Home » NEWS FUORI REGIONE » Il Terzo Settore e le sfide del territorio, conferenza pubblica sull’argomento svoltasi a Massafra

Il Terzo Settore e le sfide del territorio, conferenza pubblica sull’argomento svoltasi a Massafra

Massafra. Lo scorso 27 settembre, presso il Palazzo della Cultura si è tenuto un convegno incentrato sulla recente riforma del Terzo Settore. I lavori, coordinati dal presidente della Consulta delle Associazioni Pino Presicci, hanno avuto come parte attrice il presidente del C. S. V. di Taranto Francesco Riondino e l’assessore ai Servizi Sociali di Massafra l’avv.ssa Maria Rosaria Guglielmi: il primo ha analizzato i punti salienti della L. delega n. 106/2016, mentre la seconda ha brevemente illustrato le finalità del RED.

Punto di partenza della nuova disciplina unitaria inerente il III Settore è la definizione che di esso è indicata dall’art. 1, ovvero <<il complesso degli enti privati costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale e che, in attuazione del principio di sussidiarietà e in coerenza con i rispettivi statuti o atti costitutivi, promuovono e realizzano attività di interesse generale mediante forme di azione volontaria e gratuita o di mutualità o di produzione e scambio di beni e servizi>>. Tali enti hanno la finalità rendere concreti gli artt. 2, 3, 18 e 118 della Costituzione, riguardanti la tutela del diritto di associazione, la valorizzazione delle formazioni sociali liberamente costituite, il riconoscimento dell’iniziativa economica privata e la sussidiarietà effettiva.

Con il riordino in esame si è programmata la semplificazione delle attuali norme esistenti e la stesura di un Codice del Terzo Settore che: contenga disposizioni generali applicabili a tutti gli enti e gli individui che svolgono attività di interesse generale; definisca forme e modalità di organizzazione, amministrazione e controllo; preveda il divieto di redistribuzione degli utili; determini le modalità di rendicontazione, verifica, controllo e informazione ispirate alla trasparenza e le modalità di tutela dei lavoratori e della loro partecipazione ai processi decisionali. Inoltre si dovrà avere la creazione del Registro Nazionale e del Consiglio Nazionale del Terzo Settore.

Per quanto concerne i C. S. V. (Centri di Servizi per il Volontariato), questi vedranno una ridefinizione dei propri compiti e della loro governance (con riferimento al principio della cosiddetta “porta aperta”, il quale garantisce maggiore democraticità all’interno dell’organismo). I C. S. V., tra le altre cose, avranno funzioni di controllo e non potranno procedere a erogazioni dirette in denaro o a cessioni a titolo gratuito di beni mobili o immobili a beneficio degli enti del Terzo Settore (i termini e le modalità per il concreto esercizio della vigilanza saranno definiti in un Decreto del Ministero del Lavoro).

Essendo intento della L. delega la riorganizzazione organica della normativa in materia di volontariato, promozione sociale e mutuo soccorso, si prevede parallelamente uno specifico riconoscimento per le organizzazioni di volontariato. In particolare nei Decreti delegati andranno sottolineati i princìpi di gratuità, democraticità e partecipazione, e andrà favorita la specificità delle organizzazioni di soli volontari, comprese quelle operanti nella Protezione Civile, e le tutele dello status di volontario. Rilevanza viene poi data alla promozione del volontariato anche in collaborazione con il sistema scolastico e all’ottimizzazione dell’esperienza dei volontari in ambito formativo e lavorativo.

Ulteriore punto è quello riguardante l’impresa sociale, che viene fatta rientrare a pieno titolo nel complesso degli enti del Terzo Settore ed è definita come <<organizzazione privata che svolge attività d’impresa per finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale che destina i propri utili prioritariamente allo svolgimento delle attività statutarie adottando modalità di gestione responsabili e trasparenti, e favorendo il più ampio coinvolgimento dei dipendenti, degli utenti e di tutti i soggetti interessati alle sue attività>>.

Un’incognita, invece, è rappresentata dall’istituzione della “Fondazione Italia sociale”, avente il fine di sostenere la realizzazione e lo sviluppo di interventi innovativi, mediante l’apporto di adeguate risorse finanziarie che dovrebbero arrivare soprattutto dai privati.

Ora il Governo, attraverso i Decreti Legislativi delegati, ha un anno di tempo dalla data di entrata in vigore della L. delega per dare effettiva attuazione ai principi in essa espressi.

Il tema di siffatta revisione del Terzo Settore verrà nuovamente affrontato, in maniera più approfondita, il 4 ottobre nella sede tarantina dell’Università di Bari.

Venendo al RED (il Reddito di Dignità), questo è uno strumento, previsto dalla Regione Puglia, di integrazione al reddito universalistico al quale possono accedere tutte le persone (individui o nuclei familiari) che si trovino in uno stato di difficoltà tale, anche temporaneo, da essere al di sotto di quella soglia economica minima per un’esistenza accettabile. Si tratta dunque di una misura di contrasto alla povertà e di supporto a un percorso più ampio d’inserimento sociale e lavorativo.

L’assessore Guglielmi ha pertanto invitato le associazioni a presentare all’Amministrazione Comunale dei progetti per l’inclusione attiva che dovranno essere indirizzati al Sindaco, all’assessorato delle Politiche Sociali, Istruzione, Terzo Settore, Pari Opportunità, e per conoscenza alla Consulta, entro e non oltre il 20 ottobre. Per maggiori informazioni si possono consultare i seguenti siti: www.red.regione.puglia.it e www.pugliasociale.regione.puglia.it

Nella foto: il manifesto dell’incontro.
(Nicola Fabio Assi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!