Home » NEWS FUORI REGIONE » Il 2 gennaio nel Teatro Comunale di Massafra in scena lo spettacolo “IANCU, un paese vuol dire”

Il 2 gennaio nel Teatro Comunale di Massafra in scena lo spettacolo “IANCU, un paese vuol dire”

Massafra. «Questo è il racconto di una giornata.

Una domenica dell’agosto del 1976 in cui la grande Storia, quella con la S maiuscola, invade la vita e le strade di un paese del Salento».

Giovedì 2 gennaio 2014, alle ore 21.00, nel Teatro Comunale (Piazza Garibaldi), andrà in scena lo spettacolo “IANCU, un paese vuol dire”.

Un progetto di Fabrizio Saccomanno, testo di Francesco Niccolini e Fabrizio Saccomanno, con Fabrizio Saccomanno.

«Un famoso bandito, fuggito dal carcere di Lecce due giorni prima, è stato riconosciuto mentre si nasconde nelle campagne del paese.

Inizia così una tragicomica caccia all’uomo che coinvolge un po’ tutti, bambini compresi.

Ma questo non è solo il racconto di una giornata.

E’ il racconto di un’infanzia e degli inganni e le illusioni che la circondano.

Ed è soprattutto il racconto di un’epoca.

Attraverso gli occhi di un bambino di otto anni viene ricostruito il mosaico del ricordo: uno strano e deformato affresco di quegli anni nel profondo Sud. Un sud che oggi non c’è più, piazze e comunità che si sono svuotate e si sono imbarbarite, o sono state svendute.

Con quegli occhi a volte spalancati, altre socchiusi, altre ancora addormentati e in sogno, si racconta un mondo, frammenti di storia e di uomini e di donne, di battaglie tra bande e rivali e giochi pericolosi.

Nessuna cartolina, nessuna nostalgia: è un mondo duro, cupo, eppure comico e grottesco. Un mondo fotografato un attimo prima di scomparire. Un mondo di figure mitiche, contadini, preti, nonni, libellule, giornaletti e una gran voglia di diventare grandi, chissà poi perché».

Lo spettacolo rientra nella rassegna di teatro contemporaneo “LégamInTeatro” della stagione 2013/2014 realizzata dal Teatro delle Forche nell’ambito dell’intervento “Innovazione nella rete delle Residenze Teatrali”, cofinanziato dal FESR PO PUGLIA 2007/2013, Asse IV – Azione 4.3.2, affidato dalla Regione Puglia al Teatro Pubblico Pugliese.

L’attore e pedagogo teatrale Fabrizio Saccomanno terrà dal 3 al 6 gennaio, sempre nel Teatro Comunale, un laboratorio di teatro di narrazione sulla memoria storica e sull’identità culturale di Chiatona, nell’ambito del progetto “CLESSIDRA”, a cura dell’associazione culturale RESET Chiatona, attraverso lo studio dei materiali raccolti durante gli incontri, le interviste e le ricerche sul campo.

I quindici attori, guidati da Saccomanno, tesseranno le fila di una trama fitta di storie di vita quotidiana, aneddoti e racconti.

Il laboratorio si concluderà con una dimostrazione finale intitolata “Al mare – Racconti di un luogo”, in programma il 6 gennaio nelle vie del centro storico di Massafra, nei pressi di Piazza Garibaldi, a partire dalle ore 19, con ingresso libero.


Il costo del biglietto intero è di 10 euro, ridotto 8 euro (over 65, under 25 e possessori di Agis Card). Info e prenotazioni: www.teatrodelleforche.com; info@teatrodelleforche.com; 0998801932; 3497148766.


L’attore Fabrizio Saccomanno  in una foto di Alessandro Colazzo.

(N.B.)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!