Home » EVENTI » Incontri: “Parole di Giustizia” alla Spezia

Incontri: “Parole di Giustizia” alla Spezia

La Spezia. Torna alla Spezia, dal 13 al 15 maggio 2011, la terza edizione di “Parole di Giustizia, tre giorni di incontri, letture, spettacoli sul bene comune e i beni comuni. Sono attesi  studiosi e  testimoni di primo piano nel panorama nazionale fra i quali Romano Prodi, Stefano Rodotà, Giancarlo Caselli, Gugliemo Epifani, Luca Palamara (foto), Ferruccio Sansa, Marco Revelli, Ugo Mattei, Laura Pennacchi, padre Bartolomeo Sorge e tanti altri. Il tutto nel ricordo di Giuseppe Borrè, grande magistrato e giurista spezzino,  cui è intitolata l’associazione che promuove l’iniziativa.

L’apertura ufficiale della rassegna si terrà venerdì 13 maggio alle 16 in piazza del Bastione con la lezione magistrale di Romano Prodi dedicata a “Economia, politica, disuguaglianze”. A introdurre l’incontro sarà il sindaco della Spezia Massimo Federici. Novità di quest’anno sarà l’anteprima  “Aspettando Parole di giustizia. Legalità e bene comune” sabato 7 maggio alle ore 11 con l’intitolazione di via Giuseppe Impastato, giovane vittima della mafia.

Alla cerimonia, che si terrà presso la nuova Rsa della Chiappa  parteciperanno anche Andrea Orlando, membro Commissione Antimafia Camera dei Deputati e Giancarlo Caselli, Procuratore della Repubblica di Torino. 

Parole di Giustizia è promossa da Comune della Spezia,Associazione Studi Giuridici Giuseppe Borrè, Istituzione per i Servizi Culturali del Comune della Spezia e Provincia della Spezia con il patrocinio della Regione Liguria e con il sostegno di Carispezia – Crédit Agricole.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!