Home » NEWS FUORI REGIONE » Il quartiere ‘San Giuseppe – La Pentima’ si prepara a vivere la festa dei falò

Il quartiere ‘San Giuseppe – La Pentima’ si prepara a vivere la festa dei falò

Mottola (Ta). C’è fermento, nella parrocchia “San Giuseppe Lavoratore”, per i preparativi della festa religiosa in onore del ‘santo falegname’ e della contestuale Festa dei Falò.

A lavoro, già da giorni, la neo nata associazione mottolese, denominata “San Giuseppe e San Pio”, che, presieduta da Maurizio Torrente, vuole essere un tributo religioso a due santi, ai quali la città è molto devota.

L’obiettivo dei componenti del nuovo sodalizio è stato, sin da subito, molto chiaro: promuovere iniziative, in particolare quelle legate alla figura di San Giuseppe e di San Pio, finalizzate a valorizzare il territorio, da un punto di vista religioso, culturale e turistico e, soprattutto, le sue risorse, senza tralasciare il recupero della tradizione locale e della memoria storica come valore condiviso.

Ed è proprio in questa prospettiva che si inserisce l’organizzazione della Festa per San Giuseppe Lavoratore e quella dei falò, in programma per il prossimo 19 marzo, che vede la collaborazione fattiva delle associazioni “Terre Nostre”, “Nativity”, dello IAT, oltre che i patrocini di Comune e Diocesi.

Da domani, martedì 10 marzo, al via il programma religioso: recita comunitaria del Rosario e novena alle ore 17, canto dei vespri e celebrazione eucaristica, alle 18, così come previsto anche per domenica 15. Si proseguirà anche nei giorni 16, 17 e 18, quando la predicazione, durante la messa, sarà affidata a fra’ Gabriele Bitonti. Quest’ultimo negli stessi giorni, sarà a disposizione dei fedeli dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 17,30 per le confessioni.

Ma, a Mottola, la devozione per “lo sposo di Maria”, che dura da secoli, si intreccia con la tradizione dei falò, nel rione “San Giuseppe – La Pentima”, che, per l’occasione, si veste di rosso: coperte, bandierine e drappi vengono esposti ai balconi, per accogliere festosamente il simulacro del santo, in processione, che sembra benedire i vari focolai. Tradizione e folklore, dunque, segnano ogni anno, sulla “spia dello Ionio”, la giornata del 19 marzo: concerti bandistici, luna park, cabaret, bancarelle e il tradizionale spettacolo pirotecnico.

Quest’anno, però, nessun concorso, per premiare il falò più bello. Ma l’associazione “San Giuseppe e San Pio” preannuncia: ‹‹A caratterizzare il programma civile della festa non mancheranno elementi di novità››. Confermata, invece, la mostra “Giuseppe … uomo del popolo, uomo di Dio”, che, giunta alla sua 7^ edizione, sarà inaugurata domenica, 15 marzo, alle ore 19, presso i locali parrocchiali di via San Benedetto.

Foto della passata edizione
(Maria Florenzio)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!