Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giancarlo Passarella e il suo format radio “Il Re del Gancio”. Nuova striscia quotidiana con intramontabili successi

Giancarlo Passarella e il suo format radio “Il Re del Gancio”. Nuova striscia quotidiana con intramontabili successi

Firenze. “Le piccole radio non devono chiudere: noi le aiutiamo con Il Re del Gancio”. Lo dice Giancarlo Passarella autore e conduttore di questo format radio, striscia quotidiana di circa dieci minuti spedita gratis alle emittenti che vogliono essere diverse dai network.

“Alla situazione sociale, economica e comunicativa in cui vivono le piccole radio italiane, sono da aggiungere le difficoltà dei giovani artisti, specialmente quelli rock: i grossi network non li programmano e per questo bisogna che queste piccole radio non devono chiudere”. Lo dice Giancarlo Passarella, con cui siamo ben d’accordo. Da diversi anni lo conosciamo per la sua professionalità non solo come ideatore e conduttore di questo format e di altri programmi radio-tv,  ma anche come giornalista musicale, presentatore, scrittore e, tanto altro ancora.

In passato, fra l’altro, ha curato anche l’ufficio stampa per tanti noti artisti (Vasco Rossi, Guccini, Toto, Sting, Deep Purple, Eugenio Finardi, Simple Minds…. E’ certamente uno di quei personaggi senza i quali la musica underground in Italia non sarebbe la stessa e probabilmente non solo quell’uderground.

E’ anche autore di libri e tra questi, anche se ne abbiamo parlato più volte, vogliamo ricordare  “Dolore No-te”, Romano Editore (libro che ha scritto a favore dell’Associazione “Vincere il Dolore Onlus”).

In questo volume ha raccolto interviste fatte a musicisti e operatori del settore che hanno avuto esperienze dolorose. Gli utili derivanti dalla vendita di questo libro, vanno automaticamente all’Onlus “Vincere il dolore”. Per saperne di più e riceverlo a casa vostra, potete contattare il numero verde 800 960 144.

Ricordiamo che, storicamente, Passarella è stato il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi…). E vi sembra poco? Adesso passiamo al format per il quale riceve meritati complimenti anche dall’estero.

Lunedì 27 febbraio

Primo artista: Pat Boone, cantante-attore.

Il nome dell’artista all’anagrafe è Charles Eugene Boone. Siamo nel 1962 e viene pubblicato il brano “Speedy Gonzales”, un twist si classifica tra i primi 100 nella versione italiana: c’erano anche le versioni di Remo Germani, Peppino Di Capri, Johnny Dorelli … Questo singolo raggiunse la prima posizione in Germania per 18 settimane, in Italia per sette settimane, in Olanda per quattro settimane e in Norvegia per sei settimane e la sesta posizione nella Billboard Hot 100. Ha preso parte al Festival di Sanremo 1966 con “Mai mai mai Valentina” (cantata con Giorgio Gaber), e “Se tu non fossi qui” (eseguita in coppia con Peppino Gagliardi”. Ha inciso oltre 70 album!

Secondo artista: Crysalys, band marchigiana.

Band che ha pubblicato il primo Full Leght “The awakening of Gaia”. Il loro genere parte da una base Symphonic Metal ove elementi elettronici e la voce d’opera della cantante Chiara rendono il sound personale ed innovativo. Lo potremo definire female melodic metal di cui andare fieri, perché i Crysalys non sfigurano minimamente se paragonati ad altre band straniere, compresi i tanto celebrati Dark Tranquillity. Componenti: Chiara Malvestiti (vocals), Alessandro Camela (drums), 
Fabio Amurri (keyboards
) e Giuseppe Cardinali (bass).

Martedì 28 febbraio

Primo artista: Bon Jovi, gruppo glam metal e hard rock statunitense.

I Bon Jovi (oltre 100 milioni di dischi) sono guidati da Giovanni Bongiovanni, naturalizzato americano con il nome di John Frances Bongiovi. Giancarlo ci fa ascoltare “Blaze of glory” in una rara versione live…..Shot down in a blaze of glory/take me now but know the truth /I’m goin’ out in a blaze of glory/ Lord, I never drew first but I drew first blood… La band è attualmente costituita da Jon Bon Jovi (voce), David Bryan (tastiere), Tico Torres (batteria), Hugh McDonald (basso) e Phil X (chitarra). Da ricordare che ha pubblicato 15 album.

Secondo artista: Folkabbestia, band barese folk rock

Un viaggio su una sedia a dondolo tra territori balcanici, paesaggi irlandesi e calore pugliese: show come immersione nella tradizione italiana, stropicciata con fantasia e mutazioni stilistiche. La band, formatasi a Bari nel 1996, è entrata  nel Guinness dei primati nel novembre del 2003, per aver suonato a Milano la stessa canzone per 30 ore consecutive (battendo il record stabilito in precedenza da Elio e le Storie Tese). Lorenzo “Lollomanna” Mannarini: (voce e chitarre), Francesco “Checco” Fiore (basso), Nicola “Negus” De Liso (batteria), Osvaldo Laviosa (violino), Pietro “Piero” Santoro (fisarmonica). Ospite Giorgio Distante alla tromba.

Mercoledì 1 marzo

Primo artista: Tom Petty & The Heartbreakers, gruppo musicale rock statunitense

E’ guidato da Tom Petty ed è attivo dal 1976. 13 gli album incisi. “Learning to fly” è un brano del 1991 (tratto dall’album “Into the great wide open”) che ha dato una notorietà americana. Tom Petty ha raggiunto tutto il mondo, anche grazie ad un riuscito videoclip che ha fatto scuola.

Secondo artista: Patchanka Soledada, band lucana

Insieme dal 2001 a ritmo di reggae, ska e rocksteady con particolare attenzione alle atmosfere black and soul per un sound unico ed elegante.. Musica e divertimento, melodia, vibrazioni e riflessioni. Gli elementi sono di Potenza e di Matera. Nel 2007 è uscito l’album “S/t”

Giovedì 2 marzo

Primo artista: Amanda Lear, eurodance.

All’anagrafe Amanda Tapp. Forse nata ad Hong Kong nel 1946: cantante, conduttrice televisiva, pittrice e modella d’arte (celebre e chiacchierato il rapporto con Salvador Dalì): la famosa “Queen of Chinatown” è del 1977. Tra i suoi libri “La mia vita con Dalì”). Suo ultimo cd “Brief Encounters Acoustique” (The Golden Edition) che contiene le stesse tracce dell’album di studio del 2009 “Brief Encounters Acoustique” più quattro remix. Sono 27 gli album pubblicati (l’ultimo nel 2016 dal titolo “Let Me Entertain You (Cramps Music”). Dal 2003 Amanda Lear vive a Saint-Étienne-du-Grès vicino ad Avignone nel sud della Francia..

Secondo artista: La Compagnia d’Encelado Superbo, gruppo siracusano di musica etnica.

Gruppo di musica popolare, etnica. world music, cuntastorie (con Giuseppe Cardello) che coniuga l’antica tradizione dei cantastorie con le sonorità mediterranee. Giuseppe Cardello con Salvo D’Amore ha pubblicato “Pueta d’amuri”. Vincitore, tra l’altro, dei premi: Grinzane Cavour – La Repubblica Musica (Torino), Nosside a L’Avana (Cuba), Giffoni Music Concept,  Premio The Best Etno (di Demo Radio Uno Rai nel 2007),  Premio Nazione “Natale in Musica” (2008), Premio SIAE 2009. Album pubblicati: “Siciliana Storia di Cunti e Canti”, “Il Grande Viaggio”, “Li tri Santi”, “Demo 1 Etno compilation”, “Musicultura Festival 2005 compilation”, “Terra di vento”, “Prisepi d’Amuri”. Nel 2015 hanno presentato  il nuovo cd “Pueta d’amuri” (anche libro e concerto), omaggio al poeta popolare lentinese Ciccio Carrà Tringali e alla “Città dei poeti”.

Venerdì 3 Marzo

Primo artista: Edoardo Bennato, cantautore, chitarrista e armonicista.

E’ stato il primo cantante italiano a riempire lo stadio milanese di San Siro con più di sessantamila persone. Ha pubblicato 40 album (9 live, 12 raccolte e 19 in studio” Nel 2015 ha pubblicato l’interessante album “Pronti a salpare” (contiene 14 brani) che ha dedicato a Fabrizio De André (brano “Pronti a salpare”), a Enzo Tortora e Mia Martini (“La calunnia è un venticello”). Bennato è sempre tra favole e la realtà .. Quel Peter Pan non mi ha fatto niente / mi fa una rabbia il fatto che vola / pur non essendo mai andato a scuola ..

Secondo artista: Vote for Saki, duo rock

Band psycho rock dal sound viscerale di Recanati, fondata nel 2005. Il brano apre il cd “Segui il Leader” (pubblicato dalla U.d.U. Records) a due anni dall’esordio nel mercato indipendente e a quarant’anni dalla pubblicazione del primo disco dei Led Zeppelin, fonte di ispirazione della band. Del brano esiste anche un bellissimo e sexy videoclip, grande biglietto da visita di questo duo (Riccardo Carestia e Gian Luigi Mandolini). Nel 2006/2007 avevano inciso il demo cd “My soul is hanging in the darkness” e dopo “Segui il leader”, “Brucio” e  tre anni fa “Ulisse” (Casa discografica Ululati dall’Underground).

Se gli artisti giovani proposti ti sono sconosciuti, cerca su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivi pertanto Crysalys, Folkabbestia, Patchanka Soledada, La Compagnia d’Encelado Superbo e Vote for Saki nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivi uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, manda una e-mail a info@ilredelgancio.it

Nelle foto: Edoardo Bennato e Giancarlo Passarella a Firenze il 25 novembre 2015 (foto di Silvano Silvia); copertina del 45 giri “Speedy Gonzales” di Pat Boone; La Compagnia dell’ Encelado Superbo con il libro con cd “Pueta d’Amuri”.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!