Home » IMPERIA, NEWS, PRIMO PIANO » Imperia. Ferragosto di lavoro per la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera

Imperia. Ferragosto di lavoro per la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera

Imperia. Come ogni Ferragosto, la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Imperia e tutti gli Uffici Marittimi dipendenti, da Ventimiglia a Cervo, sono impegnati in attività di vigilanza e controllo, in mare e a terra, per garantire a tutti i turisti un sicuro ed ordinato svolgimento delle attività balneari e nautiche.

I Militari dipendenti sono presenti in quattro pattuglie lungo tutto il litorale di competenza per monitorare che le attività di balneazione e di fruizione delle spiagge libere e degli stabilimenti balneari avvengano nel rispetto dell’Ordinanza di sicurezza balneare e delle altre normative vigenti, per prevenire comportamenti non conformi alle regole ed anche per fornire chiarimenti all’utenza.

Si ricorda, in particolare, una regola di grande importanza per la sicurezza dei bagnanti, prevista dall’Ordinanza di sicurezza balneare al fine di evitare pericolosi incidenti: il nuotatore che si trovi al di fuori delle acque riservate alla balneazione (oltre la fascia di mare dei 200 metri dalle spiagge o 100 metri dalle coste a picco) ha l’obbligo di utilizzare, durante la stagione balneare, i medesimi segnali previsti per i subacquei, cioè il galleggiante con bandierina rossa e striscia trasversale bianca (con sagola non più lunga di 3 metri), così da poter evidenziare chiaramente la propria presenza alle eventuali unità in transito.

In mare il dispositivo di controllo è assicurato da cinque motovedette, che negli orari di maggior affluenza controllano il rispetto delle regole sulla sicurezza della navigazione. Un cenno particolare deve essere riservato ai limiti di velocità, il cui mancato rispetto, anche in mare, è la causa di molti incidenti. Si ricorda, al riguardo, che durante la stagione estiva le unità navali non possono superare i 10 nodi entro 1000 metri dalle coste.

Altre regole essenziali per il diportista – anche se la regola più importante resta sempre la prudenza ed il buon senso: verificare sempre, prima di partire, le condizioni della propria barca, non mancando di approvvigionarsi di carburante e viveri per la navigazione che si intende effettuare; consultare attentamente i bollettini meteo; informare parenti o amici del tragitto che si intende percorrere; prestare in ogni occasione la massima attenzione ai segnali dei subacquei, da tenere a debita distanza – almeno 100 metri – e ad eventuali bagnanti, non oltrepassando i limiti delle zone di mare riservate alla balneazione; mantenere rotta e velocità di sicurezza, in funzione delle condizioni del mare, della vicinanza dalla costa e della presenza di altre imbarcazioni.

Per la prima volta quest’anno, su disposizione ministeriale, ai diportisti in regola viene rilasciato un bollino blu (fino ad ora oltre 300 i bollini rilasciati) attestante l’avvenuto controllo dei documenti di navigazione e delle dotazioni di sicurezza – che tuttavia dipendono, è bene ricordarlo, dalla distanza dalla costa a cui si naviga.

Si ricorda, infine, il numero blu 1530: numero telefonico gratuito, valido su tutto il territorio nazionale, riservato esclusivamente alle emergenze e soccorso in mare, che consente di mettersi in contatto con la più vicina Capitaneria di Porto.
(C.S.)



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!