Home » NEWS FUORI REGIONE » Inaugurato a Roma il “Centro Ascolto Donna”

Inaugurato a Roma il “Centro Ascolto Donna”

Roma. Si è tenuta ieri, 13 luglio, con il patrocinio della Provincia di Roma e del Consiglio Regionale del Lazio. l’inaugurazione del “Centro Ascolto Donna” che ha la sua sede in viale Gabriele D’Annunzio 101 (piazza del Popolo – discesa del Pincio).

Il Centro nasce dall’esperienza di due associazioni romane, l’ “Associazione Giovanna d’Arco Onlus” e l’”Associazione Genere Femminile”  (di cui sono rispettivamente presidenti l’avv. Maria Pia Capozza e la dott.ssa Madaghiele Cotrina) che da tempo lavorano per la promozione di una migliore qualità della vita delle donne e lo sviluppo di una cultura delle pari opportunità.

Nel corso dell’inaugurazione, le due presidenti hanno voluto ricordare l’insegnamento autorevole e l’impegno profuso da Giovanni Paolo II che, non solo ha insegnato con le parole il rispetto della dignità della donna, denunciando l’abuso e la mercificazione del corpo femminile, ma ha anche promosso gesti concreti di incontro con le vittime di questo sfruttamento.

Il  “Centro Ascolto Donna” (è stato precisato, fra l’altro) nasce in risposta all’attuale crisi economica, finanziaria e sociale e alle conseguenze negative della stessa crisi, che influiscono direttamente sulle condizioni di vita e di lavoro delle donne e in generale sulla loro collocazione nella società.

La donna è soggetto attivo nella vita politica sociale, economica e familiare ma molte donne, dopo secoli di pressioni e condizionamenti culturali, continuano ancora a non riconoscere in uno schiaffo una forma di violenza, bensì ad intravedervi una “dimostrazione” di affetto.

Inoltre, è ancora forte lo stereotipo della donna fragile, al pari di altri soggetti deboli, come i bambini e le bambine i quali, non a caso, sono anch’essi bersaglio delle diverse forme di violenza maschile.

Il Centro, appena inaugurato, prevede attività di ascolto e consulenza, in particolare psicologica e legale, volte ad analizzare la domanda di aiuto e a definire un percorso di sostegno all’uscita dai problemi che queste donne vivono.

Le beneficiarie dei servizi del “Centro Ascolto Donna” sono donne che vivono situazioni di violenza o conflitto extra o intra familiare; donne sole e donne capo famiglia, separate, abbandonate, madri nubili; donne che vivono o hanno vissuto condizioni di violenza fisica (maltrattamenti), sessuale (molestie, stupri, sfruttamento), economica (negazione dell’accesso alle risorse economiche della famiglia, anche se prodotte dalla donna), psicologica (violazione del sé).

Il Centro riceve per appuntamento inviando una e-mail a generefemminile@tiscali.it oppure associazionegiodarco@gmail.com

Per approfondimenti sulle attività del Centro Ascolto e più in generale sui Progetti e le Iniziative portate avanti dalle due Associazioni, visionare i siti : www.generefemminile.itwww.giovannadarco.eu

Nelle foto: Un momento dell’inaugurazione del “Centro Ascolto Donna”; le due presidenti avv. Maria Pia Capozza (sx) e dott.ssa Madaghiele Cotrina, rispettivamente presidenti delle Associazioni “Giovanna d’Arco Onlus” e “Genere Femminile”.
(Rossella Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2021 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XIV - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!