Home » NEWS FUORI REGIONE » In centinaia alla Madonne Abbasce, per l’ottava di Pasqua. Ad accogliere i fedeli, anche il vescovo Claudio Maniago

In centinaia alla Madonne Abbasce, per l’ottava di Pasqua. Ad accogliere i fedeli, anche il vescovo Claudio Maniago

Mottola (Ta). Complice una calda giornata primaverile, in centinaia, sin dalla mattina, domenica scorsa, si sono recati presso il santuario rupestre della Madonne Abbasce, in segno di devozione e fede per la Vergine del Carmelo.

Dopo la recita del Santo Rosario nella centralissima parrocchia del Carmine, la statua della Vergine del Carmelo è stata posta su un carro, abbellito da drappi, per essere portata presso il santuario rupestre della Madonne Abbasce. Qui, i confratelli in abito da rito, l’hanno collocata sul piazzale antistante.

Diverse le messe celebrate, durante la giornata, da don Sario Chiarelli, che ha invitato i fedeli a rispettare quel pio luogo: “E’ un santuario a cielo aperto e, pertanto – ha detto – siamo qui per pregare e non per fare picnic”.

Con un cambio di programma, la celebrazione eucaristica delle ore 16 è stata officiata dal vescovo Claudio Maniago. “Affidiamoci alla Vergine del Carmelo – ha detto nella sua omelia -, madre misericordiosa, affinchè, nel segno della fede, ci indichi la strada della fratellanza e della carità”.

Il pellegrinaggio verso la “Madonne Abbasce” ha origini antiche. La tradizione vuole che durante i Sette Sabati, nel giorno dell’ottava di Pasqua, il 16 luglio, l’8 settembre, nonché durante i periodi di calamità atmosferiche e di prolungate siccità, il clero adunasse la gente del paese e si portasse, attraverso una strada sconnessa e tortuosa, verso quella grotta, citando preghiere e supplicando la Beata Vergine.

Da allora, quel santuario è luogo di ritrovo per migliaia di fedeli, che nella pace dello spirito e nel silenzio della natura, all’aperto o nella piccola chiesetta rupestre, si rifugiano nella consolazione della preghiera, proprio come avviene, ogni anno, la domenica successiva alla Pasqua.

A chiuderla, anche quest’anno, il rientro del simulacro della Madonna in paese: punto d’arrivo, la rotonda panoramica. Qui, i confratelli, hanno dato vita ad una processione verso la parrocchia del Carmine, ove, a conclusione della giornata, alle 19,30, è stata celebrata l’ultima messa eucaristica della giornata.

Si sono, così, spenti i riflettori, sulla lunga Pasqua mottolese e sui riti organizzati dalla Confraternita del Carmine, con il fattivo impegno dell’intero Consiglio d’Amministrazione, delle consorelle e dei confratelli tutti, del padre spirituale.

Nella foto, il vescovo Claudio Maniago
(Maria Florenzio)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!