Home » PRIMO PIANO » Guardia di Finanza: arrestato spacciatore, a guardia della droga un pitone reale

Guardia di Finanza: arrestato spacciatore, a guardia della droga un pitone reale

La Spezia. Nuovo risultato della Guardia di Finanza della Spezia, nel contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti.

La mattina del 1° aprile, i finanzieri del gruppo hanno eseguito una perquisizione domiciliare nell’abitazione di M.L., ventiduenne di Santo  Stefano di Magra  che, nell’ambito di una più complessa attività d’indagine, è risultato essere uno degli spacciatori attivi nel comprensorio. 

Alla vista dei militari, il giovane ha inizialmente creduto si trattasse di un “pesce d’aprile” organizzato dagli amici, ma dopo l’inizio dell’attività di perquisizione, eseguita anche con l’impiego dell’unità cinofila delle fiamme gialle, ha capito che non di uno scherzo si trattava ma, purtroppo per lui,  di una vera operazione di polizia.

Alla richiesta dei finanzieri di esibire eventuali sostanze stupefacenti in suo possesso, il giovane ha subito consegnato un pezzo di hashish di 10 grammi, sperando che dopo quella spontanea esibizione le attività venissero terminate.

Ma l’accurata perquisizione dell’abitazione, effettuata con l’ausilio del Labrador antidroga “Umos” che segnalava la presenza di droga in vari punti della camera da letto del ragazzo, permetteva di rinvenire diversi involucri di cellophane contenenti marijuana già pronti per lo spaccio, per un peso complessivo di circa 2 etti, nonché un bilancino di precisione con tracce di droga, denaro contante ritenuto il provento dell’attività illecita e varie strisce di nylon, solitamente utilizzate per imballare i panetti di hashish, inequivocabile indizio che l’illecita attività del ragazzo era particolarmente florida, avendo già “smerciato” l’hashish che quel nylon aveva contenuto.

La perquisizione dell’abitazione dell’indagato è risultata di particolarmente difficoltosa per la presenza, all’interno di essa, di vari animali (un cane di grossa taglia, un gatto, un coniglio) che notoriamente possono distogliere l’attenzione ovvero interferire negli odori che l’unità cinofila antidroga è deputata ad identificare, e quindi ostacolarne l’attività.

Ma la sorpresa più grande per gli operanti è stata la scoperta di un enorme pitone reale della lunghezza di almeno un metro e mezzo, trovato nella camera da letto del ragazzo, posto di guardia a poche decine di centimetri dal luogo ove il 22enne occultava un grosso involucro di marijuana, rinvenuta dopo avere, con estrema cautela, distratto e spostato il rettile. Sono in corso accertamenti per stabile se il pitone è regolarmente detenuto.

Il giovane ventiduenne è stato immediatamente tratto in arresto per detenzione di stupefacenti ai fini spaccio ed associato al carcere di “Villa Andreino”, dove si trova tuttora detenuto.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!