Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella continua a conquistare ascoltatori in Italia e all’estero

Il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella continua a conquistare ascoltatori in Italia e all’estero

Firenze. Grande interesse, come sempre, suscita settimanalmente il format radio “Il Re del Gancio”, ideato, condotto e autoprodotto da Giancarlo Passarella che prosegue a proporre con successo giovani artisti ponendoli accanto a big italiani e stranieri.

Il format radio è una striscia originale e propositiva (sono circa dieci minuti) messa in programmazione da oltre cento emittenti radiofoniche (diverse anche straniere) che ne hanno fatta richiesta e alle quali è spedito gratuitamente. Uno show, “Il Re del Gancio”, che si è rivelato di grande aiuto per le piccole radio che faticano a rimanere vive! Non c’è dubbio, Giancarlo Passarella fa proprio servizio pubblico come la Rai. Ricordiamo che, storicamente, Passarella è stato il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi…).  Sempre in primo piano in varie manifestazioni, anche come giornalista e autore di libri. Il 12 novembre parteciperà, tra l’altro, con la sua relazione “Why Sinchronicity?”, al Convegno medico-musicale “Sincronica… mente”… pensando a Sting e a Jung che si terrà presso l’Ordine dei Medici di Firenze. Il Convegno è organizzato dal dott. Paolo Scarsella, fra l’altro al comando della struttura multidisciplinare dell’Ospedale Palagi di Firenze. Nel corso del Convengo (gli atti saranno pubblicati in un libro) si parlerà anche dell’onlus “Vincere il dolore”, associazione alla quale Passarella devolve tutti i diritti di “Dolore No-Te” (Romano Editore), sua opera con pagine di divulgazione umana di come il dolore fisico possa diventare costruttore di arte anziché distruttore di vita. Nel libro, infatti, racconta storie di cantautori e operatori del settore che hanno avuto esperienze dolorose.

I nostri lettori che desiderano saperne di più su questo libro o riceverlo a casa propria, possono telefonare al numero verde 800960144.

Passiamo ora agli appuntamenti della settimana (ogni giorno due brani in programma).

Lunedì 24 ottobre

Primo artista: Robbie Williams, cantautore, musicista britannico.

Il suo nome all’anagrafe è Robert Peter Williams. Il 13 agosto dell’anno scorso l’ex membro dei Take That si è esibito in club esclusivo in Costa Smeralda, dopo che nel 2014 era toccato a Natalie Imbruglia e gli Earth, Wind & Fire. Per il 4 novembre dovrebbe uscire “Heavy Entertainment Show”, primo suo disco per l’etichetta Columbia Records/Sony Music dopo gli otto pubblicati dalla EMI e i due usciti per Universal. L’album sarà disponibile in versione CD, LP e deluxe CD/DVD.

Secondo artista: Acid Brains, alternative, grunge, stoner, noise e punk.

Provengono da Lucca. Circa 20 anni d’attività alle spalle: sono musicisti rock con una buona notorietà, forgiata da quasi 250 concerti in tutta Europa. Fra qualche giorno suonano a Londra ed Amsterdam. Ultimo album “Thirty three”.

Martedì 25 ottobre

Primo artista: Louis Armstrong & Clara Smith. Lui trombettista-cantante, lei cantante blues

Rara registrazione del 1925 del brano “Shipwrecked Blues”: Armstrong aveva solo 24 anni, ma già cominciava a farsi notare. Poi divenne strafamoso, anche con il soprannome di Satchmo, nell’ultima parte della sua carriera.

Secondo artista: Rusties & Cristina Donà (Milano / Bergamo)

I Rusties amano i suoni della West Coast e Wild Dogs (il loro album del 2011) e’ la conferma della loro maturità artistica: a noi piace “Move Along” con la Donà, title track del precedente cd del quale Davide Sapienza ha curato la cartellina stampa, dove racconta …Dieci anni girando l’Italia e l’Europa a tributare onori a Neil Young, riuscendo a essere più Neil Young di Neil Young in diverse riletture di gioielli perduti nell’immenso passato del canadese…. Ricordiamo che la rock band Rusties, capitanata dal cantautore/chitarrista e scrittore di rock Marco Grompi e dal “cantattore” e chitarrista Osvaldo Ardenghi, ha portato in tour nei club lo show di presentazione del loro ultimo album “Wild Dogs” (Tube Jam/distr. Glitterhouse). Nel 2014 è, invece, uscito l’ultimo CD di Cristina Donà, titolo “Così vicini”, dal quale è stato tratto l’omonimo singolo.

Mercoledì 26 ottobre

Primo artista: David Bowie, cantautore, polistrumentista, attore, produttore discografico e pittore inglese.

Continuano le celebrazioni sull’artista scomparso prematuramente: ascoltiamo la celebre “Life on Mars”, live a Tokyo nel 1990 con Adrian Belew alla chitarra. “Uno dei brani più rappresentativi del primo periodo artistico di un artista così poliedrico che è difficile etichettarlo…. Ma a noi (dice Giancarlo) il Duca Bianco piace anche per questa sua personalità”.

Secondo artista: Emblema, rock band.

Tratto dal cd “Chi tocca i fili”, il rock pop del brano “La verità”. La verità è come il mal di denti, è come una prigione ed è (dice Passarella) come un pugno in faccia…. poi gli Emblema si sono persi per strada, dopo aver pubblicato anche Hanno pubblicato un album tutto in inglese intitolato “Keep Out From Me”.

Giovedì 27 ottobre

Primo artista: Negrita, gruppo rock

Dall’album “Negrita”del 1994, escono i singoli “Rumore” e “Lontani dal mondo” con gli omonimi videoclip: segue un lungo tour di 140 date sparse nei club di tutta Italia, perchè loro amano sudare su un palco… Loro ultimo album  dal vivo (4 marzo 2016) è “9 Live&Live”, comprendente un CD con le versioni live di quasi tutti i brani dell’album 9 più 2 inediti: “I tempi cambiano” (il cui testo è stato scritto in collaborazione con Ligabue) e “Quelli che non sbagliano mai”, e un DVD contenente il concerto integrale tenutosi a Milano il 18 aprile 2015.

Secondo artista: Citizen Kane, band romana.

Un po’ dark, sullo stesso seminato dei C.S.I. e anche dei Verdena. Il vecchio “Il male bianco” è un disco volutamente cupo, dove sorridere è quasi vietato: i testi sono il fulcro del loro progetto. I Citizen Kane sono: Carlo Dojmi di Delupis (chitarra, voce e testi), Stefania Giustini (batteria), Barbara V. (basso).

Venerdì 28 ottobre

Primo artista: Tears for Fears, band new wave britannico.

Un brano del 1989 (quando suonarono anche in Italia) come “Sowing the seeds of love” ha fatto la storia della musica, dando fama al chitarrista Roland Orzabal e al bassista Curt Smith.

Secondo artista: Avantgarde Boyz, gruppo strumentale lounge genovese.

20 anni d’esperienza per Eugenio Cugnoli e Marco Magi: recentemente un loro brano è stato inserito nella compilation “Chillout Sessions 2” della londinese Ambient & Lounge net label. Nel 2012 è stato prodotto “Chillounge Music 3” e l’album di musica italiana dal titolo “Che ne facciamo di noi” in collaborazione col cantante Giustra per la Top Records.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Acid Brains, Rusties & Cristina Donà, Emblema, Citizen Kane e Avantgarde Boyz nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it

Nelle foto: Paolo Scarsella con Giancarlo Passarella in una foto di Silvano Silvia; il gruppo Emblema (copertina cd “Chi Tocca i Fili”); il gruppo Citizen Kane (copertina cd ” Il Male Bianco”).
(Nino Bellinvia)





Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!