Home » NEWS FUORI REGIONE » Il 23 marzo presso l’Appia Palace Hotel di Massafra presentazione del volume “Racconti II” di Antonio G. Mastrangelo

Il 23 marzo presso l’Appia Palace Hotel di Massafra presentazione del volume “Racconti II” di Antonio G. Mastrangelo

Massafra. Appuntamento culturale presso l’Appia Palace Hotel. Sabato 23 marzo (ore 17.00), nella Sala Convegni,  il prof. Mimmo Calabretti, cultore di storie locali, presenta sabato un nuovo volume di racconti dell’autore massafrese Antonio Giovanni Mastrangelo.

“Racconti II” è il titolo del volume, edito da Scorpione Editrice di Taranto con impaginazione di Carmela Massafra e disegni ella pittrice Anna Amendolito. In quarta pagina la dedica dell’autore: “A mia madre e a coloro che mi hanno coperto di affetto e onorato della loro stima e sincerità”.

Antonio G. Mastrangelo ha coltivato, sin da giovane, l’amore per la cultura popolare e le tradizioni. E non solo della sua terra natìa (è massafrese doc), ma anche della terra materna friulana, tanto che al suo cognome abbina anche quello della madre, Platta. Proprio in Friuli, ove da sempre coltiva amicizie e parentele, ha trascorso spensierate ed indimenticabili stagioni della sua adolescenza. La sintesi delle due culture, quella pugliese e quella friulana, e le esperienze vissute sono i motivi ispiratori dei suoi numerosi racconti ed anche delle sue opere grafiche. In questo volume    da leggere i “Lucrezia”, “ “L’insalata sul popò”, “Lu figghij d’ mest’ Giacint” e “Tira la porta e viene la corte” che l’insolito narratore (ha esercitato la professione di geometra, insegnato topografia e meccanica agraria nell’Istituto Tecnico Agrario “Mondelli” e in diversi Istituti Comprensivi della provincia di Taranto), come dice, “si è affrettato a scrivere prima che la ruggine intaccasse gli ingranaggi della memoria”. Lo fa presente nella prefazione il prof. Mimmo Calabretti (lui stesso autore di opere di storia locale, come “Don Paolo Zigrino” e “STATTE  …  e nò t’mòve”), il quale precisa che il ricco e vario lavoro di Mastrangelo, più che sollecitato dal mero desiderio di raccontare fatti e personaggi della nostra gente, appare piuttosto come il desiderio di recuperare credenze e modi di vita tradizionali appartenente alla solare Terra di Puglia e, in particolare, alla Terra che si distende tra l’arco jonico degradante verso la dorata costa a sud e le prime alture della Murgia tarantina a nord.

Ad aprire il libro (pagine 274 più copertina e sopracopertina a colori) una oculata presentazione del dott. prof. Giuseppe Caggiano che, se gli fosse stato chiesto dall’amico Tonino Mastrangelo (come dice appunto), gli avrebbe suggerito di aggiungere al titolo “per non dimenticare”, ovvero “Racconti per non dimenticare”.

Come specifica, infatti, i racconti di Antonio Mastrangelo sono un appassionato, coinvolgente ritorno alle origini, un viaggio nei luoghi della memoria, un mosaico di frammenti di vita paesana, di paesaggi, di rapporti sociali.

Racconti piacevoli che dopo averli letti, si desidera rileggerli e, siamo certi, si desidera leggere anche quelli pubblicati nel primo volume.

Intanto segnaliamo questo secondo volume ai nostri lettori che per informazioni e richieste possono rivolgersi direttamente a Scorpione Editrice – Via Istria 65d – 74100 Taranto – Telefax 0997369548; e-mail: scorpioneditrice@liberro.it.

Nelle foto: la copertina del volume e una delle opere della pittrice Anna Amendolito inserita nello stesso volume.
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!