Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giancarlo Passarella e il suo super format radio “Il Re del Gancio” in onda su oltre cento radio dal 31 marzo al 4 aprile

Giancarlo Passarella e il suo super format radio “Il Re del Gancio” in onda su oltre cento radio dal 31 marzo al 4 aprile

Firenze. Eccoci a un nuovo appuntamento con il format radio “Il Re del Gancio” ideato e condotto dal super Giancarlo Passarella in onda da lunedì 31 marzo a venerdì 4 aprile. Un format radio, come sappiamo, diventato un programma richiestissimo e trasmesso quotidianamente. Giancarlo lo autoproduce e lo registra per aiutare non solo piccole radio, ma tutti i giovani artisti che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica. Da non dimenticare che Passarella, davvero inimitabile, è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986-1987 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge migliaia e migliaia di ascoltatori di ogni piccola emittente italiana, e di diverse anche straniere, dando voce al nuovo che avanza. Ecco quanto ci propone questa settimana.

Il primo brano in programma lunedì 31 marzo è “La Distrazione” dei Negramaro, gruppo rock salentino che ha assunto il nome da un vitigno della sua terra d’origine. La band conta sullo staff dei suoi inizi: Giuliano Sangiorgi, membro fondatore (voce, chitarra, piano, compositore), Emanuele “Lele” Spedicato (chitarra) Ermanno Carlà (basso), Danilo Tasco (batteria), Andrea “Andro” Mariano (pianoforte e sintetizzatori), Andrea “Pupillo” De Rocco (campionatore). Non poteva mancare il successo per questo gruppo. Indimenticabili i loro concerti. Il brano che ci fa ascoltare Passarella è tratto dal loro terzo album “Mentre tutto scorre”, Premio Lunezia per il suo valore musical-letterario”. Ultimo album della band è la raccolta (2012) “Una storia semplice”. Ricordiamo che il leader Giuliano Sangiorgi nel 2011 ha scritto per Patty PravoUnisono” e “Cielo” (brani entrambi inseriti nell’ultimo album “Nella terra dei pinguini”); “Non ti accorgevi di me” (per Adriano Celentano); “Brucio di te “e “E così sia” (per l’album di Mina dal titolo “Piccolino”). Nel 2011 ha anche partecipato con Jovanotti e Franco Battiato all’incisione di “Non so più cosa fare” che Celentano inserisce nel suo album “Facciamo finta che sia vero”). Nel 2012 sono usciti il singolo “Ora il mondo è perfetto” (in collaborazione con i Planet Funk) e il suo libro noir “Lo spacciatore di carne” (Einaudi Editore). Autore, fra l’altro, dei brani “Niente” e “E se poi” (entrambi portati in gara da Malika Ayane al 63º Festival della Canzone Italiana di Sanremo); “Ecco che” (inserito da Elisa nel suo album “L’anima vola”); “Io non ricordo (da quel giorno tu)”, scritto per Adriano Celentano.

“Gocce d’ombra” è il secondo brano della giornata ed è interpretato dai baresi One Way Ticket. Il loro esordio discografico è avvenuto con il cd “Fase di decollo”, pubblicato nel 2006 dalla U.d.U. Records, scoprendo una band pop rock davvero originale e matura. Dal 2 al 16 aprile al Bohemien di Bari tre maratone rock per stare vicino al loro cantante Maurizio Morris Maremonti, da alcuni anni in ospedale (da circa nove mesi non è più in coma). Ecco la scaletta delle tre occasioni live: 
2 aprile: Leo Stain, Dely De Marzo, IcsFattones, Una (Marzia Stano); 9 aprile: Molla, Pasquale Delle Foglie, Pangea, The Yellow; 16 aprile: Leitmotiv, Camillorè, U’Papun, One Way Ticket.

Martedì 1 aprile come primo brano si ascolta “Heaven Must be Missing an Angel” dei Tavares. Tra american R&B, funk e soul music, erano 5 fratelli (Ralph, Pooch, Chubby, Butch e Tiny) originari da Capo Verde, ma cresciuti a New Bedford, Massachusetts. Il loro esordio discografico nel 1959 come Chubby and the Turnpikes. Ultimo album (1983) “World and Music”.

Secondo brano della giornata “Pensieri Sospesi” del romano Christos (all’anagrafe Mario Marcello), artista tra il cantautore e l’attore. Il pubblico a ragione lo definisce un interprete, tra Charles Aznavour e Gabriella Ferri e questo suo brano, tratto dall’album “Amen”, fa parte di quando si firmava Marzio Di Mario e non ancora Christos!

Mercoledì 2 aprile come primo brano si ascolta “Senza Luce” dei Dik Dik, storico gruppo pop, beat, rock. Prima Dreamers, poi Squali, esordiscono con l’etichetta Ricordi nel 1965. In una lontana intervista, Gary Brooker dei Procol Harum (autore di “A whiter shade of pale”) disse che la versione offerta dai Dik Dik è stata bella e coinvolgente. L’altro brano contenuto nel 45 giri è “Guardo te e vedo mio figlio”. Tra gli altri grandi successi del gruppo: “Sognando la California”, “Io mi fermo qui”, “L’isola di Wight”,… Componenti attuali del gruppo: Giancarlo Sbriziolo (Lallo) alla chitarra; Erminio Salvaderi (Pepe) alla chitarra ritmica, tastiere, seconda voce; Pietro Montalbetti (Pietruccio) alla chitarra solista, cori;…

Il secondo brano è invece “Quando Vola lo Struzzo” (tratto dall’omonimo album) dei Jambalaya, band torinese che si definisce un gruppo “ska-jazz mediterraneo”. I Jambalaya vantano un curriculum di tutto rispetto con tanto di registrazioni live per Radio 1 Rai, primo premio ai Demo Jazz Awards (con Renato Marengo & Michael Pergolani),  all’Atina Jazz Festival e svariate esibizioni come supporter a jazzisti del calibro di Enrico Rava e Stefano Bollani. Grazie anche all’etichetta Toast, il loro sound è conosciuto in diverse latitudini. Formazione: Enrico Fornatto (chitarra), Gilberto Bonetto (piano e tastiere), Alessandro Muner (tromba), Stefano Italiano (sax), Gabriele Biei (trombone e cori) Dario Balmas (basso e voce) e Alessandro Raise (batteria).

Giovedì 3 aprile, il primo brano s’intitola “29 Palms” di Robert Plant. Il cantante dei Led Zeppelin qui in un progetto solista caldo e appassionato, con tanto di videoclip in cui guida tra la pioggia. …A fool in love .. A crazy situation / Her kiss of fire A loaded invitation / Inside her smile She takes me down… Nel 2008 la regina Elisabetta l’ha insignito del titolo di Comandante dell’Ordine dell’Impero Britannico (CBE).

Il secondo brano è “Redemption Song” del gruppo savonese Klasse Kriminale. Canzone storica di Bob Marley riproposta nel cd “Strength & Unity”, gran bel package per questo dodicesimo disco (ne hanno inciso venti: undici in studio, due live  e sette raccolte; hanno partecipato anche a quattro compilation). Il gruppo formatosi nel 1985 è un’icona del punk movement di casa nostra, con un seguito fortissimo all’estero. I loro testi trattano principalmente di lavoro, disoccupazione, droghe, società dei media, vita di strada e divario.

Ed eccoci a venerdì 4 aprile ad ascoltare gli ultimi due brani della settimana. Il primo è “Nessuno è più Forte di chi non ha Nulla più da Perdere” di Jenny Sorrenti / Enzo Gragnianiello. Brano tratto dal cd solista “Burattina” del 2009: ha poi pubblicato (anche in versione vinile) “Prog Explosion”, album d’inediti dei Saint Just Again, dove è presente anche il suo compagno (di vita e di arte) Marcello Vento, scomparso l’anno scorso.

L’ultimo brano in scaletta è “Tritone” degli emiliani PropheXy. Il brano è tratto dall’album “Alconauta” del 2o10. Un progetto, il loro, che miscela seduzione, ricerca, acid jazz, metal prog e buone idee sinfoniche. Il mese prossimo hanno tre concerti in compagnia di Richard Sinclair (fondatore di Caravan e di Hatfield and the North) e membro anche dei Camel. “Improvviso” è il titolo dell’ultimo album live inciso nel 2013 per Musea Records. Componenti: Gabriele Martelli alle chitarre,
Diber Benghi alle tastiere,
Alessandro Valle al basso e al flauto,
 Stefano Vaccari alla batteria e Luca Fattori, voce.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto One Way Ticket, Christos, Jambalaya, Klasse Kriminale e PropheXy nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella con Renato Marengo; copertina del cd “Fase di decollo” del gruppo One Way Ticket; Maurizio Morris Maremonti in una foto di alcuni anni fa.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2018 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!