Home » NEWS FUORI REGIONE » Giovedì alla Biblioteca Comunale di Tuglie presentazione libro “La ragazza che leggeva Gesualdo Bufalino” di Piero Antonio Toma

Giovedì alla Biblioteca Comunale di Tuglie presentazione libro “La ragazza che leggeva Gesualdo Bufalino” di Piero Antonio Toma

Tuglie/Lecce. Giovedì, 27 giugno (ore 19.30), presso la locale Biblioteca Comunale, presentazione del libro “La ragazza che leggeva Gesualdo Bufalino” (pagine 174, Editori Riuniti, Roma 2013) di cui è autore il giornalista, scrittore e saggista Piero Antonio Toma.

Alla presentazione, curata dal Comune di Tuglie e dall’ISPI (Istituto dei Servizi per l’Informazione), interverranno il docente e critico letterario Luigi Scorrano e lo scrittore Enzo Pagliara.

Coordinerà l’incontro l’autrice di grafic novel Ilaria Ferramosca.

A leggere passi tratti dal libro e ad interpretare canzoni di Fabrizio De Andrè interverrà l’attore e cantante Michele Bovino.

“La ragazza che leggeva Gesualdo Bufalino” è una delle tante figure che capita di incontrare tra le pagine vive dei racconti di Piero Antonio Toma. Storie di (stra)ordinaria umanità, un’umanità che si muove e si specchia, si agita e si misura con il sé più profondo attraverso l’altro meno distante. Spazi che si fanno luogo di incontro e di scoperta, ritualità personali e condivise. Accade così di ritrovarsi nella bottega di un barbiere o a bordo di un pedalò per seguire da vicino le avventure assolate dei frequentatori di un circolo estivo; attraversare le vie della città dentro un bus che custodisce incontri (non) casuali e poi restare ad ascoltare un contadino del Terzo Millennio che coltiva agrumi e libri: fabulae umane di quotidiana ispirazione. Un libro di racconti da cui pescare come dentro a un cilindro dei ricordi: storie legate insieme, sottotraccia, dal piacere di raccontare. Al lettore il gusto di proseguire idealmente lo scorrere degli eventi, di congetturare, assaporare suggestioni e dettagli, ricordi e brandelli di vita vissuta.

Per i nostri lettori riportiamo qui di seguito la biografia di Piero Antonio Toma, giornalista professionista, scrittore e saggista nato a Tuglie, Lecce, il 20 marzo 1935. Nel 1962 si laurea all’Università di Napoli in Scienze Politiche con 110/110 : è la prima tesi in Italia sulla Cina comunista.

Attività giornalistica. Ha collaborato a numerosi quotidiani da Il Mattino alla Gazzetta del Mezzogiorno, al  Corriere della Sera  a Il Sole-24 Ore, dove è rimasto per una ventina d’anni. Ha fondato e diretto numerosi periodici, come “La Gazzetta della Campania”, “Napoli Guide”,  la prima testata  di quartiere a Napoli, “Vomero News” e un mensile per la diffusione del libro,”Lèggere Leggèro”. Collabora con la redazione napoletana di Repubblica.

Libri: Ha scritto fra gli altri,   un romanzo storico  e  numerosi saggi, fra i quali: “Renato Caccioppoli. L’Enigma”, Esi, 1992 (nel 2004 in seconda edizione),     “L’avventura nella Stazione di Napoli – Anton Dohrn”, Esi 1996, e  “L’uomo dei numeri – Carlo Ciliberto”, Colonnese 2001.  Fra  gli ultimi due ha pubblicato  un ampio resoconto storico “Giornali e Giornalisti a Napoli 1799-1999”,  Grimaldi 1999.  Ad ottobre 2002 per i tipi di Eurocomp 2ooo ha curato e scritto “Cronache napoletane”, un volume collettaneo di storia e di cronaca sugli ultimi trent’anni di Napoli (nel gennaio  2003 il volume è andato in seconda edizione). Nel dicembre 2004 per i tipi di Grimaldi ha firmato “Il silenzio dei giusti. Napoli 1943. Il ritorno degli Ebrei”, un romanzo-verità su una intera comunità della Campania  che salva una sessantina di ebrei dalla deportazione, e che è stato premiato in Israele. Nel 2006 ha pubblicato “Napoli e la Compagnia del Gas. Due secoli insieme” (Compagnia dei Trovatori). Per la stessa casa editrice ha pubblicato “Napoli sotto il cielo” una preziosa e accurata opera di rivisitazione storica sul primo cinema e sul primo fotogiornalismo e sulla  Napoli fra il 1920 e il 1960 con un ampio corredo fotografico tratto dall’Archivio Troncone.  Nel 2007 è uscita la riedizione de “Il tesoro di Pescocostanzo”, un saggio romanzato sulla storia, sui personaggi di un “miracolo” urbanistico, sociale e artistico incastonato fra i monti d’Abruzzo.

In corso di pubblicazione: Nella seconda metà del  2010, al compimento  del mezzo di secolo di professione giornalistica uscirà per i tipi della Compagnia dei Trovatori. Un saggio a quattro mani con Ermanno Corsi dal titolo “Il nostro Novecento . Due giornalisti a confronto”.

Per il 2011 sta curando la prima edizione dell’ “Almanacco napoletano di scrittori e poeti “ con ampie finestre anche sulla saggista filosofica, storica, economica. E con appendici dove verranno raccolte le biblioteche pubbliche e private,  i Premi letterari, l’elenco degli editori e dei librai della Campania.

Premi: Un premio alla carriera di giornalista e di saggista dell’informazione gli è stato conferito il 12 aprile 2003 a Reggio Calabria con il Trofeo Pepè Caminiti.   Nel 2006 per la sua attività culturale nel campo del giornalismo e della saggistica  ha ricevuto il Premio Pompei e il Premio Palazzi.

Nel maggio 2013 pubblica, presso Editori Riuniti, il suo libro di racconti “La ragazza che leggeva Gesualdo Bufalino” che è appunto in presentazione a Tuglie.


Nelle foto: la copertina del libro “La ragazza che leggeva Gesualdo Bufalino”; il giornalista e scrittore Piero Antonio Toma; esterno della Biblioteca Comunale di Tuglie.
(N.B.)



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!