Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giancarlo Passarella voce storica dell’emittenza nazionale presenta le nuove puntate del suo format radio “Il Re del Gancio”

Giancarlo Passarella voce storica dell’emittenza nazionale presenta le nuove puntate del suo format radio “Il Re del Gancio”

Firenze. Ascoltare il radio show quotidiano “Il Re del Gancio”, programma della durata di circa 10 minuti, è sempre un piacere. E’ trasmesso da oltre duecento radio italiane, alcune anche straniere. E’ stato ideato da Giancarlo Passarella, il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting (nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi…). Programma che Giancarlo, riconosciuta voce storica dell’emittenza nazionale, produce e conduce con la sua riconosciuta professionalità artistica, senza nulla chiedere agli artisti e alle radio che, intelligentemente, lo mettono in programmazione. Intanto gran successo stanno ottenendo i suoi libri “Con questa faccia qui – Le 30 canzoni che hanno fatto la storia di Ligabue” e “Dolore No-Te” (21 interviste a cantautori e operatori del settore che hanno avuto esperienze dolorose).

Ora passiamo al format radio.

Lunedì 20 marzo

Primo artista: Samuele Bersani, cantautore.

Nato nel 1970 a Rimini è uno degli autori originali della musica italiana degli ultimi anni. “Restiamo ancora qui in due / davanti a questo grande mare/ ed aspettiamo che / passi a prenderci un treno…” sono alcuni versi del brano “Restiamo ancora qui” che passarella ci fa ascoltare. Brano tratto dal primo album “C’hanno preso tutto, pubblicato nel 1992 (in totale ne ha incisi undici: otto in studio, uno dal vivo e due raccolte). Samuele Bersani, uno tra gli artisti con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco, con tre Targhe Tenco. Ha inciso ben trentacinque singoli, l’ultimo dei quali “La fortuna che abbiamo”, inciso nel 2016 (Il videoclip della canzone è stato sceneggiato e diretto dallo stesso Samuele Bersani e vede la partecipazione di Petra Magoni).

Secondo artista: Gabi & Don Backy. Cantante-compositrice lei, cantautore-attore lui.

Il cd di Gabi (all’anagrafe Cinzia Campagni) s’intitola, 2010), ricolmo di funky jazz blues con testi inediti di Aldo Caponi (in arte Don Backy): sono misconosciuti. Nel brano “Vado”, che Passarella ci fa ascoltare, Don Backy fa il controcanto. A chiusura di disco è presente la cover di “Sognando”, intensa canzone di Don Backy, cantautore-attore, incisa con successo da Mina nell’album “Singolare” del 1976. Altro album di Gabi, grande voce con interpretazioni personali e profonde, è “Jazz’s Canvas”.  Ultimo cd di Don Backy (2015) è “A Noi Piacevano gli Everly Brothers”, reperibile solo attraverso il sito ufficiale www.donbacky.it. Ultimo cd di Gabri “Sympaty”.

Martedì 21 marzo

Primo artista: Gloria Gaynor, cantante statunitense.

Celebre brano interpretato dai Survivor (inserito nella colonna sonora del film Rocky) è “Eye of the tiger”. Giancarlo ci fa ascoltare la versione ritmata offerta da Gloria Gaynor (nome d’arte di Gloria Fowles), ma più soul e di forte impatto. Esponente di spicco della disco music è nota particolarmente per la famosa “I Will Survive” e per una cover di “Never Can Say Goodbye”. Ha inciso trentatrè album (diciotto in studio, due live, tredici raccolte) e trenta singoli.

Secondo artista: Franz Campi, cantautore, attore, conduttore radiofonico,…

Autore tra l’altro del vecchio album come “Saluta i gatti e buonasera” (del 20O4), del musical “Sono Fred, dal whisky facile” dedicato al mito di Fred Buscaglione. Ed ora “Tieni il palco”, contest per musicisti non professionisti e studenti di musica, con premi e riconoscimenti. Franz Campi, è un interprete di teatro-canzone, chitarra acustica, attore, conduttore radiofonico, ideatore e conduttore di rassegne dedicate alla musica, alla poesia, al fumetto e alla letteratura. Tra l’altro ha firmato numerosi testi per la musica pop (tra cui “Banane e lampone” per Gianni Morandi), per la lirica (il libretto dell’opera “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” tratto da un lavoro di Buzzati e composta dal M° Marco Biscarini), e per i più piccoli (sigle tv “L’albero della vita” e diversi brani dell’album “Il re dei re”). Il brano in scaletta è tratto dal vecchio album “Saluta i Gatti e Buonasera”, uno dei brani più simpatici di questo scanzonato artista, a tutto tondo!

Mercoledì 22 marzo

Primo artista: Mike & The Mechanics, gruppo musicale pop britannico.

Siamo nel 1985 con “Silent running” e la band è costituita da Paul Young, Mike Rutherford (dei Genesis) e Paul Carrack. “Taken in, taken in again / Someone saw me coming, a fool without a friend”… L’esordio con questo brano è forte e li balza in cima alle classifiche. Poi ritornano i Genesis e Paul Carrack va a fare il solista. Nel 2011 esce “The Road“, album del ritorno con la nuova formazione, che oltre a Rutherford comprende i cantanti Andrew Roachford e Tim Howar.

Secondo artista: Giorgio Maggiore, cantautore, batterista, percussionista.

Passarella ci fa ascoltare “Il valzer della routine” di questo simpatico artista milanese iper-produttivo nel decennio scorso. Nato a Milano il 29 marzo 1964, tra il 1973 e il 1977 ascolta ripetutamente “L’Incompiuta” di Franz Schubert e i dischi dei Pink Floyd del primo periodo, dei Genesis di Peter Gabriel e dei Beatles. Nel 1978 impara a suonare la chitarra acustica mancina esercitandosi con gli accordi delle canzoni dei Beatles, Rolling Stones, Who e Pink Floyd di Barrett. Gli album più ascoltati in quel periodo sono “The piper at the gates of dawn” dei Pink Floyd di Barrett, “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band” dei Beatles e l’album dei Pink Floyd di Waters “Animals”. Alla fine del 1979 Giorgio scrive le prime canzoni. “Faded roses”, “When the city” ed “Only you” sono ballate apprezzate da due gruppi musicali nei quali entra a far parte contemporaneamente all’inizio del 1980. In seguito ha scritto una quindicina di demo-tracks strumentali e in inglese, fra cui spiccano “A new place to stay”, una ballata acustica controritmata in stile Nick Drake e alcuni brani strumentali molto influenzati dai Dead can dance e Cocteau Twins. E tanto altro ancora. Ora in pausa. Ha al suo attivo quattro dischi: “Radioanima” (del 2008), “Dentro ai tuoi sogni” (2007), “I colori che cambiano” (2006) e “Oasi di cemento” (del 2005).

Giovedì 23 marzo

Primo artista: David Byrne, musicista, compositore e produttore discografico, attore.

Nato a Dumbarton, in Scozia, il 14 maggio, 1952, Byrne è cresciuto a Baltimora. Di origine scozzese, fondatore e animatore dei Talking Heads. Ha suonato la chitarra in una serie di bande adolescenti prima di partecipare alla prestigiosa Rhode Island School of Design. Diversi i film interpretati. Ha composto e inciso anche  undici colonne sonore. Ha inciso anche nove album in studio, cinque live e un remix. Autore di 9 libri, l’ultimo dei quali “How Music Works”(2012), in italiano “Come funziona la musica” (edito nel 2013 da Bompiani). Vincitore in carriera del premio Oscar, del Golden Globe e del Grammy per la sua produzione musicale, nel 2002 è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame. Nel 2014 ha collaborato con Anna Calvi per l’EP “Strange Weather”. Da ricordare che la sua esperienza positiva con i Talking Heads è finita nel 1994, divenendo un cantore moderno “...There are no angels left in America anymore / They left after the Second World War heading west…”.

Secondo artista: Titty Twisters, quartetto.

Dal cd In “The silvery waters”, il quartetto labronico si faceva spazio tra tanti cloni di Evanescence ed Helmet, approdando su un isolotto stabile. L’iniziale nu-metal si sposa con l’hard pop.

Venerdì 24 marzo

Primo artista: Smashing Pumpkins. Gruppo alternative rock.

Gli Smashing Pumpkins sono un gruppo musicale alternative rock statunitense formatosi a Chicago nel 1988 Agli inizi degli anni novanta nei locali underground di Chicago (proponendo un sound affine al metal e al grunge) Billy Corgan (voce, chitarra, basso, tastiere) diventa una vera e propria icona con questa sua originale band. Gli altri componenti sono: Jeff Schroeder (chitarra, tastiere) e Jimmy Chamberlin (batteria).Ha vinto due Grammy Awards, sei MTV Video Music Award ed un MTV Europe Music Award. Ha inciso quattordici album (nove in studio e quattro raccolte), otto EP e trentuno singoli (l’ultimo  “Drum + File” nel 2014).

Secondo artista: Marvin, band fiorentina.

Frammenti contrapposti di groove minimali: per poterli comprendere (su Danza Cosmica Records), prima bisogna inoltrarsi nel libro Guida Galattica per gli Autostoppisti di Douglas Adams. “Fast thoughts turn to slow” è il titolo di un cd inserito in un proprio libro. Componenti: Christopher Martinuzzi (voce, clarinetto), Donato Masci (basso, synth, rhodes, elettronica) e Nicola Torpei (chitarra acustica, elettronica).

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Gabi & Don Backy, Franz Campi, Giorgio Maggiore, Titty Twisters e Marvin nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate un’e-mail a info@ilredelgancio.it

Nelle foto: Giancarlo Passarella (dx) intervista Don Backy; Gabi con il cd “Grande Musica”; Survivor – “Eye Of The Tiger” dei Survivor in versione giapponese.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!