Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giancarlo Passarella e il suo radio show “Il Re del Gancio”. Gli appuntamenti dal 10 al 14 giugno

Giancarlo Passarella e il suo radio show “Il Re del Gancio”. Gli appuntamenti dal 10 al 14 giugno

Firenze. Oltre cento in Italia, ed alcune anche all’estero, mandano in onda settimanalmente la striscia quotidiana  “Il Re del Gancio”, uno show prodotto e condotto da Giancarlo Passarella, registrato presso lo studio Musikalmente di Firenze con l’ottima regia di Ben Frassinelli e con l’oculata supervisione di GianMarco Colzi. Show che tutte le radio possono ottenere gratuitamente facendone richiesta a: info@ilredelgancio.it. E tutto questo grazie a Giancarlo Passarella, grande professionista che, come tutti sanno, è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting. Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge ogni piccola emittente italiana, dando voce al nuovo che avanza.

Ecco qui seguito gli appuntamenti da lunedì 10 a venerdì 14 giugno.

Il primo brano di lunedì 10 giugno 2013 è “Keep Yourself Alive” dei The Queen. Yngwie Malmsteen ha fatto una sua cover nel 1997 per il cd “Dragon Attack: A Tribute to Queen”. La prima versione di questo brano fu registrata ai De Lane Lea Studios, risale all’estate del 1971. Giancarlo ci fa ascoltare la versione live alla BBC nel febbraio 1973.

Secondo brano: “Le Tre Sorelle” dei NoBraino, band folk rock emiliana formatasi nel 2001 a Riccione. Il brano è tratto da “Live at Vidia Club”, cd del 2007 di indie swing rock con un trombone post teatro canzone, un cieco straricco, con la foto della moglie sulla scrivania! Vincitori del Premio Demo d’Autore 2008 con lo staff di Radio1. Nel 2012 il nuovo album “Disco d’oro”, pubblicato per MArteLabel. Al Concerto del Primo maggio 2012 applauditissimi per l’originale esibizione che accompagnava l’esecuzione de “Il mangia bandiere”.

Primo brano di martedì 11 giugno 2013 è “No One Knows” di Queens of the Stone Age, band alternative metal statunitense nata nel 1996 in seguito allo scioglimento dei Kyuss, band cardine e vero fulcro attorno a cui è nato e si è sviluppato il cosiddetto stoner rock. Ecco dal vivo il brano di punta del disco “Songs for the Deaf”. Siamo nel 2003 ed il momento diventa dorato, anche grazie alla partecipazione ad una serie di mega festival e dei videoclip ben riusciti…

Il 4 giugno è uscito “Like Clockwork” il loro sesto album in studio.

Secondo brano “Calore e Sale” del cantautore partenopeo Gennaro Castaldo. Davvero un bel pop e dai buoni testi quello di Gennaro Castaldo che confessa (in questo brano come “Deriva”) “… sono in un labirinto e tu col tuo filo puoi togliermi da qua dentro. Soli tra la gente lontani anni luce, in mezzo a chi non sente vibrare la tua voce…”.

Mercoledì 12 giugno come primo brano Passarella ci fa ascoltare “Meteor Man” della cantante, musicista e produttrice cinematografica britannica D. D. Jackson (pseudonimo di Deirdre Elaine Cozier). E’ questo il titolo del suo terzo singolo uscito alla fine del 1978 ed entrato in classifica anche in Italia nel 1979. La  spaziale cantante, oltre a questo celebre brano, ebbe un momento di gloria internazionale anche con “Automatic Lover”, sempre sulla stessa falsa riga di questo Meteor Man. Lo scorso anno è uscita la sua raccolta “Starlight”.

Secondo brano da ascoltare è “See Emily Play” del piemontese (è di Vercelli) Lodovico Ellena. Una cover dei Pink Floyd per il guru della psichedelia italiana, prima con gli Effervescent Elephants, poi seguiti dai Folli di Dio ed infine con il progetto discografico dei Mirrors. C’e’ anche la sua presenza nel cd “In alto”, il ritorno discografico di Claudio Rocchi.

Il primo brano di giovedì 13 giugno è “Una Notte e Forse Mai Più” degli Eiffel 65, band musicale eurodance torinese, nato nel 1998 negli studi della casa discografica torinese Bliss Corporation (lasciata nel 2006) che ha fatto veramente un grosso successo internazionale. …Ma so già che prima o poi all’improvviso ritornerai / e mi chiedo se quel giorno ti ricorderai / Non ci credo sei proprio tu / sei diversa, ma dimmi come stai…”. Dopo un periodo di stasi la band ha ripreso nel 2010 con questa formazione: Jeffrey Jey (voce, vocoder), Maury. all’anagrafe Maurizio Lobina (tastiere, sintetizzatore, pianoforte) e DJ Gabry Ponte (CDJ, remixer, campionatore, programmazione). Proseguono parallelamente all’attività del trio dei progetti solisti che vedono il frontman del gruppo Jeffrey Jey impegnato nell’inizio di una carriera da solista iniziata con la pubblicazione del singolo “Out of your arms”, Maury Lobina impegnato in produzioni per altri artisti quali i Moderni e nella carriera da disc-jockey, e Gabry Ponte impiegato nella sua carriera da Dj e produttore.

Secondo brano: “Just in Time” dei bergamaschi Coffee Orchestral che presentano un genere acustico, indie, folk. Matteo Amico (chitarra, voce), Lorenzo Mangili (basso) ed Annalisa Locatelli (voce), i componenti della band, ci portano in un viaggio fluttuante ed onirico: è un brano tratto dal loro primo cd, uscito per la Jestrai Records ed intitolato “Tobacco Symphony”, un mix tra Tom Waits ed i Led Zeppelin più soft. A questo album ha fatto seguito quello intitolato “Chocolate Suitcase”.

Ed ecco in brani in scaletta venerdì 14 giugno. Il primo s’intitola “Canzone della Libertà” del cantautore Sergio Endrigo, scomparso nel 2005. Sul suo sito nel 2004 fu lanciato l’appello per ristampare l’album “Nuove Canzoni d’Amore”, pubblicato per la prima volta nel 1971 dalla Fonit Cetra. Nel 2008  la ristampa in cd con i dieci brani originali dell’album e tre bonus tracks (“Chiedi Al Tuo Cuore”, “La Donna Del Sud” e “Canzone Della Libertà”). Un tassello fondamentale nel processo di ristampa in digitale a cura della Warner Music Italia dell’intera discografia dell’ex vincitore di Sanremo (aveva vinto il Festival nel 1968 con “Canzone per te”, secondo nel 1969  con “Lontano dagli occhi” e terzo nel 1970 con “L’arca di Noè). Simone Cristicchi è uno dei giovani artisti che sta aiutando a rivalutare Endrigo come poeta.

Secondo brano s’intitolo, invece, “Ohj Manu Chao” della calabrese Peppa Marriti Band. Il progetto nasce con lo scopo di far conoscere la tradizione popolare delle minoranze albanesi, presenti nelle regioni italiane da oltre 5 secoli. Il brano è tratto dal cd “RockArberesh”. Nel 2009 Paolo Imbrogno (keyboards), Nunziato Di Benedetto (drums), Antonio Castrovillari (electric guitar), Angelo Conte (vox & acoustic guitar) e Pino Murano (violin) hanno pubblicato “Kendo”, vincendo anche un premio di Demo, show di Radio1.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto NoBraino, Gennaro Castaldo, Lodovico Ellena, Coffee Orchestral e Peppa Marriti Band nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella a Time Square New York; copertina del cd “Nuove canzoni di Sergio Endrigo”, ristampato in digitale nel 2008; copertina dell’album “Kendo” della Peppa Marriti band.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!