Home » NEWS FUORI REGIONE » I retroscena della vicenda dei marò nel libro del giornalista Toni Capuozzo

I retroscena della vicenda dei marò nel libro del giornalista Toni Capuozzo

Taranto. I fatti risalgono al 15 febbraio 2012, cioè tre anni fa (tra poco anche quattro). I fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone vengono accusati di aver ucciso due pescatori indiani scambiati per pirati nell’atto di difendere da un presunto attacco la petroliera Enrica Lexie, sulla quale i militari si trovavano.

Alla nave italiana viene detto di tornare indietro per farla ormeggiare nel porto di Kochi dove i due marò verranno tratti in arresto. Da quel momento inizia una questione paradossale che si trascinerà ancora per chissà quanto tempo, nonostante le dichiarazioni di facciata di chi di competenza. Il giornalista di Mediaset Toni Capuozzo ha ricostruito questa storia nel libro Il segreto dei marò (presentato venerdì 6 presso la libreria Ubik di Taranto), giungendo in conclusione a provare l’innocenza dei nostri conterranei Latorre e Girone. L’indagine comincia con l’esame della confusa Legge che prevedeva l’impiego di personale militare a bordo di navi mercantili e quindi civili, per poi analizzare gli errori e le mistificazioni dell’inchiesta indiana.

Il volume, infatti, evidenzia gli enormi punti interrogativi di questo accidente: quali e quante imbarcazioni erano presenti in quel tratto di Oceano Indiano e la rotta delle stesse; la traiettoria ed il calibro dei proiettili e quali armi hanno effettivamente sparato (è probabile che i poveri pescatori siano caduti per il “fuoco amico” della Guardia Costiera indiana); la causa dell’inversione di rotta dell’Enrica Lexie; il motivo delle operazioni svolte dagli inquirenti indiani senza la partecipazione di periti italiani e il motivo per cui nelle varie dichiarazioni del comandante del peschereccio, Freddy Bosco, l’orario dell’incidente è passato dalle 21.20 circa alle 16.00; …

Quello che colpisce, continua Capuozzo, oltre al mancato reale interesse dei maggiori quotidiani nazionali e al denigrante atteggiamento di parte dell’opinione pubblica, sono l’incompetenza e la probabile malafede di coloro che hanno agito in tale vicissitudine (i quali, peraltro, hanno fatto tutti carriera). I nostri vertici politici, diplomatici e militari non hanno mai fatta propria l’ipotesi d’innocenza dei marò (ad es. si pensi al risarcimento pagato alle famiglie delle vittime che sembra un’ammissione di colpevolezza), così facendo l’Italia ne esce con l’immagine di una nazione subalterna che per un “piccolo pugno di riso” sacrifica due suoi uomini (senza dimenticare che per molto tempo hanno pure rischiato la pena capitale). Adesso non resta che attendere l’evoluzione del caso dinanzi al tribunale arbitrale costituito dall’Aja.

Nella foto: Toni Capuozzo durante la presentazione del suo libro
(Nicola Fabio Assi)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!