Home » NEWS FUORI REGIONE » Il poeta futurista Paolino Ruggero Vasari. La nuora erede universale e gli altri

Il poeta futurista Paolino Ruggero Vasari. La nuora erede universale e gli altri

Santa Lucia del Mela (Me). E’ la cittadina di Paolino Ruggero Vasari (1898 – 1968) che fu tra i massimi fondatori del futurismo assieme a Filippo Tommaso Marinetti ed altri, ma il poeta siciliano, nonché commediografo futurista, era anche gallerista e negli anni venti ha divulgato in Germania l’arte futurista aprendo delle gallerie in cui hanno esposto pittori italiani del calibro di Boccioni, Prampolini ed altri. Proprio a Santa Lucia del Mela, dove ha risieduto l’illustre artista (e dove risiedono i suoi eredi, ovvero la nuora Venera Calderone Vasari ed i nipoti, tra i quali l’attrice Rosemary Calderone), alcuni giorni fa è stata organizzata dalla “Società di Storia Patria Luciese” una manifestazione per ricordarlo e per scoprire una targa indicante la dedica di uno spiazzale. Per l’occasione i relatori sono stati: Giuseppe Sergi (Presidente della Società di Storia Patria), Matteo Sciotto (Sindaco di Santa Lucia del Mela), Katia Trifirò (Università di Messina), Ruggero Vasari (Nipote del poeta), Dario Tomasello (Università di Messina) ed Andrea Italiano (Storico dell’Arte). Infine, alle ore 21,30, si è svolta una performance teatrale tratta da “L’angoscia delle macchine” di Paolino Ruggero Vasari a cura del “Piccolo Teatro” di Santa Lucia del Mela.

L’evento si è svolto come previsto, tranne il finale: un fuori programma che ha svelato degli importanti retroscena.

Pur non essendo state invitate alla manifestazione, erano presenti delle persone che ne avevano tutto il diritto e tra questi la nuora del poeta commemorato, ovvero Venera Calderone, moglie del figlio Perseo Vasari e la Nipote di questa, l’attrice Rosemary Calderone, la quale, spinta dal fatto che sulla locandina spiccava scritto il nome di Ruggero Vasari con accanto “Erede del poeta”, a nome della zia Venera ha chiesto di prendere la Parola che gli è stata concessa dopo energica insistenza, ma che, purtroppo, gli organizzatori non gli hanno permesso di finire il suo intervento che, in verità, dall’incipit si rivelava come un atto di accusa verso persone protagonisti dell’evento.

Avendo compreso cosa volesse denunciare l’attrice Calderone, ma anche incuriositi, siamo andati a fare una video intervista a lei e alla zia e, in quella occasione, ci ha consegnato il testo del suo intervento che non gli è stato permesso di leggere, ma che riportiamo qui di seguito:

“Ringrazio per l’invito (ovvero la locandina annunciante l’evento, arrivato tramite messaggio Whats App), ma, a quanto pare, “PURTROPPO” l’organizzazione non era stata messa al corrente  dell’esistenza in vita dell’unica erede del poeta futurista Paolino Ruggero Vasari, la qui presente Venera Calderone in Vasari, moglie del defunto Perseo Vasari, figlio del suddetto artista futurista.

Di certo informare di un evento così importante non era compito dell’organizzazione, poiché  ignara di una presenza ancora vivente in paese così prossima al Futurista, ma, signori, tutti conoscono il qui presente Ruggero Vasari  che porta un nome tanto importante essendo anche lui parente del poeta, essendo lui su tutti i motori di ricerca internet di questo nuovo millennio, ma che mai ha minimamente  accennato all’unica erede nuora del Futurista. Chiaramente di ogni opera, di ogni manoscritto e dell’intero archivio relativo al Poeta, ne era in possesso solo ed esclusivamente  il figlio Perseo Vasari venuto a mancare per via di un bruttissimo male dopo una sofferenza atroce assistito con amore e fino alla fine dalla moglie Venera e dal di lei fratello Alfredo (mio Padre), lasciando UNICA EREDE UNIVERSALE PROPRIO LEI, VENERA CALDERONE, LA MOGLIE che ha sempre aperto le porte di casa sua agli studiosi del Futurismo, ha aperto le porte al qui presente Professor Dario Tomasello che ne ha tratto degli scritti. Ha permesso PURTROPPO  che Ruggero Vasari la aiutasse nella gestione di un patrimonio così importante per cercare di far sempre crescere il nome del Futurista, ma quello che è cresciuto non è il nome dell’artista ne il patrimonio.

Signori, qui è  d’uopo sottolineare che Ruggero Vasari nipote del poeta, di eredità dello stesso, in effetti, ha solo il nome, anche se sulla locandina dell’evento risulta erroneamente essere l’erede.

Ma adesso voltiamo pagina. Voglio ringraziare  tutta l’organizzazione, poiché eventi come questo di certo andrebbero pubblicizzati ampiamente soprattutto per via dell’importanza storico-culturale del Poeta in qualità di uno dei fondatori  del Futurismo insieme a Filippo Tommaso Marinetti e altri.

Ovviamente per il Paese e tutti i cittadini,  questo è motivo di Orgoglio, come anche è motivo di Orgoglio per noi nipoti, ma soprattutto  per la nuora del nostro grande artista e unica erede legittima e detentrice dei diritti d’autore di tutte le opere del Poeta.

Da quanto dichiarato dalla signora Venera Carderone Vasari si capisce il suo disappunto nei confronti di alcune persone a cominciare dal cugino del marito, Rugero Vasari, che non ha restituito ciò di cui si è appropriato a cominciare dei calchi del busto del poeta, ma anche del Prof. Tomasello che non ha citato il nome di Venera Calderone che gli ha fornito del materiale per i suoi studi e della stessa giornalista Katia Trifirò, pure relatrice al convegno, che nel suo articolo pubblicato sulla “Gazzetta del Sud” si è astenuta dal citare la presenza della stessa erede del poeta futurista Calderone Vasari alla manifestazione pur essendo a conoscenza di tanti fatti.

In conclusione del nostro incontro, l’attrice Rosemary Calderone ci ha detto:

In qualità di nipote di Venera e Perseo Vasari, era doveroso dare voce a chi voce al momento non ne ha”. E la stessa signora Vasari ci tiene a fare sapere anche che “il materiale prelevato dalla casa, da certi signori, per motivi di studio, dopo tanto tempo non ha ancora fatto ritorno”.

Ovviamente non possiamo e non vogliamo entrare nel merito della disputa tra la Signora Venera Calderone Vasari ed i signori che, a suo dire, si sono appropriati indebitamente del materiale che le appartiene, ma una cosa è certa: se quanto hanno dichiarato nella video intervista la signora Vasari e la nipote, l’attrice Rosemary Calderone, risultasse a verità, costoro dovrebbero restituire quanto agli eredi legittimi appartiene.

Nelle foto: Il poeta futurista Paolino Ruggero Vasari in una scultura di Prampolini;
l’attrice Rosemary Calderone; la locandina della manifestazione
(Giuseppe Messina)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2020 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XIV - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!