Home » NEWS FUORI REGIONE » Il cantautore Danilo Amerio è la nuova perla nella collana del cast di Mario Bellitti, patron del Festival di Potenza

Il cantautore Danilo Amerio è la nuova perla nella collana del cast di Mario Bellitti, patron del Festival di Potenza

Sono pochi gli artisti in grado di accendere di emozioni il cuore della gente. E tra questi c’è il cantautore Danilo Amerio, cresciuto alla scuola di Giancarlo Bigazzi, pietra miliare della canzone italiana, figlio di figli di operai che ricorda: “Diceva sempre mio padre a noi: io più lavoro e più i soldi non bastano mai”. Basterebbe questo incipit disperato, quello di “Quelli come noi”, per spiegare chi è Danilo Amerio e cosa è la sua musica impegnata e profonda, lontana anni luce da quella di una generazione che ha perso certezze e cerca facili quanto pericolosi rifugi.

Le sue prime canzoni (aveva 14/15 anni) le ha scritte per Nicola Di Bari (“Chi ha visto Elena”) e per Morris Albert (“I look at the sun”). Canzone quest’ultima con cui ha vinto il disco d’oro in Inghilterra. Chi non ha mai canticchiato o non conosce la famosissima “Gente di mare”? Ebbene, quella canzone è stata scritta proprio da Danilo, insieme ad Umberto Tozzi, che poi l’ha resa famosa in tutto il mondo insieme a Raf, anche se Danilo comparve tra i coristi nell’interpretazione all’Eurofestival 1987. Ma questo non è che l’inizio.

Segue a scrivere altre canzoni di successo per Fausto Leali (“D’ora in poi”), per Marina Fiordaliso (Vado via da te), per Little Tony (”), “Non finisce qui” presentata al 58º Festival di Sanremo), per Pamela Gueli (“Senza maschera”), ecc.  Ma andiamo con ordine.

Il suo debutto come solista è avvenuto nel 1992 con “Buttami via” (secondo al Cantagiro). Nel 1993 ha cantato “Figli di chi” con Mietta e i ragazzi di via Meda (4° al Festival di Sanremo). Nel 1994 ha prodotto l’album “Come un cartone animato” di Giorgio Faletti che contiene il suo brano “Signor tenente” (2° al Festival di Sanremo). Contemporaneamente ha prodotto il suo secondo album dal titolo “Danilo Amerio” contenente “Quelli come noi” (3° nelle nuove proposte a Sanremo). Ha poi cantato un brano in coppia con Aleandro Baldi dal titolo “Perché” dell’album” “Ti chiedo onestà“. Nel 1995 è tra i Big al Festival di Sanremo, ove si piazza al sesto posto con la canzone “Bisogno d’amore”, che nei paesi latini, in spagnolo con il titolo “Necesitas Amor”, viene incisa da Cristian Castro (oltre 800.000 copie vendute). La stessa canzone è stata incisa anche dalla cantante argentina Patricia Sosa con il titolo “Cuando llueve en el alma”.

L’artista ha vinto il “Premio Penisola Sorrentina Arturo Esposito” come miglior cantautore nell’edizione 2012.

Danilo Amerio è adesso, fra l’altro, la nuova perla della collana del cast artistico di Mario Bellitti, patron del Festival di Potenza.

La collaborazione (racconta Bellitti) è nata in occasione della recente edizione di Sanremo. Ci siamo scambiate alcune informazioni e alcune idee sull’attuale momento che attraversa il settore dello spettacolo, su cosa richiede oggi il pubblico e qual è invece l’offerta di musica italiana e poi una stretta di mano ha suggellato l’intesa che lo vedrà sicuramente quest’estate, per la sua tournèe, anche in Basilicata. Perché crisi o non crisi (afferma l’operatore lucano di spettacoli) la musica di qualità non va mai in crisi ed è sempre attuale”.

Quella di Danilo Amerio, come si può ben constatare, è la tipica vita del cantautore, che regala brani a volte di grande successo a chi sa valorizzarli ma che, una volta tentata la fortuna in prima persona, sbatte contro un mondo come quello della discografia pieno di pregiudizi, che si ferma alle apparenze e non valuta le canzoni in quanto tali. Così la sua corporatura massiccia o i temi sociali portati nelle sue canzoni (autentici e sinceri, non come la moda di oggi) hanno rischiato di creare un alone di prevenzione attorno all’Amerio-solista che conosciamo anche per le sue ispirazioni a sentimenti profondi ed autentici, realtà osservata dalla parte dei più deboli, come appunto ha dimostrato con la canzone “Il mercato degli angeli”, scritta nel 2001 in omaggio al Telefono Azzurro e poi “Angeli in tour”, una serie di otto concerti per sensibilizzare sul drammatico tema della violenza sui minori.

L’ultima sua creatura è lo spettacolo “Circus”: Particolarmente originale l’idea alla base dell’evento, coniugare tecnologia, musica e arte circense o, come dice lui, più semplicemente rappresenta l’avverarsi di un sogno, quello di unire diversi tipi di arte.

Suoi album: “Lato latino”, “Danilo Amerio”, e “Bisogno d’amore” incisi per la Nuova Fonit Cetra. Hanno fatto seguito gli album: “Fidati del tuo cuore” (1999 – pubblicato dalla Nar International e distribuito in tutta Europa dalla Sony Music), “Ali digitali (2009 – Aerostella/Edel Music); “L’amore ha un altro colore (2011 – Bit Records) e “Made in Italy”.

Suoi singoli di successo:  “Dov’ero io”, “Made in Italy”, “L’amore ha un altro colore”, “C6H12O6”,  “Un solo cuore, un’unica idea”,Giorgio per giorno”, “Io amo l’Italia” (inno dell’omonimo movimento promosso dal giornalista e scrittore Magdi Allam).

Nelle foto: la copertina del singolo “C6H12O6” del 2011;  Danilo Amerio con il produttore Mario Bellitti.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!