Home » NEWS FUORI REGIONE » Il sindaco Tamburrano ha incontrato i presidenti delle Associazioni iscritte alla Consulta presieduta da Pino Presicci

Il sindaco Tamburrano ha incontrato i presidenti delle Associazioni iscritte alla Consulta presieduta da Pino Presicci

Massafra. Martedì scorso 4 novembre, presso la Sala Convegni del Palazzo della Cultura, il sindaco dott. Martino Tamburrano ha incontrato i presidenti delle associazioni iscritte alla Consulta che erano state convocate in assemblea generale dal presidente della stessa Consulta Pino Presicci, eletto lo scorso 9 luglio.

Lo stesso presidente, dopo i saluti rivolti a tutti i presenti, ha aperto l’incontro ringraziando il sindaco per aver voluto e sollecitato questo incontro. Sindaco che per la prima volta ha incontrato tutte le associazioni iscritte alla Consulta (sono 114).

Presicci ha presentato lo stato dei lavori fin qui svolti, informando che come primo atto è stato redatto l’inventario dei beni trovati in sede e che quello della serata era la seconda Assemblea Generale, mentre in tre mesi il Consiglio Direttivo si è già riunito tre volte. Consulta, quindi, che ha iniziato un’attività impegnativa tesa a ridare lustro e autorevolezza come voluto fortemente dalla precedente e attuale amministrazione comunale. Il presidente, fra l’altro, ha presentato le finalità e gli scopi della Istituzione Consulta, ha tenuto un incontro proficuo e costruttivo con i dirigenti scolastici, ecc.    Inoltre ha fatto noto che dal 26 settembre al 18 ottobre, i cinque settori si sono riuniti e hanno completato la formazione delle rispettive Commissioni di Settore (come recita l’Art. 6 del Reg. di Funzionamento). Settori, lo specifichiamo ai lettori, che sono: A) Associazioni Socio Assistenziali e Umanitarie. B) Associazioni Culturali, Celebrative, Educative e Scientifiche. C) Associazioni Sportive, ricreative e del Tempo Libero. D) Associazioni Valorizzazione Risorse Territoriali. E) Associazioni per la Difesa dei Diritti dei Cittadini, degli Utenti e dei Diversamente Abili.

Ha ricordato che la Consulta è uno strumento di partecipazione consapevole alla vita cittadina” e che la sua forza sono appunto le Associazioni che devono lavorare insieme, in rete, per il bene delle stesse Associazioni e per lo sviluppo della città e non per questa o quell’ideologia politica. Associazioni, quindi, che devono adoperarsi per diventare la voce dei cittadini e a rivendicare il proprio ruolo nella comunità.

Diversi i punti che ha trattato, evidenziando tra l’altro che nel capitolo della formazione ci saranno degli incontri finalizzati a conoscere le strategie per la formazione dei progetti e come trovare i fondi (Regionali, Nazionali, Europei) e che ogni associazione deve migliorare la Cultura dell’appartenenza alla Consulta e mostrare il suo logo significa portare nell’evento l’onorabilità della città.

Ha anche evidenziato che è urgente dare alla Consulta una propria autonomia economica ed ha promesso il massimo impegno per attivare e promuovere proposte fattibili da presentare per la stesura del Bilancio partecipato del 2015.

Ha chiuso ringraziando, come aveva fatto all’inizio, il dott. Tamburrano, sindaco di Massafra e nuovo Presidente Provinciale, chiudendo con “Io so che la Consulta è, non solo, nei suoi pensieri ma nel suo cuore” e ricordando ancora le basi per costruire un futuro roseo per la Città e tutti i massafresi

Ha quindi passato la parola al sindaco (il suo insediamento avvenuto nel 2006 è stato riconfermato nel maggio 2011) che ha subito ricordato a tutti che sin dall’inizio aveva creduto nella Consulta, per stimolare quel senso di appartenenza che mancava nella città. Ha dato atto all’Assessore Cerbino del grande impegno profuso, assicurando che farà il possibile per garantire opportunità a Massafra nel ruolo di Presidente della Provincia, della quale era stato consigliere dal 1999 al 2004 ricoprendo la carica di vice presidente e assessore nella giunta Rana e poi, rieletto nel 2004, svolgendo il ruolo di capogruppo consiliare di Forza Italia di opposizione alla Giunta Florido. Il suo intervento è stato apprezzato ed applaudito. Fra l’altro ha invitato le associazioni ad attivarsi per attingere ai finanziamenti e a rendersi collaborativi con l’amministrazione, che non ha mai fatto mancare il proprio sostegno. Ed ha anche annunciato che sono in programma iniziative finanziate dalla regione in ambito sportivo, che non andranno perse.

Durante la serata sono intervenuti Emmanuele Latanza e Barbara Wojciechowska.

Latanza ha ricordato, tra l’altro, che anni addietro proprio la Consulta consentì un’apprezzata e innovativa edizione di “Massafra Estate” a costi contenuti e si è augurato che si torni a trovare quella spinta propositiva che nell’ultimo biennio è mancata.

La professoressa Wojciechowska, invece, ha annunciato il gemellaggio tra le città di Massafra e Gerusalemme, previsto per fine mese. Un evento di grande portata e rilievo, da cui potranno scaturire ulteriori e importanti sviluppi, anche in relazione a Matera capitale europea della cultura. Ha anche fatto presente che in occasione di questa manifestazione, “Ponte di pace e di amicizia” tra Massafra e Gerusalemme, è previsto a cura della FIDAPA la pubblicazione di un album con le foto di Massafra e Gerusalemme allo scopo di denominare Massafra quale “Gerusalemme d’Italia”. Previsto anche un annullo filatelico speciale che sarà posto da un ufficio postale temporaneo su una cartolina a colori (annullo e cartolina creati dalla prof.ssa Grazia Tagliente) grazie alla collaborazione del Circolo Filatelico “A. Rospo”.

A conclusione della serata è intervenuto l’Assessore alla Cultura e all’Associazionismo Antonio Cerbino, da tutti ricordato come il promotore, sette fa, della Consulta.  Cerbino ha ringraziato chi ha creduto e continua a credere nell’associazionismo e ha anche ricordato il compianto Nicola Andreace, autore del logo della Consulta, che verrà impresso nella targa (autore Salvatore Acquaro) che prossimamente sarà collocata all’ingresso del Palazzo della Cultura, che è anche sede della Consulta.


Nelle foto di Salvatore Acquaro: un momento dell’intervento del sindaco Tamburrano (alla sua destra il presidente della Consulta Pino Presicci; a sinistra gli assessori Antonio Cerbino e Giuseppe Marraffa); presentazione della targa-logo della Consulta.


(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!