Home » EVENTI » Il FAI presenta il programma 2011 al Magnolia

Il FAI presenta il programma 2011 al Magnolia


Albenga. Domenica in compagnia del Fai (Fondo Ambiente Italiano) ad Albenga dove i responsabili della sezione ingauna presenteranno le iniziative dell’associazione per il 2011 (fra cui spicca il “Torneo del paesaggio” che vedrà impegnate le scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia) e ci sarà il tradizionale scambio di auguri. E’ previsto anche un concerto del noto intrattenitore musicale Gerardo “Gigi” Flammia che recentemente ha ridato vita al celebre gruppo dei “The Beach Buoys”.

L’appuntamento è per le ore 17 all’Hotel Magnolia (in via Nazario Sauro, 90): i soci ed i simpatizzanti Fai saranno ospiti della famiglia Costa che da alcuni anni è impegnata attivamente nelle molteplici iniziative portate avanti dalla sezione albenganese. Fra le più interessanti  il recupero del sito di Morteo a Campochiesa (dove vi sono resti di una vecchia frazione ingauna di interesse storico, artistico ed archeologico ). 
In particolare il Fai ha puntato la propria attenzione sull’antica Cappella di Morteo, dove sono conservati interessanti affreschi medioevali: “Quest’anno – dice Liliana Ghigliazza del Fai ingauno – è stato scelto il sito di Morteo per l’iniziativa “Puntiamo i riflettori del Fai”. Sempre nel 2010 Zuccarello era stato prescelto invece per la Giornata della Primavera mentre nel 2011 toccherà al borgo di Balestrino”.

Un’altra interessante iniziativa del locale Fai nel 2010 è stato il sostegno alla salvaguardia del Giglio marino, il Pancrazio. “Si è trattato di una grande occasione per salvaguardare un pezzo di storia, natura e civiltà locale” – dice Patrizia Ghigliazza commentando la vicenda del Giglio di mare ad Albenga – Questo raro fiore mediterraneo spontaneo è stato infatti segnalato in alcuni siti proprio sulla spiaggia di Vadino ad Albenga e reso noto sia nell’ambito dell’iniziativa “I luoghi del cuore” del Fai, sia da numerosi cittadini albenganesi, segnalato e  documentato, con invio di materiale, alle associazioni ambientaliste.

“Il giglio di mare – dice  Bruno Baldacci – è una rara specie di giglio bulboso, che deve essere protetta. Le diverse segnalazioni hanno consentito alla Provincia un attento monitoraggio dei siti dove cresce ancora spontaneo il Pancrazio”. In effetti il pancrazio, o giglio di mare, è proprio una specie che rientra nel progetto della Provincia di Savona: “Conservazione dei fiori di spiaggia”, che ha l’obiettivo di salvaguardare un importante patrimonio di biodiversità. Dal 1996 la provincia di Savona infatti è impegnata in un programma di monitoraggio della flora delle spiagge con campagne annuali di rilievo in numerosi siti della riviera savonese. Attraverso la promozione della conoscenza di queste particolari piante per favorirne il ritorno sulle nostre spiagge.

 “Era il fiore preferito – conclude Marilena Boragno – dei pescatori che lo coglievano in mazzi per offrirlo alla Vergine nelle Processioni Mariane, che nascevano dalla spontanea fede nei borghi marinari”. Per avere maggiori informazioni sulle molteplici iniziative del locale                     Fai è possibile contattare i seguenti numeri: 0183 497162  (Liliana Ghigliazza), 348 9204002 (Patrizia  Ghigliazza)  349 7626017 (Bruno Baldacci) e 0182 50778 (Marilena Boragno).
(Claudio Almanzi)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!