Home » NEWS FUORI REGIONE » Il Consiglio Comunale di Massafra ha discusso i vari punti all’ordine del giorno

Il Consiglio Comunale di Massafra ha discusso i vari punti all’ordine del giorno

Massafra. Questa mattina si tenuta la nuova seduta del Consiglio Comunale che era stato convocato, in seduta straordinaria, presso la Sala Consiliare di Piazza Garibaldi, per discutere i seguenti argomenti: riconoscimenti debiti fuori bilancio derivanti da sentenze emesse dal Tribunale di Taranto e dal Giudice di Pace; ricognizione in merito al permanere dell’interesse pubblico nelle società partecipate dell’Ente;   presa d’atto pronuncia della Corte dei Conti – Sezione Regionale di Controllo per la Puglia con riferimento al “Rendiconto 2012 del Comune di Massafra”; chiarimenti in ordine alla posizione del dirigente comunale la II Ripartizione.

La seduta si è aperta con il ricordo della mamma del consigliere Giovanni Putignano, deceduta qualche giorno fa.

Primo punto ad essere trattato è stato quello della presa d’atto della pronuncia della Corte dei Conti – Sezione Regionale di Controllo, con riferimento al rendiconto 2012, già esaminata nel corso della seduta del 13 febbraio u.s. sino al venir meno del numero legale. Il consigliere Fernando Pelillo si è rivolto al segretario generale per avere lumi circa le responsabilità dirigenziali in merito alla citata pronuncia della Corte dei Conti, mentre Nicola Zanframundo ha chiesto di conoscere a quali ripartizioni siano da imputare i rilievi della Corte dei Conti e come vengano affrontate le varie criticità evidenziate. Il consigliere Antonio Laghezza ha lamentato il “portare avanti” le citate criticità senza individuare le connesse responsabilità. Sempre Laghezza ha sollecitato la costituzione di una Commissione di Vigilanza e Controllo sugli atti. Giovanni Ventura ha posto l’attenzione sul frequente riconoscimento di debiti fuori bilancio, senza conseguenti individuazioni di paternità e di atti necessari ad eliminare la pratica del “riconoscimento”. Vito Miccolis ha messo in evidenza alcune dimenticanze di dirigenti ed ha chiesto alla politica di intervenire, anche invitando gli assessori a partecipare ai lavori del Consiglio Comunale. Miccolis ha affermato che nella classe dirigenziale si è persa la massafresità e ciò ha determinato una minore attenzione per la Città. Non possiamo permettere – ha dichiarato Miccolis – che la Corte dei Conti ci muova i citati richiami che vanno ad incidere sul buon nome di Massafra.

Il presidente Giandomenico Pilolli ha ribadito che la Corte dei Conti ha chiesto esclusivamente la presa d’atto dei rilievi. Il sindaco Martino Tamburrano è intervenuto ribadendo che il “bilancio comunale” è sano e che la Procura della Corte dei Conti non ha mai condannato l’amministrazione. Il sindaco ha trattato anche i “sollevati” debiti fuori bilancio, affermando come questi non rivengano da situazioni clientelari, ma da sentenze o da cattive gestioni del passato. Putignano ha chiesto maggiore impegno per la Città, nonostante i particolari momenti. Prima della presa d’atto (12 voti favorevoli, 3 contrari e 2 astenuti), il Consiglio ha votato un emendamento (12 favorevoli e 5 astenuti), proposto da Mimmo Giannotta, con il quale si invitano i dirigenti, entro il 31 marzo, ad effettuare una ricognizione dei residui attivi e passivi.

Sui riconoscimenti di debiti fuori bilancio iscritti all’ordine del giorno sono intervenuti alcuni consiglieri. Sul primo (canile) derivante da sentenza del Tribunale, Miccolis ha dichiarato il voto contrario per documentazione scarna, Laghezza ha posto un richiamo sulla tempistica del debito e Pelillo ha chiesto di rivedere la metodologia di difesa dell’Ente. Il sindaco Tamburrano ha espresso la volontà di ricorrere in appello. Anche Ventura, come Laghezza, ha sottolineato la tempistica del riconoscimento. Con 13 voti favorevoli e 1 contrario, il punto è stato approvato. Anche l’altro riconoscimento di debito fuori bilancio è stato deliberato favorevolmente.

Ritirato il punto della ricognizione in merito al permanere dell’interesse pubblico nelle società partecipate dell’Ente.

I chiarimenti in ordine alla posizione del dirigente la II Ripartizione sono stati resi dal segretario generale con una relazione.

Nelle foto: il sindaco Martino Tamburrano; il presidente del Consiglio Comunale Giandomenico Pilolli.
(N.B.)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!