Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giancarlo Passarella e le puntate del format radio “Il Re del Gancio” dal 20 al 24 maggio

Giancarlo Passarella e le puntate del format radio “Il Re del Gancio” dal 20 al 24 maggio

Firenze. Il format radio “Il Re del Gancio”, ideato e condotto dal super Giancarlo Passarella (e dallo stesso autoprodotto), prosegue di settimana in settimana a proporre con successo giovani artisti (senza chiedere loro di pagare alcun contributo) che pone accanto ai big italiani e stranieri. Il format radio è una striscia di 10 minuti originale e propositiva che viene messa in programmazione dalle emittenti radiofoniche (attualmente sono 103 in Italia e 5 all’estero, il numero aumenta di giorno in giorno…) che ne hanno fatto richiesta ed alle quali viene spedito gratuitamente. Uno show, “Il Re del Gancio”, che si è rivelato di grande  aiuto per le piccole radio che tanto faticano a rimanere vive! Non c’è dubbio, Giancarlo Passarella, ed il suo team, fanno proprio servizio pubblico come la Rai. Ricordiamo che, storicamente, Passarella è stato il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi..). Le prossime puntate si possono ascoltare dal 2 al 6 luglio e, come sempre, in diretta dagli studi fiorentini di Musikalmente con la regia di Ben Frassinelli e la supervisione di GianMarco Colzi.

Lunedì 20 maggio come primo brano si ascoltaNessuno è più Forte di chi non ha Nulla più da Perdere” di Jenny Sorrenti / Enzo Gragnianiello. Brano tratto dal cd “Burattina”: ha pubblicato (anche in versione vinile) “Prog Explosion” come Saint Just Again, dove è presente anche il suo compagno Marcello Vento, batterista improvvisamente scomparso di recente.

Il secondo brano: s’intitola ”Tritone dei  bolognesi PropheXy. Seduzione, ricerca, acid jazz, metal prog e buone idee sinfoniche…. ed ora anche un nuovo line-up, ma soprattutto la notizia che sta per uscire il loro nuovo disco sul quale puntano molto, anche perché pubblicato dalla celebre Musea Records.  “Tritone” è tratto dall’album “Alconauta”, ricettacolo delle influenze dei giganti del Progressive Rock: Area, PFM, Banco, King Crimson su tutti, senza tralasciare i vari Hawkwind e Jethro Tull. Attuale formazione: Matteo Bonazza (voce, tastiere), Stefano Vaccari (batteria), Gabriele Martelli (chitarre) e Alessandro Valle (basso, flauto).

Primo brano di martedì 21 maggio “Eleanor Rigby” dei Vanilla Fudge. Ammiratori delle Supremes e dei Beatles, eseguirono con successo cover di “Ticket To Ride” e di questa “Eleanor Rigby”: i Vanilla Fudge sono un gruppo psychedelic hard rock fondato dal 1966 a New York dal batterista Carmine Appice.

Secondo brano è “Mangio di Tutto” dei  bolognesi Lino e i Mistoterital. Brano che compare nell’album “Altri Nani” del 1991: tre anni prima la band aveva prodotto quella perla di demenzialità che è “Bravi, Ma Basta”: hanno celebrato il loro trentennale ed i loro fans chiedono un cd che raccolga tutti i loro brani inediti.

Primo brano di mercoledì 22 maggio  è Nikolajevka” di Massimo Priviero & Massimo Bubola. Sottotitolo “Gennaio 1943, Lettera Dal Fronte Russo” e questo ci fa capire perché la canzone viene citata tra quelle più pacifiste prodotte dalla musica italiana negli ultimi decenni, anche perché uscita dalla mente di due valenti ed apprezzati autori. La canzone è inserita nell’album “Testimone”.

Il secondo brano in scaletta è, invece,  “Fever and Believer” della band Rife, nata nel 1986. Sin dall’inizio la band si è presentata come un metallo pesante gruppo ispirandosi alle leggende americani del tempo, come Mötley Crüe, Queensrÿche e Dokken.  Durante il colpo di stato in Urss nel 1989, questa band metal di Imola era lassù in tour. Non si accorsero di nulla, tranne quando videro un sacco di persone al loro atterraggio all’aeroporto bolognese: esiste un videoclip costruito con i tg sovietici.

“Fiume Grande” di Franco Simone è il primo brano in scaletta giovedì 23 maggio. Il cantautore esordì ufficialmente nel 1972, quando vinse il Festival di Castrocaro con la canzone Con gli occhi chiusi (e i pugni stretti). Vincitore morale del Festival di Sanremo 1974. Vi presentò “Fiume giallo”, canzone che ha venduto centinaia di migliaia di copie in tutto il mondo. Numerosi i suoi successi in campo internazionale e particolarmente in Argentina, ove il 7 novembre 2012 la canzone di Simone “Paisaje” è stata premiata in diretta tv come migliore canzone dell’anno, nell’interpretazione della rockstar Vicentico, nel corso del Premio Gardel. Da ricordare che, fra l’altro, ha vinto il Globo d’oro 2011, assegnato dalla Stampa Estera in Italia, per la migliore canzone da film con “Accanto”, da lui cantata nel film “Native” di John Real.

Secondo brano: “Precari a Primavera” di Andrea Gianessi è il secondo brano della giornata. Riforme elettorali nell’attesa del crepuscolo di questa nuova era: tratto dal cd “La via della seta”, permette ad Andrea Gianessi (con Antonello Cresti nel “Nihil Project”) di puntare il dito su una realtà italiana davvero drammatica.

Venerdì 24 maggio  gli ultimi due brani della settimana. Il primo è “Occhi” di Zucchero, tratto dal cd “Fly”. Un moderno cantore, qui in versione soft e nel suo recente periodo discografico …Quando scende la bellezza in fondo al cuore / Come vorrei…… Come sei bella / Flying away… Tu scendi da una stella … Flying away…

Il secondo, ed ultimo brano, è “La Bambina di Cristallo” della bolognese Erika Biavati. Sul palco si trasforma in una cantante intima e con la voce che emette brividi, emula della grande Aretha Franklin. Il radio show Demo di Radio1 è stato per lei una bella occasione di visibilità: con “Musicraiser” sta preparando il suo primo vero disco.

Se gli artisti giovani proposti ti sono sconosciuti, cerca su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivi pertanto PropheXy, Lino e i Mistoterital, Rife, Andrea Gianessi e Erika Biavati nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivi uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, manda una e-mail a info@ilredelgancio.it.


Nelle foto: Giancarlo Passarella premiato il 7 marzo 1987 dai Lino e i Mistoterital; copertina del 45 giri di Franco Simone “Fiume giallo”; copertina album “Fly” che contiene il brano “Occhi”.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!