dedicata a Renoir ed inaugurata lo scorso 23 ottobre.

A guidare la comitiva era il noto critico d’arte Adalberto Guzzinati: “A Torino – ci ha detto Guzzinati – abbiamo visitato con grande interesse la Galleria d’arte moderna dove c’è la possibilità di percorrere i momenti salienti della vita del grande maestro, con la visione di 60 tele fra le più rappresentative nella vita di uno dei più grandi maestri del movimento impressionista. Le opere arrivano dai più importanti musei parigini che conservano la collezione più ricca al mondo dell’opera di Renoir. I due musei hanno accettano di privarsi per quattro mesi di questi capolavori, dando la possibilità alla GAM di allestire una straordinaria mostra d’arte”.

Il percorso espositivo curato da Sylvy Patry e da Riccardo Passoni si divide in nove sale, dagli inizi fino alla piena maturità artistica di Renoir fino all’ ultimo periodo. I curatori hanno predisposto una divisione della vita di Pierre-Auguste Renoir in cinque periodi: gli anni della formazione e della bohème (1841-1872); gli anni impressionisti (1873-1880); la malattia della ricerca (1881-1891);
Maturità libera (1892-1903) e Il ‘papa della pittura’ (1904-1919).

“Gli impressionisti – aggiunge Daniele Decia, gallerista ed esperto d’arte – furono un manipolo di pittori che rivoluzionarono la pittura. Renoir insieme a Bazille, Caillebotte, Cezanne, Degas, Monet e Pissarro cercava di ispirarsi addentrandosi nella natura, dipingendo “en plein air”. Furono artisti che cambiarono la storia dell’arte contemporanea. Una visita al GAM di Torino è perciò obbligatoria per tutti gli appassionati di questo movimento artistico”.

La mostra dedicata a Renoir rappresenta per Torino un vero e proprio evento che si è potuto realizzare grazie all’accordo con i musei parigini Orsay e Orangerie ed al sostegno ed alla collaborazione di importanti sponsor (sponsor principale è Unipol).

Alla presentazione, oltre al sindaco Piero Fassino, era presente anche l’ambasciatore francese in Italia, Alain Leroy, che ha voluto porre l’accento sulla famosa ‘joie de vivre’ presente in tante opere di Renoir, l’importanza del suo viaggio in Italia e la grande ammirazione che il maestro di Limoges nutriva per Raffaello.

La mostra è anche una occasione per ammirare le splendide opere realizzate da Renoir in occasione del suo viaggio in Algeria, nel 1881, e quelle legate all’ ultimo periodo nella villa di Cagnes Sur Mer. La mostra si apre con una interessante sezione intitolata “L’età della Bohème” che dimostra come, dopo l’ammissione all’Ecole des Beaux – Arts nel 1862, Renoir si inserisca nel gruppo impressionista di Alfred Sisley, Frèdèric Bazille e Claude Monet, di cui sono esposte opere quali “Ritratto di Renoir”, “L’atelier di Rue de la Condamine” (Bazille) e “Il calesse” (Monet).

“Renoir dalle collezioni del Musèe d’Orsay e dell’Orangerie” è visitabile dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 19 e 30, mentre il giovedì si prolunga fino alle 22 e 30. La mostra proseguirà fino al 23 febbraio. Il prezzo del biglietto intero è di 12 euro (riduzioni per gruppi, scuole, famiglie, ragazzi, anziani). La GAM è raggiungibile anche a piedi dalla stazione ferroviaria di Torino Porta Nuova.
(Claudio Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!