Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giancarlo Passarella e il suo super format radio “Il Re del Gancio” in onda su oltre cento radio italiane e straniere

Giancarlo Passarella e il suo super format radio “Il Re del Gancio” in onda su oltre cento radio italiane e straniere

Firenze. Eccoci a un nuovo appuntamento con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto da Giancarlo Passarella in onda da lunedì 20 a venerdì 24 aprile. Un format radio, diventato un programma richiestissimo e trasmesso quotidianamente. Giancarlo lo autoproduce e lo registra per aiutare non solo piccole radio, ma tutti i giovani artisti che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Da non dimenticare che Passarella, davvero inimitabile, è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986-1987 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge migliaia di ascoltatori di ogni piccola emittente italiana, e di diverse anche straniere, dando voce al nuovo che avanza.  Venerdì, 24 aprile, coordina con Renato Marengo un incontro ai Trafalgar Recording Studios di Roma, in Via Romei 11, ove viene presentato il disco “L’essere perfetto” del gruppo PuntINespansione  pubblicato in febbraio da U.d.U. Ululati Records.

Ecco quanto ci propone questa settimana.

Lunedì 20 aprile

il primo brano è “Il Cielo in una Stanza” di Mina. Uno dei capolavori della musica italiana del ventesimo secolo: Gino Paoli l’artefice e mille gli interpretati che hanno cercato di farlo proprio, ma la versione di Mina (1960 – Italdisc) rimane la più struggente e sentita. Balzata immediatamente al primo posto di vendita, vi rimase per 26 settimane consecutive, diventando uno degli evergreen della canzone italiana e pietra miliare del repertorio di entrambi questi due grandi artisti, Paoli e Mina appunto. Tra l’altro nel 1968 Mina ha inserito questa canzone nel suo album “Le più belle canzoni italiane interpretate da Mina”, inciso per la sua etichetta discografica PDU.

Il secondo brano è “Me so’ Imbriacato” del cantautore romano Alessandro Mannarino. Un brano che sembra uscito dal repertorio di un Goran Bregovic nato a Scampia o in qualche languida spiaggia del nostro Sud. Il cd da cui è stato tratto questo brano è “Bar della Rabbia”. In un cofanetto sono raccolti i due dischi del cantautore romano: “Bar della Rabbia” e una versione speciale di “Supersantos” con il brano inedito “Vivere la Vita” (all’interno il booklet con i testi delle canzoni e tutti gli accordi!). Alessandro Mannarino, fra l’altro, ha curato la sigla di “Ballarò” su RaiTre.

Martedì 21 aprile

Come primo brano, Giancarlo Passarella ci fa ascoltare “Pippero”, un singolo degli Elio e le Storie Tese, (brano imperdibile come il videoclip) pubblicato nel 1992 dalla Hukapan Records e distribuito dalla Sony Music, Entertainment (Italy). Grazie al Coro Femminile di Stato della Radio e Televisione bulgara che ha portato in Italia finalmente un ballo a misura d’uomo, più umano, più vero. Un ballo sincero. Elio e le Storie Tese, sono apprezzati e conosciuti particolarmente da un pubblico giovanile. Nel 1996 salgono alla ribalta nazionale arrivando secondi al Festival di Sanremo con “La terra dei cachi” e vincendo il premio della critica “Mia Martini”. Il ritorno a Sanremo nel 2013 e ancora secondi con “La canzone mononota” e di nuovo vincitori del premio critica “Mia Martini”, ma anche questa volta del premio per il “Miglior Arrangiamento” e del “Premio della Sala Stampa Radio, Web e Tv”. Formazione: Stefano Belisari, alias Elio (voce solista, chitarra, flauto traverso); Nicola Fasani, alias Faso, un tempo Pasto (voce, basso elettrico, cori); Davide Civaschi, alias Cesareo, talvolta Civas o Dave (chitarra, cori); Sergio Conforti, alias Rocco Tanica, Confo Tanica, Carambola, Nuovo Boosta, Luigi Calimero, Luigino, Sergione, Bonifacio, Antonelliano, Maurizio, Aleppe, Sergio Antibiotice, Sergio da Milano (voce, tastiera, vocoder, drum machine, diamonica); Christian Meyer, alias Meyer, Crystall, Millefinestre, Planibel, Batterista Bobo, Pupi, Avates, Turtello, Tafano, Baby, Christian ‘Energia Pura’ Corrini e, spesso, chiamato dagli Elii, scherzosamente, Extracomunitario, date le sue origini svizzere (batteria, percussioni); Antonello Aguzzi, alias Jantoman, Santoman, Inumano, Uomo (tastiera, cori, chitarra acustica. Presente nei live dal 1999, non compare quasi mai nell’iconografia e nelle fotografie ufficiali del gruppo, ma sul rinnovato sito ufficiale il suo nome è ormai riportato assieme a quello degli altri componenti. Collabora con il gruppo da anni anche nella fase di pre-produzione dei dischi in studio.

Il secondo brano è “Fiumani” di C.F.F. e il Nomade Venerabile di Bari. L’acronimo C.F.F. sta per “Concettuale Fisico Fastidio”. Sono un duo femminile elettro-acustico composto da Anna Maria Stasi (voce, tastiera, percussioni, luci, scenografie) e Anna Surico (chitarre, pedali, sequenze). Terzo elemento fuori dal palco Vanni La Guardia (booking, management, ufficio stampa). Il Nomade e il Venerabile sono invece i nomi d’arte dei due ragazzi che, agli esordi, curavano l’aspetto teatrale del gruppo. Musica e teatro in una amalgama da brividi per questo gruppo: difficili etichettarli, ma con questo vecchio brano (tratto da un demo autoprodotto nel 2000) tributano alla new wave fiorentina dei Diaframma il sentito omaggio. Hanno inciso demo, album e raccolte.

Mercoledì 22 aprile

Primo brano che Passarella ci fa ascoltare è “Donna con te” di Anna Oxa. Brano sensuale nel testo, ma la Oxa ci ha regalato momenti più emozionanti. …Sarò una donna che ritrova la sua femminilità / e te la regalerà / Donna che ti fa stupire… Il brano, scritto da Danilo Amerio e Luciano Boero, è stato presentato dalla Oxa al Festival di Sanremo 1990 e inciso su 45 giri CBS anche con versione strumentale (l’interprete avrebbe dovuto essere Patty Pravo, che rinunciò a partecipare a pochi giorni dall’inizio della manifestazione).

Titolo del secondo brano “Dare/Avere” di Matteo Della Negra (Grosseto). Un vecchio cd autoprodotto intitolato “Giallo” (2008) per il furlan-maremmano che pone duttile poesia in musica: come dice chiaramente, la vita è tutta una contropartita, dove è difficile bluffare. Gli altri brani contenuti nell’album sono: Che ti piaccia o no; Giallo (che dà titolo al disco), Zaffiri, Tempo, Written in the stars, “Onda”, “Dioscuro”, “Treni” e “La zattera e il faro”.

Giovedì 23 aprile

Primo brano è “Mammone” della cantautrice catanese Gerardina Trovato E’ del 2000 questa brano, pubblicato nell’album “Gechi, vampiri e altre storie” (raccolta con 2 inediti) per la Sugar di Caterina Caselli: un momento di grande successo per l’artista, poi entrata in un lungo silenzio, rotto solo all’inizio del 2012. Da ricordare che nel 2011 ha inciso il singolo “I Nuovi Mille (con Lucariello) per i 150 anni dell’unità di ITALIA, sigla del programma di RAI 2 I Nuovi Mille condotto da Federica Cellini.

Secondo brano è “I wish you”. Interpreti The Arx, un trio di professionisti, ma misconosciuto in Italia, nonostante le quasi 50 mila copie vendute con questo singolo in tutta Europa. Torinesi, ora sono stabili a Londra e si fanno chiamare The Spins.

Venerdì 24 aprile

Primo brano della giornata è “Paranoid”, interpretato da Ozzy Osbourne. Live al Peace Rock Festival a Mosca nel Luglio 1989: il muro di Berlino sta cadendo ed il rock celebra la sua potenza comunicativa, anche con questo celebre hit del periodo Black Sabbath (secondo singolo estratto dal loro omonimo album del 1970). Ozzy Osbourne (anche dopo l’uscita dal gruppo continuò per tutta la carriera successiva ad eseguire il brano in concerto). Brano che nel 2004, la rivista statunitense Rolling Stone ha posizionato al numero 253 nella loro lista delle migliori 500 canzoni di sempre.

Il secondo brano in scaletta è “Wish you were India” ed è interpretato dai fiorentini Govinda (genere: elettronica, rock, pop, folk, world & Country). Anche nella grafica ricordano l’album “Wish you were here” dei Pink Floyd del 1975: il trio con Satya Mana, Dee Jay OM e Yasodanandana, in questo disco ospitano Franco Battiato.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Alessandro Mannarino, C.F.F. e il Nomade Venerabile, Matteo Della Negra, The Arx e Govinda nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella con la sua 500 elaborata; copertina album “Wish you were India” dei Govinda; Matteo Della Negra sulla copertina dell’album “Giallo”.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!