Home » NEWS FUORI REGIONE » Giancarlo Passarella presenta il 4 giugno un evento di moda e musica anni ’40 e ’50 a cura dell’Istituto Tornabuoni

Giancarlo Passarella presenta il 4 giugno un evento di moda e musica anni ’40 e ’50 a cura dell’Istituto Tornabuoni

Firenze. Il 4 giugno moda e musica anni ’40 e ’50 a cura dell’Istituto Tornabuoni. Un appuntamento, a partire dalle ore 21.00, al quale non si può mancare. E’ il saggio finale dell’anno scolastico intitolato “La moda la inventa chi la ama”: una sfilata con gli abiti di quei decenni creati dagli allievi (poi anche indossatori). Presentatore è Giancarlo Passarella, giornalista, promoter, organizzatore di eventi, editore web, conduttore radiofonico e televisivo, produttore discografico, editore, gestor, Presidente dell’Associazione Ululati dall’Underground, storica rete di informazione e coordinamento delle attività dei fan club, e non solo. Attualmente in libreria l’ultimo suo libro di successo “Con questa faccia qui – Le canzoni che hanno fatto la storia di Ligabue” stampato dalla casa editrice Arcana.

“La scuola insegna: lezioni di stile” con percorso nell’alta moda tra gli anni ’40 e ’50. Dagli sfarzi di Grace Kelly a quelli autarchici delle nostre nonne: dalla favola di chi diventa principessa alla cruda realtà di abiti fatti con materiale non propriamente pregiato.
In mezzo c’è la Seconda Guerra Mondiale.

“Mi emoziona l’idea di presentare un evento così particolare (ha detto Giancarlo Passarella che da “Pippo Baudo del rock diventa Nunzio Filogamo del fashion, come ha scritto su MusicalNews.Com Francesca Odette Croxignatti) farò sicuramente i complimenti al corpo insegnante ed agli studenti che si diplomano, ma servirà anche a me per comprendere come la storia vada a braccetto con la moda: ogni momento ha poi la sua colonna sonora, fatta di canzoni che stimola il nostro immaginario collettivo!”

Complimenti comunque all’istituto Lucrezia Tornabuoni, perchè ha saputo mettersi al passo con i tempi: fondato nel 1891, nel 1905 venne trasformato in Regia Scuola Professionale Femminile di Firenze (tramite decreto regio) e fu la prima del genere in Italia. Se la moda ha avuto in Firenze una delle sue capitali storiche, in parte si deve anche alla costante opera di formazione fatta da questo istituto: dalla sede storica di Via S. Spirito 39, da qualche anno si è trasferito in Via Masaccio 8

I nuovi spazi sono più ampi e funzionali, ma nel trasloco qualcosa d’importante è andato perso del contenuto del museo (abiti originali dei vari decenni, con progetti, locandine e molto altro).

“Ho sentito anch’io parlare di questa cosa (ha detto Giancarlo Passarella), ma mi hanno assicurato che quel materiale non è andato perso. E’ solo accatastato negli armadi…

Non sarebbe ora di tirare fuori questa bontà?”.

Nella foto il manifesto “La moda la inventa chi ama”.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!