Home » NEWS FUORI REGIONE » Grande successo di “Masserie sotto le stelle….insieme con la pizzica” a Castellaneta

Grande successo di “Masserie sotto le stelle….insieme con la pizzica” a Castellaneta

Castellaneta. Grande successo ha avuto la seconda edizione di “Masserie sotto le stelle….insieme con la pizzica“ organizzata dalla Cia Confederazione Italiana Agricoltori e dall’Associazione Culturale Gaia, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Castellaneta.

Il tour delle masserie è stato organizzato in autobus, due partiti da Castellaneta e uno da Castellaneta Marina, e si è concluso alle 2.00 circa, in una bellissima e stellata sera d’estate.

La prima azienda ad essere visitata è stata Santa Margherita ubicata in contrada Le Grotte; il Direttore della Cia di Taranto Vito Rubino ha spiegato che la Cia e l’Associazione Gaia hanno organizzato questi eventi per far conoscere la cultura contadina, il territorio ed esaltarne le bellezze, e per cercare di spingere gli operatori agricoli a diversificare l’attività. L’ing. Vito Miccoli, proprietario della masseria, ha illustrato che il fabbricato rurale esistente originariamente era destinato a “casina di caccia”; il complesso rurale di questa masseria si trova a sud-ovest del territorio di Castellaneta, in contrada Le Grotte, ad una distanza di circa 4 km dal centro abitato e di circa 18 km dal litorale di Castellaneta Marina, sulla strada comunale Bolzanello-Varola. Il terreno, coltivato a uliveto, seminativo e frutteto misto, assieme al fabbricato rurale esistente, ha una superficie complessiva di ha 05.80.41; riferiscono alcuni storici locali che, dopo varie vicissitudini, probabilmente verso la fine del 1800, la proprietà di una parte cospicua del territorio della contrada Le Grotte era nel possesso di alcune famiglie locali, Sarapo e Terrusi (nel 1810 a Castellaneta fu sindaco Domenico Terrusi). Nell’anno 1963 gli eredi di Luigi Terrusi vendettero questa “casina di caccia” a Giuseppe Spinelli, casalino e trebbiatore, che era giunto a Castellaneta dal Casale S. Michele (Sammichele di Bari) per prestare inizialmente la sua opera di agricoltore e mezzadro presso la masseria Sant’Andrea Grande. Gli eredi Spinelli, successivamente, nell’anno 1994, hanno venduto agli attuali proprietari. La contrada Le Grotte è fra le più importanti di Castellaneta per ritrovamenti archeologici che risalgono presumibilmente al IV e III sec. A.C. Dopo la visita alla masseria gli organizzatori hanno offerto ai presenti friselle con olio di oliva, olive e vino da uva Pinot Grigio, servito ghiacciato, dal nome “Alleria”, prodotto e commercializzato con il marchio Le Grotte di Sileno.

La visita è proseguita verso contrada Gaudella, per la Masseria Scarano, una tenuta di circa ettari 21, in cui si coltiva principalmente il foraggio che, all’approssimarsi della stagione estiva, viene mietuto, imballato e conseguentemente usato per l’alimentazione degli  80 bovini di razza bruna alpina presenti nell’azienda; l’azienda è di proprietà ed è condotta dalla famiglia Miccolis, Vincenzo, la sig.ra Pasqua, Giovanni Cosimo studente in veterinaria, Anna studente in giurisprudenza e Domenica studente liceale. Al centro dell’azienda esiste un caseggiato la cui costruzione fu voluta dal sig. Nicola Scarano nella metà del secolo scorso, con un ampio piazzale, un giardino ed un porticato utilizzato per il ricovero attrezzi. Dopo una breve descrizione sulle origini della masseria, la sig.ra Pasqua ha mostrato e spiegato a tutti il procedimento per ottenere le mozzarelle degustate al momento e servite sotto il porticato insieme a capocollo, tarallini e vino biologico varietà Chardonnay dal nome commerciale “Controra” prodotto e commercializzato dall’azienda Le Grotte di Sileno.

L’ultima azienda ad essere visitata è stata la Masseria Specchia, un antico fabbricato risalente secondo il catasto onciario al 1750; condotta dalla famiglia Antonicelli, Leonardo e i nipoti Nicola e Rosanna, la masseria comprende una superficie agricola pari a 100 ettari, 75 coltivati a oliveto e il resto seminativo, ortaggi e vigneto. Nella masseria vi è un frantoio per la lavorazione delle olive; all’epoca del brigantaggio il frantoio era ipogeo ed esistono ancora i resti. Sono presenti le neviere utilizzate in passato per la raccolta e la conservazione della neve, una chiesetta del 1798 dedicata alla madonna della neve, denominata S. Maria delle Grazie, un cortile (jazzo)  per l’allevamento delle pecore. Appena giunti in masseria il gruppo ha potuto degustare vari tipi di focaccia preparata per l’occasione al forno a legna dalla sig.ra Maria. A seguire due primi preparati da Giuseppe Perniola e Piero Tigri, salsiccia arrosto della macelleria Pascoli Verdi, angurie a volontà prodotte in azienda, gelati Negus del Cin Cin Bar di Castellaneta e dolci preparati dai soci dell’associazione Gaia. Nel corso della serata danze popolari a cura del gruppo dell’Associazione Gaia guidato dalle insegnanti Maria De Benedictis e Carmela Losito e una quadriglia comandata in dialetto castellanetano con il coinvolgimento del pubblico presente. La cena è stata accompagnata da due vini biologici, un aleatico dal curioso nome commerciale “Sciupafemmine” e da un primitivo dal nome commerciale “Marenero” prodotti e commercializzati dall’azienda Le Grotte di Sileno.

C’e’ stata l’estrazione di oltre 100 numeri abbinati ai premi messi in palio dalle attività commerciali di Castellaneta: i primi tre premi messi in palio dagli organizzatori sono stati un week-end per 2 persone in un centro benessere, uno smartphone e una bicicletta.

Gli organizzatori hanno consegnato a tutte e tre le masserie una targa ricordo della manifestazione.

L’iniziativa è riuscita molto bene ed è stata molto apprezzata dai presenti e dai titolari delle masserie visitate.(Franco Gigante)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!