Home » NEWS FUORI REGIONE » Incontro UPGI sul tema “Industria”. Apprezzati relatori Antonio Lenoci, Donato Montanaro, Emmanuele La Tanza

Incontro UPGI sul tema “Industria”. Apprezzati relatori Antonio Lenoci, Donato Montanaro, Emmanuele La Tanza

Massafra. Molto apprezzato l’incontro sul tema “L’industria in Puglia: prospettive” organizzato dall’UPGI (Università Popolare delle Gravine Ioniche) presieduta dal Gino Convertino. Si è tenuto nei giorni scorsi presso il Palazzo della Cultura, nell’ambito del progetto “La Puglia e il suo contesto sociale, economico, culturale”, con la collaborazione della Biblioteca Comunale, Consulta delle Associazioni, Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte”, Fidapa, Istituti scolastici superiori di Massafra, Leo Club, Presidio del libro e Associazione Segmenti d’Arte.

Ha condotto e coordinato i lavori Lella Mastrangelo, che ha saputo garantire all’incontro uno scorrimento ordinato e fluido, intervenendo nei momenti giusti per sollecitare la partecipazione del pubblico o per consentire  ai relatori della serata di fornire chiarimenti e puntualizzazioni. Apprezzati relatori della serata sono stati gli imprenditori emergenti Antonio Lenoci e Donato Montanaro (hanno sottoposto la storia della loro esperienza di lavoro all’attenzione e alla riflessione dei presenti) ed il dirigente d’azienda Emmanuele La Tanza, che ha tracciato a grandi linee il disegno dell’impianto industriale regionale. Ma andiamo con ordine.

La Tanza con il supporto delle slide ha ripercorso i comparti della realtà industriale della Puglia: il polo aeronautico con l’Alenia a Grottaglie, il polo automobilistico e della meccanica, le costruzioni con particolare riferimento all’edilizia diffusa a livello regionale, il polo tessile, calzaturiero e dell’abbigliamento presente anche nella zona occidentale della provincia di Taranto ed oggi in grave crisi, il Distretto della Information and Comunication Technology con i centri di ricerca CNR ed ENEA ed il Consorzio Meccatronica, il polo chimico ed energetico di Brindisi, il Distretto biotecnologico ed infine l’industria nelle provincia di Taranto con l’imponente polo siderurgico ILVA. Una introduzione sobria ma chiara che ha consentito ad Antonio Lenoci e a Donato Montanaro di inserire la loro esperienza imprenditoriale nel contesto di una regione con grandi potenzialità industriali.

Il cuore dell’intervento di Antonio Lenoci, Presidente della Confindustria di Massafra e titolare della Stoma Group che opera con successo nel settore della meccanica,  stava tutto in un caldo invito ai giovani di avere fiducia e coraggio in se stessi, di scoprire la voglia di fare qualcosa di nuovo per il territorio, utilizzando le risorse ambientali e umane disponibili, a osare e a intraprendere con  fiducia percorsi di lavoro nuovi e inediti mirati a creare ricchezza per sé e per gli altri.  Stoma Group inizialmente era la bottega artigiana di un fabbro, oggi ha un mercato internazionale e un  indotto con tanti dipendenti. Al termine del suo intervento Lenoci appariva entusiasta, soddisfatto di aver narrato un significativo percorso di vita, di rivivere un’esperienza  i cui sviluppi  inizialmente forse nessuno prevedeva. Si è augurato, e sarà senza dubbio accontentato, di poter ripetere  la sua narrazione ai giovani delle nostre scuole, convinto che questa è la strada maestra per uscire dalla crisi in cui oggi versa l’Europa..

Donato Montanaro ha illustrato la storia della Kikau, nata come azienda primaria nella lavorazione industriale degli infissi con alluminio. Ma Kikau non si è fermata al settore industriale. Ha diversificato gli orizzonti produttivi e ha aperto il suo impegno all’agricoltura d’avanguardia, con una raffinata produzione di uve e di vini prodotti nella azienda agricola Amastuola e immessi con successo sul mercato nazionale ed internazionale. Si propone, inoltre, di aprire la sua iniziativa al turismo convinta che la valorizzazione di un bene irripetibile come il nostro territorio, ricco peraltro di tanta tradizione culturale, sia un  fattore vincente nella odierna situazione di crisi. Anche Donato Montanaro ha invitato i giovani ad aver coraggio, ha sollecitato la classe politica a creare le condizioni per l’inserimento e lo sviluppo della imprenditoria  giovanile.

L’amministrazione comunale è stata presente con Giandomenico Pilolli, presidente del Consiglio Comunale, e con Antonio Cerbino, assessore alla Cultura ed all’Associazionismo, i quali hanno assicurato l’attenzione dell’amministrazione civica per lo sviluppo del territorio.

Nel dibattito è anche intervenuto il segretario della CGIL Franco Indice il quale ha evidenziato il forte richiamo alla problematica dell’occupazione giovanile.

Al termine dell’incontro una riflessione: esiste nel Sud una imprenditoria sana e coraggiosa che non ricorre all’appalto pubblico e per crescere non si alimenta in modo parassitario e per le sue scelte si affida ad una intelligente lettura dei bisogni della comunità.

A costituire un messaggio forte, per ricordare il nesso che lega lo sviluppo economico alla valorizzazione del territorio, è stata la mostra pittorica e grafica del maestro Nicola Andreace sulla civiltà rupestre. Mostra allestita all’interno della sala convegni e molto apprezzata dall’attento e qualificato pubblico.

Nelle foto di Sabrina Santovito due momentì dell’evento evento  (da dx Giandomenico Pilolli, Donato Montanaro, Lella Mastrangelo, Antonio Lenoci, Emmanuele Latanza, Antonio Cerbino).
(N.B.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!