Home » MUSICA, PRIMO PIANO » In programmazione in oltre cento radio italiane e straniere il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella

In programmazione in oltre cento radio italiane e straniere il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella

Firenze. Il format radio “Il Re del Gancio”, ideato e condotto dal super Giancarlo Passarella (e dallo stesso autoprodotto), prosegue a proporre con successo giovani artisti che pone accanto ai big italiani e stranieri. Il format radio è una striscia originale e propositiva (sono dieci minuti) messa in programmazione da oltre cento emittenti radiofoniche (diverse anche straniere) che ne hanno fatta richiesta e alle quali è spedito gratuitamente. Uno show, “Il Re del Gancio”, che si è rivelato di grande aiuto per le piccole radio che faticano a rimanere vive! Non c’è dubbio, Giancarlo Passarella fa proprio servizio pubblico come la Rai. Ricordiamo che, storicamente, Passarella è stato il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Banda bardò, Irene Grandi…). Approfittiamo per segnalare ai nostri lettori interessati che possono contattare Giancarlo Passarella su Facebook in una di queste pagine:  -https://www.facebook.com/pages/Giancarlo-Passarella-official/255883484432771?ref=hl- https://www.facebook.com/musicalnewshttps://www.facebook.com/giancarlo.passarella.94

Inoltre a coloro che hanno nel loro archivio l’e-mail redazione@musicalnews.com consigliamo di cancellarla perché è intasatissima. Consigliamo quindi sostituirla con una da poter scegliere (a seconda il genere musicale frequentato) dall’elenco www.musicalnews.com/redazione.php

E ora passiamo alle notizie delle puntate in onda dal 29 settembre al 3 ottobre 2014. Buon ascolto con le nuove puntate de Il Re del Gancio.

Lunedi 29 settembre

Il primo brano in scaletta è “Hey you” dei Dream Theater (gruppo musicale progressive metal statunitense, fondato a Boston nel 1985 da John Petrucci, John Myung e Mike Portnoy). E’ uno dei brani famosi della suite “The Wall” dei Pink Floyd, qui riproposto dalla celebre band prog rock dei Dream Theater: si tratta di una rarità inserita nel cd che la band regalava ai fans per Natale ai tempi d’oro. Il 21 agosto 2014 i Dream Theater hanno annunciato la pubblicazione del decimo DVD “Breaking the Fourth Wall – Live from the Boston Opera House”, la cui uscita è prevista per domani, il 30 settembre 2014. Il disco contiene l’esibizione tenuta dal gruppo il 25 marzo 2014 al Boston Opera House di Boston.

Secondo brano della giornata è “Diana” degli A.C.T.H., gruppo punk rock di Verona nato negli anni ’80. Qui è alle prese con il celebre brano di Paul Anka: ma la band ha dissacrato anche “Staying alive” dei Bee Gees ed altri capolavori ed evergreen. Vecchi e dannati punkers veronesi che hanno al loro attivo cinque album CD, due singoli ed Ep, nove compilation. Gli storici ACHT sono Doc Sin (voce), Benda (chitarra), Vincenzo Gasolio (chitarra), Igor (basso) e Lelio (batteria). In questo periodo la band sta lavorando alla ristampa del primo lavoro e ad una raccolta di brani con alcuni pezzi inediti.

Martedì 30 settembre

Primo brano del giorno è “A well respected man” di Kinks. Un buon partito con cui fare un matrimonio nel 1966. Cantavano i fratelli Davies …Siccome lui si alza presto al mattino / e arriva al lavoro alle nove / e torna a casa alle cinque e trenta / prende il treno sempre alla stessa ora … Del brano dei Kinks, uno dei più autenticamente dissacranti e critici del periodo beat, è stata tentata una ardimentosa cover in italiano dal complesso The Pops, con il titolo Un uomo rispettabile”.

Titolo del secondo brano è “La sposa ha detto si” del cantautore jazz pop Paolo Pallante. Disco nato in un momento in cui l’aria puzzava di primavera, anche se questo artista di Tivoli componeva sui suoi divani in pieno Dicembre: in fondo la vita è uguale a un maledetto gioco di carambole e rinterzi…  Il brano è stato tratto dall’album “Da piccolo giocavo a bocce”. In questi giorni ha inciso con la biscegliese Erica Mou il singolo “Tutto quello che resta (del perduto amore)”.

Mercoledì 1 ottobre

Primo brano che Passarella ci fa ascoltare è “Shipwrecked Blues” di Louis Armstrong / Clara Smith. E’ una rara registrazione del 1925: Armstrong aveva solo 24 anni, ma già cominciava a farsi notare. Poi divenne strafamoso (anche con il soprannome di Satchmo) nell’ultima parte della sua carriera, quando si propose anche come buffo cantante.

Il secondo brano in scaletta è del 2009 e s’intitola” Move along” dei Rusties & Cristina Donà. Davide Sapienza ha curato la cartellina stampa, dove racconta … Dieci anni girando l’Italia e l’Europa a tributare onori a Neil Young, riuscendo a essere più Neil Young di Neil Young in diverse riletture di gioielli perduti nell’immenso passato del canadese…. Ricordiamo che la rock band Rusties, capitanata dal cantautore/chitarrista e scrittore di rock Marco Grompi e dal “cantattore” e chitarrista Osvaldo Ardenghi, ha portato in tour nei club lo show di presentazione del loro ultimo album “Wild Dogs” (Tube Jam/distr. Glitterhouse). Lo scorso 23 settembre 2014 è, invece, uscito l’ultimo CD di Cristina Donà, titolo “Così vicini”, dal quale è stato tratto l’omonimo singolo.

Giovedì 2 ottobre

Il primo brano è “La Riva Bianca, la Riva Nera” di Iva Zanicchi inciso nel 1971 (45 giri, etichetta RIFI (sul retro “Tu non sei più innamorato di me”). La canzone tratta il tema della guerra attraverso l’incontro tra un capitano ferito e un soldato nemico che gli presta il suo aiuto. Il capitano (rimasto cieco) non può sapere che chi lo sta soccorrendo indossa una divisa diversa dalla sua. La canzone si è classificata terza a Un disco per l’estate e seconda al Festivalbar con questo  inno pacifista che diventata una delle sue più grandi hit. E’ stata N°1 in Italia nel 1971, tre milioni di copie vendute nel mondo (Europa e Sud-America) e inno di protesta studentesca contro il generale Franco in Spagna nella versione in castigliano dal titolo “La orilla blanca, la orilla negra”. Iva Zanicchi, detta “L’aquila di Ligonchio”, la conosciamo anche come attrice, conduttrice televisiva ed ex politica italiana. Ha inciso 32 album (31 in studio ed uno live) e ben 68 singoli!

Il secondo brano è “Aveva ragione Dalì” degli Analisilogica, band di Cinisello Balsamo. Hanno ragione a ritenersi danneggiati e a pensare a un atto inaccettabile da parte della commissione del Festival di Sanremo 2010 (avevano presentato “Ma c’era il sole“, escluso e censurato). Un pezzo dichiaratamente antimilitarista, pacifista, che parla di un bambino che resta mutilato a causa delle mine antiuomo. Superata la delusione, hanno inciso l’album (il quinto) “Lucia in tv coi demoni”. I membri sono Raffaele Mura, Carlo Rogato, Christian ‘Jez’ Cataldi, Davide ‘Pop’ Bassani, Stefano ‘Steve’ Rogato.

Venerdì 3 ottobre

Oggi le ultime due canzoni in scaletta. Il primo è “Money for nothing” del gruppo rock britannico Dire Straits che era stato fondato nel 1977 (è stato in attività sino al 1995). Cofirmato da Sting, ecco una delle canzoni che meglio rappresentano il periodo d’oro dell’epopea della band di Mark Knopfler: i soldi non sono per niente e ci sono anche ragazze gratis e abbastanza facili da abbordare. Componenti al momento dello scioglimento del gruppo erano: Mark Knopfler (voce e chitarra; 1977-1995), John Illsley (basso e cori1977-1995), Alan Clark (tastiere; 1980-1995), Guy Fletcher (tastiere e cori;1984-1995).

La seconda e ultima canzone della settimana è “Il Gioco del Mondo” dei Legittimo Brigantaggio, band di Latina ricca di energia che pone il genere del combat folk come unica alternativa di espressione artistica nel nuovo contesto musicale italiano. Il brano presentato è stato tratto da Giancarlo Passarella dall’album “Il cielo degli esclusi”, prodotto dalla Cinico Disincanto e pubblicato nella primavera 2009. Sabato 6 settembre hanno presentato il loro nuovo album “Pensieri Sporchi”. Attuale formazione: Gaetano Lestingi (voce, chitarre elettriche e acustiche), Domenico Cicala (basso elettrico), Pino Lestingi (chitarre elettriche), Davide “Zazzi” Rossi (fisarmonica), Ilario Parascandolo (batteria).

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto A.C.T.H., Paolo Pallante, Rusties & Cristina Donà, Analisilogica e Legittimo Brigantaggio nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella con gli AnalisiLogica a Canale10; il cantautore Paolo Pallante sulla copertina del suo album “Da piccolo giocavo a bocce”; la copertina del 45 giri di Iva Zanicchi “La riva bianca la riva nera” (1971).
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!