Home » MUSICA » Giancarlo Passarella e il suo super radio show “Il Re del Gancio”. Gli appuntamenti dal 22 al 26 aprile 2013

Giancarlo Passarella e il suo super radio show “Il Re del Gancio”. Gli appuntamenti dal 22 al 26 aprile 2013

Firenze. Oltre cento in Italia, ed alcune anche all’estero, mandano in onda settimanalmente la striscia quotidiana “Il Re del Gancio”, uno show prodotto e condotto da Giancarlo Passarella, registrato presso lo studio Musikalmente di Firenze con l’ottima regia di Ben Frassinelli e con l’oculata supervisione di GianMarco Colzi. Show che tutte le radio possono ottenere gratuitamente facendone richiesta a: info@ilredelgancio.it. E tutto questo grazie a Giancarlo Passarella, grande professionista che, come tutti sanno, è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge ogni piccola emittente italiana, dando voce al nuovo che avanza.

Ecco qui seguito gli appuntamenti dal lunedì 22 aprile 2012 al venerdì 26 aprile 2013..

Domani, 5 marzo, il primo brano in scaletta è

Lunedì 22 aprile, il primo brano è “29 Palms” di Robert Plant. Il cantante dei Led Zeppelin qui in un progetto solista caldo ed appassionato, con tanto di videoclip in cui guida tra la pioggia. ...A fool in love .. A crazy situation / Her kiss of fire A loaded invitation / Inside her smile She takes me down…

Il secondo brano è “Redemption Song” del gruppo Klasse Kriminale. Canzone storica di Bob Marley riproposta nel cd “Strength & Unity”, gran bel package per questo dodicesimo disco (ne hanno inciso 17) dei savonesi Klasse Kriminale (gruppo formatosi nel 1985), una icona del punk movement di casa nostra, con un seguito fortissimo all’estero. …. I loro testi trattano principalmente di lavoro, disoccupazione, droghe, società dei media, vita di strada e divario

Martedì 23 aprile come primo brano si ascolta Let’s twist again” di Chubby Cheker. Giancarlo Passarella specifica che si è  nel 1960 ed allora imperversava un nuovo sound.Come on everybody clap your hands / Now you’re looking good / I’m gonna sing my song and you won’t take long / We gotta do the twist and it goes like this…

Secondo brano è “Senza caffeina” dei romani Carnot. Non si hanno più loro notizie, ma erano forti. Hard rock (tratto dal cd “Fisicaprigione”) con languide ballate psichedeliche ben suonato da Giulio Ceresani (chitarra), Alessandro Cinardi (basso) e Enrico Strina (batteria), Matteo Chiocchi (voce graffiante),…

Primo brano di mercoledì 24 aprile è “Chicago Line” di John Mayall, maestro del blues bianco che ha contribuito a lanciare artisti come Eric Clapton e Mick Taylor. Spesso viene a suonare in Italia e il consiglio spassionato di Giancarlo Passarella è quello di andare a vederlo dal vivo…

Il secondo brano s’intitola “Uso il crick” dei torinesi Le Trombe di Falloppio. Il brano è tratto dal cd “Povero Diabolus”. Le Trombe di Falloppio sono in musica (dice Giancarlo) quello che avrei voluto suonare io: il demential metal rock, molto ecumenico, dove le diatribe ai semafori spesso si risolvono imbracciando un cric. Ultima formazione: Falloppio (voce), Ciffo (chitarra), Allo (basso), Flober (batteria). Ex membri: Strega (chitarra), Fungo Mungo (basso), Gatto (chitarra), Pherry (basso) e Sa Pinto (sax).

Il primo brano di giovedì 25 aprile è “When a Man Loves Woman” di Percy Sledge. Nato a Leighton (Alabama) il 25 novembre 1940, Percy Sledge con questo suo primo singolo (pubblicato nel 1966) ottiene uno straordinario successo in tutto il mondo, giungendo fino alla prima posizione della Billboard Hot 100: ancora adesso è un hit.

Il secondo brano s’intitolo “On a Rope” dei Love Theory di Pescara. Title track dell’album inciso nei primi mesi del 2011 con l’etichetta inglese Watch Out Records: una sferzata di post grunge ed alternative rock, portato anche a Londra e Barcellona. Gli altri brani contenuti nell’album sono : “Human Slavery Anthem”, “Blindman”, “Nocturnal Bride”, “Claire’s Song”, “The 4th Day”, “ Cat’s Eyes”, “Last Goodbye”, “Light In Her Eyes”, “Throwaway”, “Rain” e “To The Moon”. Complimenti a Paolo Monteamaro, Riccardo Renzetti, Leo Verrigni e Umberto Cimino.

Ed ecco gli ultimi due brani. Venerdì 26 aprile in scaletta i braniOwner of the lonely heart” e “L’ultima stella”. Il primo, Owner of the lonely heart”, è degli Yes. Tratto dall’album “90125” del 1983, raggiunse facilmente la top della hit parade. Owner of a broken heart / Owner of a lonely heart / After my own decision / They confused me so / My love said never question your will at all…

Il secondo brano, “L’ultima stella”, è di Marydim & Tenedle. Il brano è firmato dal fiorentino Dimitri Niccolai, in arte Tenedle (ormai stabilmente in Olanda) e dall’abruzzese Mariangela Di Michele (in arte MaryDim, residente nel goriziano): tramite MySpace si sono scambiati i files ed è nata questa canzone. Complimenti!

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Klasse Kriminale, Carnot, Le Trombe di Falloppio, Love Theory e Marydim & Tenedle nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella a Gold Tv nel 2011; Marydim & Tenedle live; copertina del cd “On A Rope” dei Love Theory.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!