Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Il format radio “Il Re del Gancio” sempre più richiesto. E’ ideato e condotto da Giancarlo Passarella

Il format radio “Il Re del Gancio” sempre più richiesto. E’ ideato e condotto da Giancarlo Passarella


Firenze. Il format radio “Il Re del Gancio”, ideato e condotto dal super Giancarlo Passarella (e dallo stesso autoprodotto), prosegue di settimana in settimana a proporre con successo giovani artisti (senza chiedere loro di pagare alcun contributo) che pone accanto ai big italiani e stranieri. Il format radio è una striscia, di dieci minuti, originale e propositiva che è messa in programmazione dalle emittenti radiofoniche (in questo periodo sono oltre cento e il numero aumenta di giorno in giorno…) che ne hanno fatto richiesta e alle quali è spedito gratuitamente. Uno show, “Il Re del Gancio”, che si è rivelato di grande aiuto per le piccole radio che faticano a rimanere vive! Non c’è dubbio, Giancarlo Passarella ed il suo team, fanno proprio servizio pubblico come la Rai.
Ricordiamo che, storicamente, Passarella è stato il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi…).
Le prossime puntate si possono ascoltare dal 17 al 21 marzo 2014.
Primo brano in programma lunedì 17 marzo è “Chicago Line” di John Mayall, il maestro del blues bianco che ha contribuito a lanciare artisti come Eric Clapton e Mick Taylor. Spesso viene a suonare in Italia e il consiglio spassionato di Giancarlo Passarella è di andare a vederlo dal vivo…
Il secondo brano s’intitola “Uso il crick” dei torinesi Le Trombe di Falloppio. Il brano è tratto dal cd “Povero Diabolus”. Le Trombe di Falloppio sono in musica (dice Giancarlo) quello che avrei voluto suonare io: il demential metal rock, molto ecumenico, dove le diatribe ai semafori spesso si risolvono imbracciando un cric. Ultima formazione della band (si è sciolta nel 2007 dopo aver inciso 11 album), è stata: Falloppio (voce), Ciffo (chitarra), Allo (basso), Flober (batteria).
Primo brano di martedì 18 marzo è “I don’t feel like dancin” degli Scissor Sisters. Famosi in Inghilterra, ma newyorkesi d.o.c. con due vocalist come Jake Shears e Ana Matronic, dal tastierista e bassista Babydaddy e dal chitarrista Del Marquis, a cui si aggiungono per i live Randy Real alla batteria e John JJ Garden alle tastiere. “I Don’t Feel Like Dancin’” è il primo singolo estratto dall’album “Ta-Dah” del 2006. Il brano è stato scritto insieme ad Elton John che ha anche suonato il piano per il gruppo, e al suo paroliere Bernie Taupin; è stato inoltre la prima hit internazionale degli Scissor Sister. È divenuto uno dei tomentoni estivi del 2006.
Secondo brano “The twilight zone” dei milanesi Alchemy Divine. Tra il power e il pop rock europeo 80′s: il progetto di Francesca Mantovani (cantante, autrice, attrice, doppiatrice), Mauri Belluzzo (chitarrista, pianista, compositore, arrangiatore), Micheal Kostka (batterista, autore) e dal 2011 Francesco Di Foggia (bassista, autore) ci piace da tempi non sospetti. Cercano di vivere divertendosi, come il titolo del loro cd “Have some fun” (2011) inciso per la prestigiosa etichetta italiana Top Records con quindici brani di genere rock in lingua inglese con contenuti non offensivi e di notevole impatto sonoro.
Primo brano di mercoledì 19 marzo è “Come saprei” di Giorgia. Canzone che vinse il Festival di Sanremo 1995, aggiudicandosi anche il Premio della Critica. La canzone, scritta dalla stessa Giorgia (Todrani) con Eros Ramazzotti, Vladimiro Tosetto e Adelio Cogliati, non uscì mai come singolo, ma fu inclusa nell’album “Come Thelma & Louise” che contiene  anche le canzoni “C’è da fare”, “Riguarda noi”, “Come Thelma e Louise”, “Di che segno sei”, “B.B.B.”, “Ogni donna”, “Questo amore” “Non c’è che musica in me”. “Senza paura Tour 2014″ è il suo attuale tour.  Ultimo album inciso nel 2013 è stato “Senza paura”, quest’anno Best album (2° posto) a Melodicamente e 1° posto ai Velvet Awards.
Secondo brano in scaletta è “Cosa Rimarrà di Me” di Tiberio Ferracane, cantautore torinese, dal vocione rauco, coinvolgente, passionale, provocante. Irriverente narratore di una realtà tanto intima quanto universale, nella sua carriera ha più volte ‘incrociato’ il nome di Mia Martini. Nel 2007 è stato anche vincitore del “Premio Mia Martini” come migliore interprete. Il brano “Cosa Rimarrà di Me” è tratto dall’omonimo cd (Notebook-The Music Essence/Egea Distribution). Da ricordare che Tiberio ha varato un progetto intitolato “Bed&Show” per offrire accoglienza ai musicisti in giro per l’Italia.
Primo brano di giovedì 20 marzo è “Can Can” dei Bad Manners. Il celebre can can francese, riproposto in versione ska da quei pazzi dei Bad Manners: il titolo invece non va confuso con il verbo inglese can, anche se è bello pensare di poter giocare tra il significato inglese e quello sbarazzino in lingua francese. 23 gli album pubblicati. Membri attuali del gruppo musicale londicese (nel 1981 al Festival di Sanremo) sono: Buster Bloodvessel (vocals), Simon Cuell (chitarra), Lee Thompson (basso), Richie Downs (tastiera), Russel Sheen (sassofono), Steve Washington (tamburi), Colin Graham (tromba) e Russel Wynn (percussioni).
Secondo brano: “Obsessive Beat” dei torinesi Black Jack. Grande street blues band in tour anche in Europa. Adorano passionalmente Cream, The Jimi Hendrix, Mountain, Rory Gallagher, Patto, Led Zeppelin, Taste, Allman Brothers Band e dal vivo è forte anche il blues dei padri americani.
Venerdì 21 marzo gli ultimi due brani in scaletta. Il primo è “Heartbeat City” de The Cars. Registrato nel 1983 al Battery Studios di Londra, è ritenuto dalla critica il più commerciale brano del gruppo con la tipica musica anni’80. Erano anche i primi tentativi di farsi aiutare dai videoclip a conquistare le hit parade.  A distanza di ventiquattro anni dall’ultimo disco, il 10 maggio 2011 è uscito il loro nuovo album, “Move Like This”.
Secondo e ultimo brano “Le Montagne sono Alte” del barese Paolo Farina. Il cd “Tondomondo” (pubblicato da U.d.U. nel 2008, secondo album del Farina, si presenta come turbinoso mix di suggestioni etnico-folk) contiene questo brano, sigla per diverso tempo di Demo su Radio1: definito un caleidoscopio di culture diverse miscelate con grande maestria, rendendo celebre Paolo Farina con il progetto Etnoritmo.
Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Le Trombe di Falloppio, Alchemy Divine, Tiberio Ferracane, Black Jack e Paolo Farina nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.
Nelle foto: Giancarlo Passarella durante un suo workshop; Paolo Farina tra i trulli; Tiberio Ferracane.
(Nino Bellinvia)
Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!