Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giancarlo Passarella propone giovani e big di ieri e di oggi nelle nuove puntate del format radio “Il Re del Gancio”

Giancarlo Passarella propone giovani e big di ieri e di oggi nelle nuove puntate del format radio “Il Re del Gancio”

Firenze. Nuove puntate del format radio “Il Re del Gancio”, ideato e condotto dal super Giancarlo Passarella che propone con successo, giorno dopo giorno, giovani artisti e big italiani e stranieri di ieri e di oggi. Il format radio è una striscia, di dieci minuti, originale e propositiva, messa in programmazione dalle emittenti radiofoniche (sono oltre cento e il numero aumenta di giorno in giorno…) alle quali è spedita gratuitamente. Uno show che si è rivelato di grande aiuto per le piccole radio che faticano a rimanere vive! Non c’è dubbio, Giancarlo Passarella fa proprio servizio pubblico come la Rai. Ricordiamo che, storicamente, è stato il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi…). Le prossime puntate si possono ascoltare dal 1o al 14 novembre 2014.

Lunedì 10 novembre

Oggi i primi due brani in scaletta. Il primo brano s’intitola “Daniel” di Elton John. Dal celebre album “Don’t Shoot Me” (I’m Only The Piano Player) del 1972 ecco il brano migliore: Bernie Taupin scrisse il testo ispirandosi alla Guerra del Vietnam. “Daniel” divenne subito un singolo di grande successo, arrivando secondo nelle classifiche pop statunitensi, primo nelle classifiche della Adult Contemporary music e raggiungendo la Top 5 nel Regno Unito. In Italia raggiunse il quarto posto.

Il secondo brano è “Io Non Esisto” (single del 2006) del cantautore, compositore, polistrumentista, produttore artistico e insegnante di musica Davide Gullotto, il quale, visto che poche case discografiche si volevano dedicare a lui in modo concreto, è andato in autoproduzione e con buona soddisfazione. L’artista, diplomato in pianoforte al conservatorio “G. Verdi” di Como, dopo questo disco ha prodotto “Vivendo Viaggiando” e “Cielo in Tempesta” (Music Center), due dischi assai interessanti. Da ricordare, tra l’altro, la partecipazione al XXVI Giro Festival con la canzone “Qualcosa per Me”, classificandosi fra i primi 6 finalisti nazionali, assicurandosi i passaggi radio-televisivi di Rai 3, Rai international e KissKiss Network. DaG ® è il suo acronimo, utilizzato da anni per presentare le proprie canzoni e produzioni artistiche.

Martedì 11 novembre

Il primo brano è “The Great Song of Indifference” del cantante e attore irlandese Bob Geldof. L’ex Boomtown Rats gioca sul sentirsi coinvolto o meno in una situazione, elargendo preziosi consigli: “…I don’t care if you live or die / Couldn’t care less if you laugh or cry / I don’t mind if you crash or fly / I don’t mind at al …”. Il brano è tratto dall’album del 1990 “The Vegetarians of Love”.

“Passeggiando tra i Rifiuti” è il titolo del secondo brano ed è del cantautore siciliano Andrea Venezia, che dà una personale visione dark del blues, tra musica d’autore, versi recitati e folgoranti guizzi rock/blues. Il brano è tratto dal suo album d’esordio “Dalle Macerie”, in cui, riprendendo la lezione di Tom Waits e Edoardo Bennato, propone le sue storie con un modo di cantare e recitare all’unisono. La sua voce non ha colore, perché è priva spesso di cromaticità la vita quotidiana di ognuno di noi. Minerva Lab la struttura che credeva in lui e l’ha promosso.

Mercoledì 12 novembre

Il primo brano di oggi è “Surfin’” dei Beach Boys, celebre gruppo musicale americano formatosi nel 1961 in California. Il divertimento spensierato diventato filosofia di vita.. E la meta è la California, coinvolgendo fratelli e cugini in una band che ha fatto la storia  “…Surfin’ is the only life / The only way for me / Now surf, surf with me…”. La band ha ricevuto vari riconoscimenti (nel 1988 la formazione originale fu ammessa nella prestigiosa Rock and Roll Hall of Fame e nel 1999 nella Vocal Group Hall of Fame). Nel 2001 il gruppo ha ricevuto il Premio Grammy alla carriera. Nel novembre del 2006 Brian Wilson è stato introdotto nella UK Rock and Roll Hall of Fame. La discografia dei Beach Boys è composta da 31 album, 5 live e 33 raccolte. “Il Reunion tour” dei Beach Boys ha toccato l’Italia nel luglio 2012 con due concerti, uno a Roma e l’altro a Milano. Ultimo album dal vivo “Live-The 50th Anniversary Tour” (2013).

Il secondo brano è, invece, “Innocenta is Over” dei Planet Brain di Belluno.  Rock’n’roll is dead, Grunge is dead, Punk is not dead: i bellunesi Planet Brain hanno all’attivo anche tour in Inghilterra. Loro album: “Orance”, “Compromises & Carnivals”, “Forecasts”, “Fosbury 10”.

Giovedì 13 novembre

Primo brano è “Long train runnin” dei Doobie Brothers. Una versione live assai rara di un brano pubblicato nel febbraio 1975. “…Down around the corner / A half a mile from here / You can see them long trains run / And you watch them disappear / Without love / Where would you be now / Without love…”. Formazione attuale: Tom Johnston – chitarra, armonica, tastiere, voce;  Pat Simmons – chitarra, tastiere, banjo, flauto, voce; John McFee – chitarra, violino, voce; Guy Allison – tastiere, cori; Marc Russo – sassofono; John Cowan – basso, voce; Tony Pia – batteria; Ed Toth – batteria, percussioni. “Southbound” è il titolo del loro ultimo album (2014).

Come secondo brano, invece, “Sud” che viene presentato dal gruppo folk punk Rein, formato a Roma nel 1999 e che è stato in attività fino al 2012. Testo e musica della canzone sono del cantante-chitarrista Gianluca Bernardo. L’ha scritta il 29 luglio 2006 sulla SS 17 tra Puglia e Molise. “…madre col treno io me ne andrò lontano / sarò soldato oppure carpentiere / e torneò’ con qualche lira nella mano / e ne berremo fino a stare male…”.

Venerdì 14 novembre

Giancarlo inizia facendoci ascoltare il celebre brano del 1991 “Learning to fly” di Tom Petty & The Heartbreakers. Brano tratto dall’album “Into the great wide open”: da una notorietà esclusivamente nord americana, Tom Petty raggiunge tutto il mondo, anche grazie ad un ben riuscito videoclip che ha fatto scuola.

Il secondo brano in scaletta, e ultimo della settimana,  è “Volare”. Non è la celebre cover del celebre brano di Modugno, ma una splendida canzone, completamente autoprodotta dalla band lucana di reggae nostrano che è composta da: Nicola (voce), Angelo Tataranni aka Mr Tata (chitarra), Gianni Buono (basso), Roberto Chietera (percussioni), Giuseppe Fiorino (batteria), Mariella Larato (tastiere), Donato Fogliano (sax) e Gigi Piccolo (tromba). I Patchanka Soledada dal 2001 stanno insieme a ritmo di reggae, ska e rocksteady con particolare attenzione alle atmosfere black and soul per uno sound unico ed elegante.

Se gli artisti giovani proposti ti sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Davide Gullotto, Andrea Venezia, Planet Brain, Rein e Patchanka Soledada nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella precisa…; locandina della band Patchanka Soledada; copertina album “Surfin USA” dei Beach Boys.
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!