Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giancarlo Passarella e le prime puntate del 2017 del format radio “Il Re del Gancio”

Giancarlo Passarella e le prime puntate del 2017 del format radio “Il Re del Gancio”

Firenze. Prime puntate del 2017 del format radio “Il Re del Gancio”, striscia quotidiana di circa dieci minuti, di cui è ideatore, autore e conduttore il fiorentino doc Giancarlo Passarella, giornalista musicale, conduttore di programmi radio-tv, presentatore, scrittore e, fra l’altro, coordinatore del quotidiano MusicalNews.com che è l’organo informativo dell’associazione Ululati dall’Underground, fan club & fanzine meeting of Italy (chief executive manager è Antonio Ranalli, interview area Antonella Gucci, assistant manager Ugo Fanciullacci Carli.

Nello staff troviamo: Dario Annibali, Paolo Ansali, Sergio Cimmino, Salvatore De Falco, Lino Fari, Emanuele Gentile, Massimo Giuliano, Laura Gorini, Silvio Mancinelli, Jacopo Meille, Alessandro Michelucci, Martina Neri, Giuseppe Panella, Paolo Polidoro, Adila Salah El Din, Alessandro Sgritta, Stefano Trentadue, Romina Vizzaccaro).

In passato Passarella ha curato anche l’ufficio stampa per tanti noti artisti (Vasco Rossi, Guccini, Toto, Sting, Deep Purple, Eugenio Finardi, Simple Minds…).

Il suo “Il Re del Gancio” è uno dei programmi più richiesti e trasmessi in Italia e all’estero dalle piccole radio. E l’ha creato per aiutare sia le piccole radio, che devono continuare a vivere, e sia tutti i giovani artisti italiani che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Uno show quotidiano il suo che è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Giancarlo Passarella già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi e tanti altri. Una voce storica dell’emittenza nazionale che continua a dare  voce al nuovo che avanza.

Lunedì 2 gennaio

Primo artista: Vanilla Fudge, gruppo rock psichedelico, acid rock, hard rock

Ammiratori dei Beatles, eseguivano dal vivo“Ticket To Ride” e “Eleanor Rigby”: i Vanilla Fudge sono un gruppo psychedelic hard rock fondato dal 1966 a New York dal batterista Carmine Appice. Il gruppo dopo un lungo periodo di stasi è tornato in attività nel 2002 con questa formazione: Carmine Appice (batteria, voce), Tim Bogert (basso, voce  – turnista), Vince Martell (chitarra, voce) e Mark Stein (voce, tastiere). Ha inciso quattro album dal vivo, nove in studio (ultimo nel 2015 “Spirit of ’67”) e sei raccolte.

Secondo artista: Lino e i Mistoterital, gruppo rock

Dal cd “Altri Nani” del 1991, Passarella ci fa ascoltare “Mangio di tutto”. Tre anni prima la band aveva prodotto quella perla di demenzialità che è “Bravi, Ma Basta”. E stato in attività dal 1983 al 1991. Si è in attesa di un album celebrativo!

Martedì 3 gennaio

Primo artista: Nomadi, gruppo beat pop

Il gruppo è stato formato nel 1963 dal tastierista Beppe Carletti e dal cantante Augusto Daolio. Ha pubblicato fino al 2015 settantanove album (l’ultimo nel 2015 dal titolo “Nomadi. Il sogno di due sedicenni è diventato realtà”) tra dischi registrati in studio o dal vivo e raccolte varie e sono una fra le più longeve band, sia a livello nazionale che internazionale. Passarella ci fa ascoltare“Dio è morto”, una delle canzoni più famose (firmata da Francesco Guccini costretto a usare uno pseudonimo!) dei primissimi Nomadi e fu programmato subito da Radio Vaticano, mentre la Rai ebbe dei dubbi… forti dubbi! Con questo brano il gruppo partecipò al Cantagiro 1967 per poi includerla, nello stesso anno, nell’album “Per quando noi non ci saremo”. “Dio è morto” è una delle 34 canzoni del doppio cd “50+1” uscito il 15 aprile 2015 nel 51° anno di vita della band.

Secondo artista: Seven Tips, band milanese

Una band (ha inciso il primo cd nel 2007 “Senza Meta” (dopo alcuni demo) e il DVD “Un sabato diverso”) che donava un sapore tipicamente rustico alla propria musica e vicina al modo di porsi dei cantastorie: nei loro spettacoli alternavano brani loro a cover della storia del rock italiano.

Mercoledì 4 gennaio

Primo artista: John Cougar Mellecamp, musicista, cantante e compositore statunitense

L’artista, nato il 7 ottobre 1951 con una forma lieve di spina bifida, ebbe una giovinezza con qualche problema con la legge. Conosciuto inizialmente con i nomi d’arte di Johnny Cougar, John Cougar e John Cougar Mellencamp, nella sua carriera ha venduto oltre 40 milioni di dischi, è stato nominato a 13 Grammy Awards vincendone uno. Ha pubblicato 26 album. Gli ultimi nel 2014: “Performs Trouble No More – Live at Town Hall” (album livve) e “Plain Spoken” (album in studio).

Secondo artista: Bandabardò, gruppo fiorentino rock e folk

Una nutrita band formatasi nel 1993 (il suo nome è un omaggio a Brigitte Bardot) che si muove tra combat folk e rock, reduce da un recente tour europeo. A volta amano le filastrocche …Un girotondo, passa il bicchiere, dammi da bere, per carità! Sono 13 gli album pubblicati. Nel 2016 la band ha realizzato la colonna sonora del film “L’Universale”, di Federico Micali.

Giovedì 5 gennaio

Primo artista: Sylvester. Cantante e musicista statunitense

Attivo soprattutto nei generi disco e soul, Sylvester mosse i primi passi artistici con il gruppo The Cockettes La dance godereccia e spensierata. Nato nel 1947 è morto il 16 dicembre 1988 per AIDS. La sua celebre hit tutta da cantare“… You make me feel mighty real / you make me feel mighty real…”.

Secondo artista: Seahouse, gruppo pugliese posat rock

Nel 2014 il gruppo ha inciso il cd “Cristalli”, edito da Rawlines / NML New Model Label. Complimenti di Giancarlo Passarella per questo lavoro fatto da Luca Antonazzo, Gianluca Gregucci, Max Licchelli, Elvy Palma e Gianluca Voglino.

Venerdì 6 gennaio

Primo artista: Marillion, gruppo rock britannico

Durante la prima metà della loro carriera sono stati considerati tra i gruppi di spicco dell’allora popolare filone neoprogressive ed ancora oggi godono di un vasto seguito a livello internazionale. Dal cd“Misplaced Childhood (con Fish come cantante) la celebre “Kayleigh”: … Ti ricordi i cuori disegnati con i gessetti si scioglievano sul muro del cortile / Ricordi l’alba fuggita dalla luna… Tra il periodo con Fish (1979-1988) e il periodo con Steve Hogarth (dal 1989) ha pubblicato 48 album, l’ultimo in studio nel 2016. Titolo:“Fuck Everyone and Run” (F E A R).

Secondo artista: Lacuna Coil, gruppo milanese alternative metal

Il rock pesante che ci rende orgogliosi. Il nuovo cd“Delirium è l’ottavo disco dell’interessante carriera di questa band con Cristina Scabbia, vittima a dicembre 2015 di un attacco di hackers.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Lino e i Mistoterital, Seven Tips, Bandabardò, Seahouse e Lacuna Coil nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it

Nelle foto: Giancarlo Passarella in un ritratto fotografico del 2013; Augusto Daolio con Francesco Guccini; Manifesto di Lino e i Mistoterital.
(Nino Bellinvia)




Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!