Home » LA POSTA » Giornata del malato. Fede e Carità

Giornata del malato. Fede e Carità

Riceviamo e pubblichiamo questo messaggio-testimonianza di Marietta Di Sario, che ha come compagna di vita una carrozzina. Altre volte l’abbiamo ospitata in questa rubrica. E ogni volta la sua fede ci riempie il cuore. Questa volta ci parla della sua testimonianza in occasione della “Giornata del malato” dell’ 11 febbraio, Festa di Nostra Signora di Lourdes.



Carpi. Cari amici, in questa giornata dedicata al malato vi porgo la mia testimonianza di fede con la grazia che il Signore ha a me riservato e con la speranza che venga accolta da tutti voi tramite il sincero sentimento che anima questa mia iniziativa.

C’è una frase che ultimamente ricorre nei miei pensieri e più precisamente si tratta di una citazione che è stata fatta da Papa Francesco in occasione della XXII giornata del malato che dice: “Anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli” (1Gv 3,16). Per farlo abbiamo bisogno di riporre tutta la nostra fede nel Cristo Crocifisso. Quante volte ci proponiamo di aiutare i nostri fratelli fino al punto di dare la vita per essi? Quante volte rivolgiamo le nostre attenzioni e le nostre cure verso chi “non lo merita” o è più emarginato? La mia vuole essere un’esortazione affinché ciascuno di noi dedichi la giusta attenzione alle azioni che distrattamente non compiamo ogni giorno.

Quello che voglio fare oggi è raccontarvi come la malattia sia venuta a trovarmi all’età di quattro anni, dopo un tempo splendido e sereno, per quel che ricordo, e come non mi abbia più abbandonato, facendomi fare i conti con la realtà di una malattia inguaribile. E se i primi anni li ho vissuti comunque in  uno stato di spensieratezza, a partire dagli undici anni non sono riuscita più a camminare autonomamente e per lunghi anni ricordo solo profondo dolore, lacrime rabbiose e desiderio di ribellione verso il destino crudele che mi stava togliendo tutto.

E se la mia vita si rivelava solo in momenti bui trascorsi negli ospedali tra svariati interventi e infinite solitudini domestiche, quando sembrava non esserci più speranza, allora ho sentito l’immenso e potente dono di Dio che mi ricordava che niente gli è impossibile e niente al mondo può spegnere l’amore che Egli ha infondato in ciascuno di noi. Nello specifico sentivo di avere ancora tanta voglia di lottare e non arrendermi di fronte alla malattia e che questa sarebbe stata una opportunità meravigliosa per me.

Ho iniziato in questo modo un percorso che mi ha portato a conoscere moltissime persone disposte ad aiutarmi e starmi vicino, ricordo benissimo i volti delle persone che mi donavano il loro aiuto, i loro sinceri sorrisi e gli abbracci che mi rincuoravano. Ho sentito una grossa fiducia intorno a me, in quei momenti di notevole incertezza e di profondo dolore. La malasorte sembrava non volermi più abbandonare ma l’Amore, quello vero, è più forte del male e della malattia. Oggi se penso a quanta strada ho percorso non posso fare meno di ringraziare chi mi è stato vicino lungo questo cammino e a Dio Amore che non ci ha mai lasciati soli.

Benedici Signore tutte le persone che assistono i sofferenti, benedici tutte le dame e i barellieri dell’Unitalsi che svolgono il servizio di volontariato con ardore e carità e fortificali nella pazienza e nella disponibilità perché attraverso la sofferenza che con il loro ausilio tentano e molto spesso riescono ad alleviare si purifichino e si rinnovino nella luce che proviene dalla Grazia di Dio e che nonostante le durissime prove che la vita ci riserva ci tiene stretti a Lui.

Abbraccio idealmente ognuno di voi chiedendovi di stare uniti con la preghiera e di mettere in pratica le preziose esortazioni che provengono da Papa Francesco.

Marietta Di Sario

Nelle foto due momenti della festa che l’UNITALSI, Sotto Sezione di Carpi –Modena, ha organizzato nei giorni scorsi per festeggiare (come ogni anno) il compleanno di Marietta Di Sario (in una foto è con il foulard rosso e nell’altra con un giaccone verdone). Tra i presenti il presidente dell’UNITALSI Paola Carnevali e il consigliere Ivana Sica.


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!