Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giancarlo Passarella e il suo insuperabile format radio “Il Re del Gancio” in programma dal 6 al 10 gennaio

Giancarlo Passarella e il suo insuperabile format radio “Il Re del Gancio” in programma dal 6 al 10 gennaio

Firenze. Nuova settimana con il format radio “Il Re del Gancio”, ideato e condotto dal super Giancarlo Passarella. Format è da tempo diventato uno dei programmi più richiesti dalle piccole radio che lo trasmettono quotidianamente. E’ autoprodotto e registrato alla grande dallo stesso Passarella per aiutare non solo piccole radio, ma tutti i giovani artisti italiani (non è loro chiesto assolutamente nulla) che non hanno occasioni concrete per promuovere la loro musica.

Uno show quotidiano ideato, lo ripetiamo, da Giancarlo Passarella che è stato il primo in assoluto nel servizio pubblico a parlare di scouting.

Già nel biennio 1986/87 mandava demo su Rai Stereo Uno, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi… Una voce storica dell’emittenza nazionale che oggi raggiunge ogni piccola emittente italiana, dando voce al nuovo che avanza. Ecco quanto propone nelle puntate dal 6 al 10 gennaio.

Primo brano in scaletta  lunedì 6 gennaio “Eleanor Rigby” dei Vanilla Fudge. Ammiratori delle Supremes e dei Beatles, eseguirono con successo cover di Ticket To Ride e di questa Eleanor Rigby: i Vanilla Fudge sono un gruppo psychedelic hard rock fondato dal 1966 a New York dal batterista Carmine Appice. Il gruppo dopo un lungo periodo di stasi è tornato in attività nel 2002 con questa formazione: Carmine Appice (batteria, voce), Tim Bogert (basso, voce  – turnista), Vince Martell (chitarra, voce) e Mark Stein (voce, tastiere).

Secondo brano è “Mangio di Tutto” della rock band bolognese Lino e i Mistoterital. Brano che compare nell’album “Altri Nani” del 1991: tre anni prima la band aveva prodotto quella perla di demenzialità che è “Bravi, Ma Basta”. All’attivo della band, due album usciti sul mercato discografico: “Bravi Ma Basta” (Emi, 1988) e “Altri Nani” (Diva, 1991), a cui vanno aggiunte tre autoproduzioni: “Sbagliandosi in Para” (Bravi Sarti, 1984), “Il Prosciutto è il Cane” (Bravi Sarti, 1986) e “Max Lo Smilzo” (Bravi Sarti, 1987). Nel 2002 Lino e i Mistoterital si sono ri-esibiti dal vivo dopo 11 anni di inattività.

Primo brano di martedì 7 gennaio è “From me to you” dei Beatles. E’ una canzone scritta da John Lennon e Paul McCartney e pubblicata come singolo nel 1963: è stato il primo a raggiungere la vetta in molte classifiche inglesi ma ha fatto parecchia fatica sul mercato americano. The Beatles, soprannominati The Fab Four (I favolosi quattro), sono stati un gruppo rock britannico, originario di Liverpool.

Il secondo brano della giornata è “Hi Man / Nothing Seems What It Is” dei bolognesi Magic Babyet. Suonano un alternative rock che risente di diverse influenze spazio-temporali, dove la ricerca sonora porta ad un sound dall’atmosfera obliqua, nel quale la voce risulta a tutti gli effetti come il quarto strumento: si sono evoluti negli OfeliaDorme.

Primo brano di mercoledì 8 gennaio è “Lei ti ama” di Fausto Leali. Si tratta della cover in lingua italiana della celebre “She loves you” dei Beatles; una volta queste cose si potevano fare con tranquillità, ascoltare il brano alla radio inglese ed andare la mattina dopo a depositarla come propria. Ha inciso 21 album. Uno degli ultimi è “Una piccola parte di te”, omonimo titolo della canzone di Franco Fasano e Fabrizio Berlincioni, con cui è stato finalista al Festival di Sanremo del 2009.

Il secondo brano è “It’s You that I Love You Must” di Irene Mastrangeli, una voce potente e versatile dotata di una vena compositiva sofisticata. Torinese emigrata in America, a San Francisco, nel 1997, e arrivata a New York nel 2000. Il suo nome d’arte è Erène. Vista al Demos’ Lady Award 2009 con Pergolani & Marengo, è una originale interprete tra una Joan Armatrading (magari quella più soffusa) ed una nostrana Carmen Consoli, con più profondità interpretativa.

Giovedì 9 gennaio Giancarlo Passarella ci fa ascoltare come primo brano “The First Cut is the Deepest” del cantautore britannico Cat Stevens. Brano tratto dal celebre disco “New “ del 1967. Si tratta di una canzone talmente famosa da essere ripresa da P.P. Arnold (sempre nel 1967), Linda Ronstadt (1973), Keith Hampshire (1973), Rod Stewart (1977) e Sheryl Crow (2003). Cat Stevens ha inciso  in totale 34 album come Cat Stevens e come Yusuf Islam[

Secondo brano  è “Ansiolitic dei baresi Jolaurlo, stabilitisi a Bologna.Pulp rock, semplice ed imperfetto, tratto dal cd “D’istanti” (pubblicato dalla Tube Records). Giancarlo fa i complimenti a Marzia Stano (voce), Gianni Masci (chitarra), Bruno De Sanctis (basso), Rossella Pellegrini (chitarra) e Gianluca Rimei (batteria). Album incisi, oltre a “D’Istanti” del 2005, “Enjoy.it” (ep, autoprodotto nel 2001), “InMediataMente”(album del 2007, Tube Records/On the Road agency) e “Meccanica e Natura” (album del 2011, Jolaurlo/Irma Records). Componenti dell’ultima formazione: Marzia Stano, Gianni Masci, Rossella Pellegrini, Maurice Noah (programmatore, campionatore, synth) e French Brini (batteria).

Venerdì 10 gennaio gli ultimi due brani della settimana. Il primo brano s’intitola “In the summertime” ed è interpretato dai Mungo Jerry.

Pubblicato nel 1970 scalò le classifiche di tutto il mondo ed è ancora oggi programmato in radio come un vero inno dell’estate. Hanno partecipato al Festival di Sanremo nel 1971 con Santo Antonio Santo Francisco cantata in coppia con Piero Focaccia….

Il secondo brano è “Gh’o pinn-e e balle” della band Buio Pesto. Canzone cover della celebre “You spin me round” dei Dead or Alive (che vinse il Festivalbar nel 1985). I Buio Pesto è la più grande e divertente band dialettale ligure degli ultimi 15 anni. Dal 1995 ad oggi hanno venduto circa 80.000 dischi (Disco d’Oro alla carriera), hanno eseguito oltre 500 concerti, per un pubblico di oltre 1.000.000 persone
e raccogliendo circa 200. euro per beneficenza. sono un vero caso, purtroppo circoscritti all’area ligure. Canta l’artista genovese Massimo Morini (anche tastierista) spesso serio direttore d’orchestra al Festival di Sanremo. Gli altri componenti sono: Gianni Casella (chitarra), Nino Cancilla (basso), Danilo Straulino (batteria), Davide Ageno (chitarra), Massimo Bosso (auore di testi e produttore), Federica Saba (voce), Maurizio Borzone (violino).

Nel 2011 la band ha rappresentato la Liguria nel concerto ufficiale tenutosi a Torino per i festeggiamenti del 150° dell’Unità d’Italia e partecipato al film benefico “Capitan Basilico 2 – I Fantastici 4+4″ legato al progetto “Ambulanza Verde”. Nel 2012 è uscito il doppio album “Zeneize”.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Lino e i Mistoterital, Magic Babyet, Irene Mastrangeli, Pulp rock, e Buio Pesto nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella in una foto del 1989; Beatles natalizi; Lino e i Mistoterital in una foto ufficiale del 1985.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!