Home » MUSICA, PRIMO PIANO, SAVONA » Giusto Franco Trio. Fra alcuni mesi le nuove esibizioni di musica classica con arrangiamenti originali e l’incisione di un nuovo CD

Giusto Franco Trio. Fra alcuni mesi le nuove esibizioni di musica classica con arrangiamenti originali e l’incisione di un nuovo CD

Savona. Bisogna attender ancora alcuni mesi per riascoltare dal vivo il “Giusto Franco Trio” con al pianoforte il M° Giusto Franco, alla batteria Marco Canavese e al contrabbasso Francesco Barone.

Il Trio, infatti, ultimamente ha dovuto annullare tre concerti in Giappone (confermati però per il prossimo anno) e diversi concerti che doveva tenere lo scorso mese di luglio e in questo mese di agosto e nei prossimi mesi a Villa Cambiaso di Savona, Castello Saliceto di Cuneo, Auditorium Calizzato di Savona… in Svizzera, in Francia, ecc.

L’annullamento è stato necessario a causa di una miastenia oculare gravis che ha colpito l’anima del Trio, il pianista e compositore M° Giusto Franco (ora in via di guarigione), che è stato ricoverato e curato con grande professionalità prima in un ospedale in Liguria e poi a Milano (all’ospedale “Besta”, dotato di ottime apparecchiature modernissime).

Al suo rientro in famiglia a Savona non ha potuto fare a meno di esclamare con commozione “Casa dolce casa!”, dicendo anche che era già un “miracolo” non trovarsi più su una sedia a rotelle. Migliora di giorno in giorno e, immaginate un poco, ha iniziato di nuovo a comporre. Anzi, sta ultimando (iniziata in ospedale a Milano) una sonata-jazz nei canonici tre tempi, una jazzsuite ed una serie di 12 valzer swingati.

La musica, del resto, è per lui una necessità dell’anima, anzi è da sempre nel suo dna. “Per me musica e famiglia sono tutto: lo sono stati e lo saranno”, ci ha precisato. Fra alcuni mesi, come previsto (immancabile il sostegno della moglie Silvia, della figlia Sabrina, dei nipoti Ginevra, Filippo e Alessandro, del genero David e dei musicisti tutti) tonerà di nuovo a esibirsi con il suo Giusto Franco Trio. Immaginatevi l’attesa.

Intanto a tutti i nostri lettori consigliamo di ascoltare, e riascoltare, l’ultimo CD di questa nota formazione che contiene un repertorio basato prevalentemente su rivisitazioni di brani famosi dei grandi autori classici con arrangiamenti originali in chiave jazz.

“Giusto Franco Trio …play classic jazz!” è il titolo. Ben 45 minuti di musica classica che non ci si stanca di ascoltare.  Un prezioso CD registrato, tra maggio e aprile 2013, nello studio di Marco Canavese, prodotto dallo stesso Giusto Franco Trio. Il primo brano in ordine di esecuzione è “Notturno n. 3” di Franz Liszt. Fanno seguito: “Allegretto” di Ludwig Van Beethoven, “Andante” di Wolfgang Amadeus Mozat, “Adagio” di Tomaso Albinoni, “Danza Ungherese n. 5”  di Johannes Brahms, “Adagio” di Ludwig van Beethoven, “Gnossienne n.1” di Erik Satie, “Summertine” di George Gershwin e “Pavane” di Gabriel Faurè. Sono nove brani eseguiti con grande professionalità dai tre ultra noti artisti del “Giusto Franco Trio”: Giusto Franco (fondatore del trio nel 2010), pianista e compositore; Marco Canavese, batterista diplomato al CPM di Milano e tecnico del suono; Francesco Barone, contrabbassista, ingegnere).  Consigliamo anche di ascoltare i CD e i video realizzati nel corso dei concerti presso Villa Cambiaso di Savona, del concerto-memorial in onore del M.° Romano Scorza tenuto come ospite teatro Chiabrera di Savona. E ancora i due CD (uno solo piano ed uno con il Trio) incisi nel 2011;  il CD solo piano realizzato nel 2012 “Giusto Franco plays Giusto Franco”. Proprio indimenticabile la serie di concerti (coordinati dallo stesso maestro Giusto Franco con Pio Vintera nell’Auditorium di Villa Cambiaso) nel “Giugno musicale 2013” che hanno visto in primo piano il M°  Franco in duo, in trio e in quartetto con l’esecuzione di celeberrime composizioni classiche di F. Liszt, G. Gershiwin, W. A. Mozart, T. Albinoni, J. Brahms, L. v. Beethoven, F. Chopin, E. Satie e G. Faurè.

Per i lettori sarà un piacere anche di visionare, e ascoltare, i tanti video su  Youtube (Giusto Franco Trio: “Elegia”,  “Adagio”, di Albinoni, “Allegretto” di Beethoven, “Lullaby For One”,  “Summertine” di Gershiwin,…  E poi solo Giusto Franco al pianoforte in “Notturno op. 9 n.2” di Chopin, “L’isola dei coralli”, “Silvia mia”, “L’isola dei gabbiani”, “Casa mia”, “Cari genitori”, “Aphrodite”, “Tema di Clo”. Inoltre la serie di preludi: “Preludio n. 1-2-3-4-5-6-7-8-9-10” con in primo piano il M° Giusto Franco. Lui e gli altri due musicisti del Trio, Canavese e Barone, hanno già deciso l’incisone di un nuovo CD per il prossimo 2015. Conterrà brani classici rivisitati ed alcune composizioni di Giusto Franco.

Ed è proprio su di lui che desideriamo soffermarci. Compositore e pianista, personalmente lo conosciamo da ben cinquant’anni (nel 1964 abbiamo composto insieme, lui la musica ed io il testo, la canzone “A piedi nudi”).

Ha iniziato lo studio della musica in giovanissima età con la maestra Tina Franzino, proseguendo poi lo studio del pianoforte con il M° Leandro Criscuolo. Si è diplomato presso il Conservatorio di Musica “N. Paganini” di Genova, sotto la guida del M° Vincenzo Silvio Giauni; ha conseguito il diploma d’abilitazione magistrale, l’abilitazione all’insegnamento della musica e del canto corale e il diploma di composizione presso l’Accademia Musicale Genovese. Ricordiamo fra l’altro che è stato docente all’Istituto Magistrale Statale “Giuliano Della Rovere” di Savona. Membro di giuria in concorsi nazionali, ha tenuto, e ci auguriamo che continui a tenerne altre, conferenze di musicologia e lezioni-concerto.

Al suo attivo molte composizioni per strumento solista, per quartetto d’archi e per orchestra, edite da note case editrici. Ha inciso dischi di sonorizzazione per la RAI-TV e alcune sue composizioni sono inserite in colonne sonore di film e documentari culturali, tra cui: ”335 voci per non dimenticare” (Rai-Tv & Mediaset-Film Storia) e “Shuudoujo Nawaj” (Japan-TV). Sue opere didattiche (tra cui il libro “Invito all’ascolto della musica”, Editrice La Stampa) sono in adozione presso Conservatori Statali e Scuole private.

Ha esordito come pianista della cantante RAI-TV Luciana Gonzales, fondando nel 1957 ha un proprio complesso, con il quale si è esibito come pianista-cantante. E’ iscritto alla sezione “Musica” della SIAE dal 1963 (come compositore e autore della parte letteraria), ed anche all’UNCLA e le sue composizioni sono stampate da importanti Edizioni Musicali italiane e sub-edite in diversi paesi europei e sud-americani. Nel 1966 ha partecipato come autore al “3° Disco per l’estate RAI-TV” con la canzone “La doccia” e nello stesso anno ha vinto il “Festival della canzone italiana” a Nizza (Francia) con la canzone dal titolo “Mai più crederò”. Nel 1967 ha vinto il “2° Recital della canzone italiana” a Vienna con “Quando piangono gli angeli”. Il suo brano strumentale “Volo di Gabbiani” è stato inciso dal duo “Santo & Johnny” e il valzer “Aurora di note” da Gianni Zilioli. Le sue canzoni “No creas mas” e “La Marque” sono state sub-edite in diversi paesi europei ed anche in Argentina, Cile, Paraguay e Uruguay, mentre il suo brano jazz “London by night”, è stato sub-edito in Germania, Austria, Belgio, Olanda, Lussemburgo, Benelux, Francia, Polonia e Jugoslavia.

Per la sua opera di compositore e pianista ha collezionato numerosi pubblici riconoscimenti e attestati di stima.

Tra gli altri suoi numerosi brani, ci piace particolarmente ricordare i cinque brani per pianoforte scritti e inviati in occasione del Natale 2005 a Papa Benedetto XVI (che li ha molto apprezzati); “Ave Regina”, un cantico mariano a quattro voci ineguali, composto per nel 450° anniversario dell’apparizione della Madonna della Misericordia; Elegia” per archi scritta il 27 gennaio 2010 per ricordare  Il giorno della memoria (inviata alla Comunità ebraica di Roma); il valzer “Buon Compleanno Italia” (testo di Mario Traversi) scritto nel 2011 in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia e inviato al Presidente Giorgio Napolitano; “Adagio per Archi”, composto a seguito della tragedia americana dell’11 settembre 2011 (inviato al maestro Salvatore Accardo ed al Sindaco di New York, Rudolph Giuliani).;…

E’ intanto ferma intenzione del M° Giusto Franco riprendere il prossimo anno anche il Concorso Nazionale di Composizione Pianistica indetto dall’Associazione “De Musica” da lui stesso fondata nel 1994 di cui è direttore artistico. Il patrocinio è del Provveditorato agli Studi di Savona e dell’Accademia Musicale Genovese. La “De Musica” s’impegna a stampare le tre composizioni che saranno giudicate vincitrici. I compositori vincitori (stabilito già che la premiazione avverrà il 30 settembre 2015 a Villa Cambiaso di Savona) riceveranno in omaggio venti copie dello spartito pianistico in elegante veste editoriale. Saranno anche assegnati tre premi speciali ad memoriam (“Premio speciale della Giuria” per una composizione romantica in omaggio al M° Attilio Vitale; “Premio Speciale della Giuria” per una composizione jazz in omaggio al Maestro Bruno Martino; “Premio Speciale della Giuria” per una composizione breve in omaggio alla Maestra Tina Fanzino).

Naturalmente ci sarebbe ancora tanto e tanto da dire. Avremo modo di tornare a parlare, e ci auguriamo primo possibile, al “nuovo debutto” del M° Giusto Franco e del suo Trio.

Per informazioni: franco.giusto@tiscali.it

Nelle foto: il M°  Giusto Franco; Il “Giusto Franco Trio”; Marco Canavese, Giusto Franco e Francesco Barone.
(Nino Bellinvia)



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!