Home » EVENTI, SAVONA » Il via della kermesse enogastronomica a Laigueglia alla XXXII^ Fiera di San Matteo

Il via della kermesse enogastronomica a Laigueglia alla XXXII^ Fiera di San Matteo

Laigueglia. Una tre giorni dedicata al gusto con più di cento stand che animeranno il suggestivo borgo marinaro ed una serie di importanti iniziative: sono questi alcuni degli ingredienti che contraddistinguono la 32^  Festa di San Matteo aperta da oggi e per tutto il fine settimana a Laigueglia. Ad inaugurare gli appuntamenti del gusto di San Matteo sono i prodotti di Terre di Bormia in cooking show ed il Pigato Marenè di Biovio.

Oggi alle 12 infatti nell’ambito delle attività enogastronomiche del Salotto del Gusto, la Val Bormida e le sue eccellenze riunite nel brand “Terre di Bormia” saranno protagoniste del primo laboratorio dedicato alla Liguria dei giovani talenti e dei prodotti tipici Expo Scuola 2015. Con una performance alla lampada, il presidente della Liguria della Federazione Italiana Cuochi, Renato Grasso, coadiuvato dai giovani chef del progetto di Italian Food Riviera Class dell’alberghiero di Alassio cucinerà un risotto alla zucca di Rocchetta con gamberi e tartufi e un dolce flambato agli aromi di Bormia.

Mostre ed incontri caratterizzano la kermesse laigeugliese che vedrà anche nella giornata inaugurale della rassegna l’esposizione di oltre 120 stand (“S.MaTè’ da-u mò e da-a tera” – San Matteo dal mare e da terra), dislocati nelle piazze ed i vicoli di uno dei Borghi più belli d’Italia. Ci sono i produttori del consorzio Terre di Bormia: Apicoltura Castellano, azienda Agricola Jole Buscaglia, Azienda Origine snc, Azienda Agricola Midai, Birrificio Scarampola, Cascina “La Botta”, Azienda Buttiero Giuseppe, Azienda Le Bontà del Belvedere, ‘Azienda Agricola Pastorino, Macelleria Pizzorno, Azienda Santamaria & C. snc, Associazioni Tartufai e Tartuficoltori Liguri e l’Associazione Produttori e Trasformatori della Zucca di Rocchetta, Azienda Agricola “Brignè” – Ass.ne ARE Valbormida – Molino Moretti – La Ginestra. Spetterà a queste aziende con i loro prodotti di qualità il compito di esaltare le “Due Ligurie”, di mare e di terra, di costa ed entroterra, con i piatti firmati da dalla Stella d’Oro al merito dei discepoli di Escoffier, nel primo cooking show di “S.MaTè’ da-u mò e da-a tera”.

Renato Grasso e i docenti del “Giancardi” guideranno i team di giovani chef e maitre in un servizio al tavolo esclusivo per trenta ospiti ai quali verrà servito il Pigato Marenè, Douja d’Or 2014, di Biovio di Bastia d’Albenga. In programma nella tre giorni di San Matteo anche Laboratori didattici e degustazioni sensoriali dedicate all’ Olio di oliva, laboratori di sculture vegetali e laboratori sulla Tecnica della costruzione dei Muretti a secco, a cura dell’Istituto Agrario “Aicardi” di Albenga, nell’ambito del progetto Italian Food Riviera Class brand ideato da Centro Studi Patrocinio EXPO 2015, in collaborazione con la Coop. Olivicola di Arnasco.
(Paolo Almanzi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!