Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Il format radio di Giancarlo Passarella “Il Re del Gancio” è inimitabile. Le puntate dal 3 al 7 novembre

Il format radio di Giancarlo Passarella “Il Re del Gancio” è inimitabile. Le puntate dal 3 al 7 novembre

Firenze. Giancarlo Passarella è inimitabile, come inimitabile è il suo format radio settimanale “Il Re del gancio” da lui stesso ideato e che conduce da diversi anni senza chiedere alcun contributo agli artisti che tramite lui hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica che è trasmessa da oltre 100 le piccole radio che ricevono gratuitamente il suo show e che intelligentemente mettono in programmazione. Una mano agli artisti e una alle piccole emittenti. Solo un grande professionista come Giancarlo Passarella poteva farlo. Non stupiamoci, quindi.  Come tutti sappiamo è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che continua a scoprire artisti… affiancandoli ai big internazionali. Ecco quanto propone da lunedì a venerdì di questa settimana (3-7 novembre 2014).

Lunedì 3 novembre

Giancarlo Passarella inizia facendoci ascoltare come primo brano “Hey, that’s no way to say goodbye del cantautore, poeta, scrittore e compositore canadese Leonard Cohen. È uno dei più celebri, influenti e stimati della storia della musica. Vero cult man del vecchio millennio è un grande poeta moderno. Canta Leonard Cohen: “Ti ho amato durante la mattina, il nostro bacio profondo e caldo, i tuoi capelli sul cuscino come una tempesta d’oro assonnato.  “Popular Problem” è il suo tredicesimo album in studio pubblicato il 22 settembre 2014 dalla Columbia Records.

Secondo brano è “Senza di te” degli Intermidia di Treviso, spesso di spalla ai famosi GenRosso. Ensemble con musicisti provenienti da ogni parte del mondo, dediti a concerti che assumevano i connotati di raduno popolare. Gli Intermidia (come precisa Passarella) nascevano nel 2001 da un’idea di Claudio Zanatta e Marco Prizzo. I FGTH vengono ricordati fra i gruppi più controversi di quegli anni nonché la seconda band nella storia della musica britannica a raggiungere la prima posizione con i primi 3 singoli (Relax, Two Tribes e The Power of Love), eguagliando il primato dei Gerry and the Pacemakers avvenuto nel 1964.


Martedì 4 novembre

Primo brano “Relax” del gruppo musicale inglese Frankie goes to Hollywood, che era spesso riconosciuto con la sigla FGTH. Questo, è il loro singolo di debutto e viene censurato dalla BBC, ma (grazie anche alla pubblicità suscitata dallo scandalo) raggiunge le vette delle classifiche inglesi dei singoli. Si sono riformati nel 2004, ma senza successo. Nonostante ciò i FGTH vengono ricordati fra i gruppi più controversi di quegli anni nonché la seconda band nella storia della musica britannica a raggiungere la prima posizione con i primi 3 singoli (Relax, Two Tribes e The Power of Love), eguagliando il primato dei Gerry and the Pacemakers avvenuto nel 1964.


Secondo brano in scaletta “Keine Gegenstände aus dem Fenster Werfen” dei fiorentini m2. Sono una reazione musicale nata da due elementi instabili (Matteo Fioravanti e Matteo Bianchini) e che può unirsi a elementi di altro tipo dando vita ogni volta a differenti reazioni: giusto che questa accada, perché l’artista deve mettersi in gioco.


Mercoledì 5 novembre

Primo brano in scaletta “Deviazioni” di Vasco Rossi, tratto dall’album “Bollicine” del 1983. Siamo, infatti, nel primo periodo del Blasco “… E non mi dire che sei puro come un giglio / che sei un padre perché c’hai un figlio… / credi che basti avere un figlio / per essere un uomo e non un coniglio / Quante deviazioni hai”… 29 i suoi album pubblicati (18 in studio, 9 live e 8 raccolte”. Suo ultimo cd “Vasco Live Kom ’014”, titolo anche del suo tour 2014. Questa la formazione attuale del suo gruppo: Stef Burns – chitarra: Vince Pastano – chitarra: Claudio Golinelli – basso: Will Hunt – batteria; Andrea Innesto – sax e cori; Alberto Rocchetti – tastiere, pianoforte e cori; Frank Nemola – tromba, voce solista, cori ed elettronica; Clara Moroni – voce solista, cori; Diego Spagnoli – direttore di palco, presentatore band.


Il secondo brano della giornata è GroundMan di TLeary. La band siciliana (chitarra in alluminio, basso, sinth, effetti, scratch, voce) è formata da dj DocTrashZ e Janpaolo Peritore, quest’ultimo coinvolto anche nel progetto “Mandragora”: 9 brani in un cd rumorista ed innovativo, un pò Devo ed anche Kraftwerk, ma i nomi cui s’ispirano sono davvero tanti… Tleary è progetto di Janpaolo “tleary” Peritore (chitarrista dei Mandragora e bassista dei TheSabucinaBoys). Nel 2004 Tleary registra una versione sperimentale (10′) di “Vegetable Man” di Syd Barrett, pubblicata nel vinile “Vegetable Man 10” project” (Ovni Records) dove figura anche Hugh Hopper (bassista di Syd Barrett). Tleary è stato invitato per la rinomata “Antologia italiana-Poeti Contemporanei” (ed. Libro Italiano).

Giovedì 6 novembre

Il primo brano è Wind of Change della rock band tedesca Scorpions, composta nel 1990 dal cantante Klaus Meine. Nella canzone, inserita nell’album “Crazy World”, si racconta del cambiamento tra il 1989 e il 1991 in tutta l’Europa dell’Est, a partire dalla caduta del muro di Berlino ad opera dei cittadini di Berlino Est, fino alla caduta dell’URSS tra fine Agosto ed inizio Settembre del 1991. La band aveva allora la seguente line-up: Klaus Meine (voce), Rudolf Schenker (chitarra), Matthias Jabs (chitarra), Francis Buchholz (basso) e Herman Rarebell (batteria). La formazione attuale è: Rudolf Schenkerchitarra; Klaus Meinevoce; Matthias Jabs – chitarra; James Kottakpercussioni; Paweł Mąciwodabasso.

Il secondo brano è “La Mia Patria” dei Maxiata, nome che viene dall’aquilano “mazziàta”, cioè bastonata, e che richiama non solo le loro “toste” sonorità, ma anche le radici della band, per i tre quinti dell’Aquila. Nel 2007 esce il loro cd “Scalda Il Sangue”, uno sguardo verso l’orizzonte rock pop: un package di lusso e con un videoclip ammaliante e lunare. Il loro ultimo cd “Frammenti e Colori” ricorda il terremoto del che ha colpito le loro terre.


Venerdì 7 novembre

Primo brano: “Sunshine day” degli Osibisa, gruppo musicale britannico fondato nel 1969 (e tuttora in attività) da tre africani e quattro caraibici: furono tra i primi gruppi africani e di world music a essere noti a livello mondiale. Oggi la formazione è composta da: Teddy Osei: sassofono; Colin Graham: tromba; Kofi Ayivor: percussioni; Sol Amarfio: batteria; Bessa Simons: tastiere; Kwame Yeboah: tastiere; Chris Jerome: tastiere; Kari Bannerman: chitarre; Victor Mensah: basso; Gregg Kofi Brown: basso, chitarre. 41 gli album pubblicati, l’ultimo dei quali nel 2009 dal titolo “The Very Best of Osibisa”-

Secondo e ultimo brano della settimana “Il ballo della Sfinge” di Little Taver (Reggio Emilia), tratto dall’album “Almeno l’italiano sallo”. Si tratta di una ironica rilettura scanzonata di “Walk like an Egyptian” delle Bangles, che vede la partecipazione di Chicco dei Montefiori Cocktail e Franchino dei Modena City Ramblers: Passarella invita tutti a non perdersi concerti live di Little Taver.


Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Intermidia, m2, TLeary, Maxiata e Little Taver nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella e Herman Rarebell degli Scorpions a Montecarlo nel 2004; copertina album “Bollicine” di Vasco Rossi; i Maxiata sulla copertina dell’album del 2007 “Scalda il sangue”.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!