Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giovani e big nel format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella. E’ in onda su 110 emittenti italiane e straniere

Giovani e big nel format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella. E’ in onda su 110 emittenti italiane e straniere

Firenze. Il format radio “Il Re del Gancio”, ideato e condotto dal super Giancarlo Passarella (e dallo stesso autoprodotto), prosegue di settimana in settimana a proporre con successo giovani artisti che pone accanto ai big italiani e stranieri. Il format radio è una striscia originale e propositiva (sono dieci minuti) messa in programmazione da 110 emittenti radiofoniche (diverse anche straniere) che ne hanno fatta richiesta e alle quali è spedito gratuitamente. Uno show, “Il Re del Gancio”, che si è rivelato di grande aiuto per le piccole radio che faticano a rimanere vive! Non c’è dubbio, Giancarlo Passarella fa proprio servizio pubblico come la Rai. Ricordiamo che, storicamente, Passarella è stato il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Banda bardò, Irene Grandi…) Ecco alcune notizie delle prossime puntate (dal 22 al 26 settembre) de “Il Re del Gancio”.

Lunedì 22 settembre.

Ecco i primi due brani in scaletta. Il primo s’intitola “Vacanze Romane” dei Matia Bazar. Nel 1983 i Matia Bazar partecipano al Festival di Sanremo, vincendo il Premio della Critica. Il brano ottiene una straordinaria popolarità e anticipa l’uscita di  “Tango”, album dalle nuove sonorità elettroniche. Attualmente la band è di nuovo con Silvia Mezzanotte come vocalist (gli altri componenti sono: Piero Cassano (voce, tastiere, chitarra), Fabio Perversi (pianoforte, violino, cori) e Giancarlo Gonzi (batteria, percussioni, cori). “Conseguenza logica è il titolo dell’ultimo album inciso (2011).

Il secondo brano è “Leipzig” (titolo omonimo dell’album inciso nel 2007) della band Lia Fail. Sono in 7 e vengono da Bologna. “Leipzig” è Lipsia (precisa Giancarlo Passarella). Presentano un sound a metà tra i Death In June e gli Steeleye Span, non trascurando il dark teutonico, ma anche il gothic, senza però cadere nel metal. “Cynical” è il titolo del cd inciso nel 2012. Sei gli elementi del gruppo: Andrea Carboni, Sabella Spiga, Edoardo Franco, Willj Amadori, Nico Solìto, Giuseppe Sansolino.

Martedì 23 settembre.

Primo brano: è “Keep Yourself Alive” dei The Queen, gruppo musicale rock britannico, formatosi a Londra nel 1971, composto originariamente dal cantante e pianista Freddie Mercury, dal chitarrista Brian May, dal batterista Roger Taylor e dal bassista John Deacon. Yngwie Malmsteen ha fatto una sua cover nel 1997 per il cd “Dragon Attack: A Tribute to Queen”. La prima versione di questo brano fu registrata ai De Lane Lea Studios, risale all’estate del 1971. Giancarlo ci fa ascoltare la versione live alla BBC nel febbraio 1973. Il gruppo ha inciso 15 album in studio e 7 album dal vivo. Le loro incisioni sono in 18 raccolte, l’ultima della quali è “Queen Forever” (2014).

Secondo brano: “Le Tre Sorelle” dei NoBraino, band folk rock emiliana formatasi nel 2001 a Riccione. Il brano è tratto da “Live at Vidia Club”, cd del 2007 di indie swing rock con un trombone post teatro canzone, un cieco straricco, con la foto della moglie sulla scrivania! Vincitori del Premio Demo d’Autore 2008 con lo staff di Radio1. Nel 2012 il nuovo album “Disco d’oro”, pubblicato per MArteLabel. Al Concerto del Primo maggio 2012 applauditissimi per l’originale esibizione che accompagnava l’esecuzione de “Il mangia bandiere”. L’ultimo dei Nobraino” (uscito in febbraio 2014) è il quarto album discografico in studio di questo gruppo musicale italiano. Componenti: Lorenzo Kruger (voce), Néstor Fabbri (chitarra), Davide Jr. Barbatosta (tromba, chitarra, II^ voce), Bartok (basso), Il Vix (batteria).

Mercoledì 24 settembre.

come primo brano ascoltiamo “Say mama” di Gene Vincent. Il suo vero nome era Eugene Vincent Craddock (nato a Norfolk nel febbraio 1935, è morto tragicamente a Los Angeles il 12 ottobre 1971). E’ stato uno dei principali artisti del primo rock’n’roll ed ha inciso 12 album. Questo che ci presenta Giancarlo Passarella è un celebre brano del periodo storico del rock, ma dal testo edulcorato (…chiedo a mamma: posso uscire stasera?), perché era il tentativo di rendere il rock’n’roll adatto anche al pubblico bianco americano.

Il secondo brano e “Sangue dal Naso” de LeMeleAgre di Rimini, band rock, punk, alternativo. Sei i cd prodotti e dall’ultimo (siamo nel 2005 ed ha semplicemente il nome della band) viene tratto un brano di forte impatto, con una falsa partenza soft. Poi diventa un grunge altamente corrosivo. Barbara Suzzi (batteria) è andata a formare i “Io e la Tigre”, mentre Silvio Pasqualini (voce, chitarra) sta investendo in un progetto chiamato “AustraliA Band” Gli altri della band: Alan Fantini (basso, voce), Jacopo Casadei (chitarra, tastiere, voce). Titolo dell’ultimo cd “Atlante” (2011).

Giovedì 25 settembre.

Primo brano: “Should I Stay or Should I Go?” dei The Clash. Uno dei brani più famosi del quartetto punk, ma è anche uno dei pochi non composti da loro: diciamo pure che si tratta di un evergreen che ha superato decenni e che rappresenterà (lo dice l’esperto Passarella) i Clash ancora per molto tempo. Nel periodo di attività (1976-1986) hanno pubblicato 18 album (6 in studio, 2 live e 10 raccolte).


Secondo brano della giornata è “L’inferno digitale” della band sassarese Terzamadre che ha una discreta esperienza live temprata anche da concerti con Piero Pelù e Francesco Renga. I suoi componenti adorano il rock pesante (Iron Maiden, Audioslave, Guns’n’Roses..), ma il loro demo propone 13 brani molto più pop.


Venerdì 26 settembre.

Oggi gli ultimi due brani in scaletta. Il primo è “Eye of the tiger” di Gloria Gaynor, celebre brano interpretato dai Survivor (titolo anche del loro terzo album) ed inserita nella colonna sonora del film Rocky III: la versione offerta dalla Gaynor è ritmata, ma più soul e di forte impatto, da inserire nelle playlist della musica seventies.

L’ultimo brano che Giancarla Passarella ci fa ascoltare è “E buonasera” del bolognese Franz Campi, interprete di teatro-canzone, attore, conduttore radiofonico, ideatore e conduttore di rassegne dedicate alla musica, alla poesia, al fumetto e alla letteratura. Tra l’altro ha firmato numerosi testi per la musica pop (tra cui “Banane e lampone” per Gianni Morandi), per la lirica (il libretto dell’opera “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” tratto da un lavoro di Buzzati e composta dal M° Marco Biscarini) e per i più piccoli (sigle tv “L’albero della vita” e diversi brani dell’album “Il re dei re”). Il brano in scaletta è tratto dal vecchio album “Saluta i Gatti e Buonasera”, uno dei brani più simpatici di questo scanzonato artista, reduce da un musical dedicato al mito (e le canzoni) di Fred Buscaglione. Franz Campi è un artista a tutto tondo!

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Lia Fail, NoBraino, LeMeleAgre, Terzamadre e Franz Campi nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella equilibrista (foto di Antonio Ancarola); copertina album “Lepzig” della band Lia Fail; copertina album “Saluta i gatti e buona sera” di Franz Campi.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!