Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giovani e big di ieri e di oggi nel format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella. Notizie sulle puntate dal 16 al 20 giugno

Giovani e big di ieri e di oggi nel format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella. Notizie sulle puntate dal 16 al 20 giugno

Firenze. Il format radio “Il Re del Gancio”, ideato e condotto dal super Giancarlo Passarella (e dallo stesso autoprodotto), dopo una settima di pausa fo0rzata, prosegue a proporre con successo giovani artisti (senza chiedere loro di pagare alcun contributo) accanto ai big italiani e stranieri. Il format radio è una striscia, di dieci minuti, originale e propositiva, messa in programmazione dalle emittenti radiofoniche (sono oltre cento e il numero aumenta di giorno in giorno…) che ne han fatta richiesta e alle quali è spedito gratuitamente. Uno show, “Il Re del Gancio”, che si è rivelato di grande aiuto per le piccole radio che faticano a rimanere vive! Non c’è dubbio, Giancarlo Passarella e il suo team, fanno proprio servizio pubblico come la Rai. Ricordiamo che, storicamente, Passarella è stato il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi…). Rientrato dal Festival di Sanremo non ha perso tempo per preparare domenica 23 febbraio le prossime puntate che si possono ascoltare dal 16 al 20 giugno.

Lunedì 16 giugno Passarella ci fa ascoltare come primo brano “Heart of Glass” dei Blondie. Celebre brano che esalta lo sfolgorante inizio pop dei Blondie, dopo un esordio nel punk movement: la cantante Deborah Harry ha poi iniziato a esibirsi da sola con risultati alquanto altalenanti, ma questo “Heart of Glass” ormai è un evergreen!

Il secondo brano è “Stella” del cantautore Dente, sicuramente un nuovo fenomeno del panorama cantautorale italiano. Giuseppe Peveri alias Dente, nasce a Fidenza nel 1976 ed è iperproduttivo. Con i La Spina (con due album all’attivo) inizia la carriera per poi intraprendere una strada solista che lo porta nel 2006 a firmare per Jestrai, esordendo con il suo primo album ufficiale “Anice in bocca”, cui hanno fatto seguito: “Jingle mi ami” (2007), “Non c’è due senza tre” (2007- 13 tracce), “La cena di addio” (2007. 1 traccia), “Le cose che contano” (2008, mp3, 4 tracce), “L’amore non è bello” (2008- 13 tracce), “Top.It (2010, 30 tracce), “Io tra noi” (2011, 12 tracce), “Top.It 2011” (compilation mp3, 50 tracce), “Rochit vol. 35” (2012, compilation, 16 tracce) e “Almanacco del giorno prima” (2014, mp3, 12 tracce – Sony BMG Records, RCA).

Martedì 17 giugno come primo brano ascoltiamo ”Io vivrò senza te” dei Rokes. Shel Shapiro e la sua storica band nel 1970, con un brano proposto anche da altri artisti. La firma comunque è prestigiosa, perché realizzato dall’accoppiata Mogol e Lucio Battisti: quindi un evergreen, rifatto in modo passionale.

Il secondo brano della giornata è “Brooklyn #42” dei Red House Blues Revue (Senigallia / Stati Uniti). Dai mitici June of’44 arrivava Sean Meadows e sulla spiaggia di velluto di Senigallia si imbatte nell’estro di David Lenci: ecco come nasce questo progetto post rock, con la collaborazione anche del Laundrette.

Il primo brano di mercoledì 18 giugno è “Immigrant song” dei Led Zeppelin. Canzone talmente famosa, anche nella colonna sonora del cartone animato “Shrek III” …We come from the land of the ice and snow / from the midnight sun where the hot springs blow… Da ricordare che nel 2007, a seguito dell’incredibile richiesta di biglietti per la loro esibizione all’O2 Arena di Londra (oltre 20 milioni di prenotazioni in circa 24 ore), la band è entrata nel Guinness dei primati per la maggior richiesta di biglietti per una singola esibizione dal vivo.

Il secondo brano, “Tra serpi e favole”, è invece dei Kilt di Ferrara ed è stato tratto dall’omonimo album, “Tra serpi e favole” appunto, inciso per etichetta LadyMusicRecords di Livorno nel 2007 dai quattro componenti: Giacomo Fiocchi, Matteo Pancaldi, Michele Guberti e Nicola Guerra. Interessante crossover di questo gruppo ferrarese, un mix di Jane’s Addiction ed Afterhours: l’uso del cantato li porta lontano dal primordiale amore per i Red Hot Chili Peppers, ma anche di altre realtà musicali di oltremanica.

Primo brano di giovedì 19 giugno è “Sex Type Thing” dei Stone Temple Pilots. Una perla registrata dal vivo, una perla di vera musica grunge. Attualmente Scott Weiland è anche il cantante dei Velvet Revolver, assieme a Slash, Duff McKagan e Matt Sorum, ex membri dei Guns n’ Roses.

Il secondo brano s’intitola “The Shock has Gone but the Anger is Still There” ed è presentato dai fiorentini Inside che aspirano a proporre un genere che piaccia a chiunque ascolti rock: complimenti a Raffaello Colli (guitar, backing vocals), Vanni Brighella (drums, percussions), Francesco Gianchino (bass) e Laura Livi, la loro cantante.

Venerdì 20 giugno gli ultimi due brani in scaletta. Il primo brano che Passarella ci fa ascoltare è “Venus” di Frankie Avalon. E’ la canzone più famosa del repertorio di questo grande singer: era il 1959 (ma lui ne rifece nel 1976 una nuova versione) e tutto il mondo sognò con la storia di Venere, dea dell’amore e della bellezza (il testo descrive la supplica di un uomo a Venere affinché possa mandargli una ragazza da amare che possa contraccambiarlo). Esiste anche un proto videoclip di questa “Venus”.

Come secondo brano “Giudizio Universale” del gruppo romano Contrada Casiello, costituitosi anni addietro attorno alle canzoni del pianista e cantautore sannita Gerardo Casiello. L’esordio di quest’artista con un cd in cui risultava citata una fantomatica Contrada Casiello: antichi amori di origine jazzistica scivolano via senza troppe rivendicazioni e lo scenario paesano-rurale di origine che è San Giorgio del Sannio (Benevento). La musica e le canzoni che egli compone sono, infatti, caratterizzate da un sound originale che unisce folklore musicale italiano, ritmi e colori sudamericani, qualche malinconia da chansonnier e antiche passioni per il blues e il jazz.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Dente, Red House Blues Revue, Kilt, Inside e Gerardo Casiello nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella e Shel Shapiro sul divano; copertina del 45 giri “Venus” di Frankie Avalon;  copertina del cd “Contrada Casiello”.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!