Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Il format radio “Il Re del Gancio” prodotto e presentato da Giancarlo Passarella. Le puntate dall’11 al 15 maggio trasmesse da 111 radio italiane e straniere

Il format radio “Il Re del Gancio” prodotto e presentato da Giancarlo Passarella. Le puntate dall’11 al 15 maggio trasmesse da 111 radio italiane e straniere

Firenze. Nuovi appuntamenti con “Il Re del Gancio”, format radio della durata di 9/10 minuti che ha cadenza quotidiana ed è spedito gratuitamente a oltre cento piccole emittenti (una decina anche straniere) anche per aiutare i giovani artisti italiani che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica, specialmente se originali e fuori dagli schemi. Passarella ha ben constatato che le piccole radio faticano a rimanere vive e con questo format, suo obiettivo questo, le aiuta a continuare ad esistere, e fare così anche da prezioso lavoro di collante con la realtà della provincia italiana. Giancarlo Passarella che è stato storicamente il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo, scoprendo Ligabue, Fleurs du Mal, Rats, Bandabardò, Irene Grandi,…). Con questo programma, che si autoproduce, non chiede agli artisti di pagare alcun contributo e poi spedisce lo show quotidiano a quelle emittenti che intelligentemente lo mettono in programmazione.

Queste le puntate da lunedì 11 a venerdì 15 maggio.

Lunedì 11 maggio

Il primo brano in scaletta è “Touch me” della cantante e modella britannica Samantha Fox, passata dalle copertine ai dischi, dalle serate live ai calendari. La Fox era famosa negli anni 80 con questo singolo “Touch Me” (I Want Your Body) che raggiunse le vette delle classifiche in Gran Bretagna, Stati Uniti, Svezia e Australia. A questo singolo ne hanno fatto seguito altri trenta, l’ultimo (2013) s’intitola “M3”.

Secondo brano è “L’uomo che fermò il tempo” di Pippo e i suoi Pinguini Polari. La band fiorentina fa un originale progressive ska rock, temprato da oltre un centinaio di concerti in tutta Italia, suonando anche di spalla a Roy Paci e i Bad Manners. Sul palco si presentano quasi in una decina… una orchestra con tanto di fiati! “Per caso o per voglia” è il titolo di un loro cd. “Credere che, capire che” è invece il titolo del loro nuovo video. Hanno ottenuto numerosi premi e riconoscimenti.

Martedì 12 maggio

“From Me to You” dei Beatles è il primo brano di oggi. E’ una canzone scritta da John Lennon e Paul McCartney ed è stata pubblicata come singolo nel 1963 dai Beatles (John Lennon voce, chitarra ritmica, armonica a bocca; Paul McCartney voce, basso; George Harrison ai cori e chitarra solista; Ringo Starr alla batteria). E’ stato il primo a raggiungere la vetta in molte classifiche inglesi ma ha fatto parecchia fatica sul mercato americano.

l secondo brano è “Hi Man / Nothing Seems What It Is” dei bolognesi Magic Babyet. Suonano un alternative rock che risente di diverse influenze spazio-temporali, dove la ricerca sonora porta ad un sound dall’atmosfera obliqua, nel quale la voce risulta a tutti gli effetti come il quarto strumento: si sono evoluti negli OfeliaDorme.

Mercoledì 13 maggio

“Here it comes again” della cantautrice britannica Melanie C è il primo brano che ci fa ascoltare oggi Giancarlo. E’ il primo singolo tratto dall’omonimo album (il secondo dell’ex Spice Girls). Pubblicato il 24 febbraio 2003 raggiunse presto la Top 10 inglese, ma anche in quelle degli altri paesi si comportò abbastanza bene. La discografia ufficiale della cantautrice pop britannica comprende sei album, due DVD musicali, ventisei promo e colonne sonore, diciannove video musicali, venticinque  singoli, l’ultimo dei quali “Loving You “(with. Matt Cardle).

Il secondo brano è “Monday Morning” dei The Vox di Ancona (Manuel Rubini, voce/chitarra; Christian Rubini, chitarra solista; Paolo Fioretti, basso; Emanuele Lucci, batteria). Finalisti con questo brano del festival “Sotterranea 2007” (si svolge a San Benedetto del Tronto) ripresentano le dolci melodie un pò beat dei primi anni ’60 inglesi, partendo ovviamente dalla lezione degli intramontabili Beatles.

Giovedì 14 maggio

Ecco i brani di oggi. Il primo s’intitola “Left outside alone” della cantautrice Anastacia. E’ tornata dopo un lungo silenzio forzato e l’ha fatto con tutta la rabbia che aveva in corpo. Anastacia si è dimostrata più forte del tumore al seno che nel 2003 ha messo in dubbio la sua carriera e la sua vita: questo brano ne è la prova più forte. E’ tratto dal terzo album della cantante, “Anastacia”, del 2004 e viene comunemente ritenuto il singolo più rappresentativo della cantante e quello in cui lei stessa si identifica. Il suo ultimo album “Resurrection” è uscito il 1 maggio 2014  ed in occasione della sua presentazione ha voluto lanciare,  questo messaggio: “Credeteci e siate nella vostra vita il meglio che potete essere”. Combattete, perché il male si può vincere”. Questo brano ne è la prova più forte, così come i concerti che la porteranno presto in Italia.

Il secondo brano è “Canzone sbagliata dei L.ego di Treviso. Nel 2006 il loro cd “Luci A Terra” si apre con questo brano, caratterizzata da un linguaggio onirico-ironico; il testo, infatti, muove tra i due volti ideali del soggetto: l’attore e il contabile, con la chiara vittoria del primo sul secondo. Gli altri brani dell’album: “Giacca blu”, “Fiori”, “Autunno”, “La Perfezione delle Cose”, “Spilli E Brama”, “Gabardine”, “Vino Di Fragole”, “Solubile”, “Eloghio Al Pianto”, “laradio”, “Clessidra” e “Alive”.

Venerdì 15 maggio

Primo brano di oggi in scaletta “Eleanor Rigby” dei Vanilla Fudge. Ammiratori delle Supremes e dei Beatles, eseguirono con successo cover di Ticket To Ride e di questa Eleanor Rigby: i Vanilla Fudge sono un gruppo psychedelic hard rock fondato dal 1966 a New York dal batterista Carmine Appice. Il gruppo dopo un lungo periodo di stasi è tornato in attività nel 2002 con questa formazione: Carmine Appice (batteria, voce), Tim Bogert (basso, voce  – turnista), Vince Martell (chitarra, voce) e Mark Stein (voce, tastiere).

Secondo brano è “La nostra faccia dura” della rock band bolognese Lino e i Mistoterital. Brano che compare nell’album “Altri Nani” del 1991: tre anni prima la band aveva prodotto quella perla di demenzialità che è “Bravi, Ma Basta”. All’attivo della band, due album usciti sul mercato discografico: “Bravi Ma Basta” (Emi, 1988) e “Altri Nani” (Diva, 1991), a cui vanno aggiunte tre autoproduzioni: “Sbagliandosi in Para” (Bravi Sarti, 1984), “Il Prosciutto è il Cane” (Bravi Sarti, 1986) e “Max Lo Smilzo” (Bravi Sarti, 1987). Nel 2002 Lino e i Mistoterital si sono ri-esibiti dal vivo dopo 11 anni di inattività.

Se gli artisti giovani proposti ti sono sconosciuti, cerca su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivi pertanto Pippo e i suoi Pinguini Polari, Magic Babyet, The Vox, L.ego e Lino e i Mistoterital nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivi uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, manda una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella premiato nel 1987 da Lino e i Mistoterital; copertina partitura musicale D’Anzi Editore-Milano del brano “I wanna be your man” (Io sono l’uomo tuo”) del 1963; Melania C (copertina “Here it comes again – News album “Reason”).

(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!