Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giancarlo Passarella e i suoi imperdibili appuntamenti con il format radio “Il Re del Gancio”

Giancarlo Passarella e i suoi imperdibili appuntamenti con il format radio “Il Re del Gancio”

Firenze. Il format radio “Il Re del Gancio”, ideato, prodotto e condotto da Giancarlo Passarella, prosegue di settimana in settimana a proporre con successo giovani artisti e big italiani e stranieri. Il format radio è una striscia quotidiana di circa dieci minuti messa in programmazione dalle 0ltre cento emittenti radiofoniche italiane e straniere alle quali è spedito gratuitamente. Uno show, “Il Re del Gancio”, che si è rivelato di grande aiuto per le piccole radio che faticano a rimanere vive. Non c’è dubbio, Giancarlo Passarella fa proprio servizio pubblico come la Rai. Ricordiamo che, storicamente, Passarella è il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi, e altri…). Prima di passare a segnarvi le notizie che vanno dal 31 ottobre al 4 novembre, ricordiamo che Giancarlo Passarella (avevamo dato comunicazione la scorsa settimana) sarà il prossimo 12 novembre uno dei protagonisti, al Convegno fiorentino medico-musicale “Sincronica… mente”… pensando a Sting e a Jung, organizzato dal dott. Paolo Scarsella (gli atti saranno pubblicati in un libro). Si parlerà anche dell’onlus “Vincere il dolore”, associazione alla quale Passarella devolve tutti i diritti del suo libro “Dolore No-Te” (Romano Editore) con pagine di divulgazione umana di come il dolore fisico possa diventare costruttore di arte anziché distruttore di vita.. Al Convegno (per un caso in quelle ore escono anche i nuovi dischi dei Litfiba e di Sting) sono previsti sei interventi, ognuno dei quali vuole toccare un punto della sincronicità (concetto introdotto dallo psicoanalista Carl Gustav Jung nel 1950), così come la si vive oggi. Chi la l’occasione non perda tempo ad iscriversi a questo congegno, che musicalmente, oltra Passarella, vede  Claudia Pastorino.

Questi gli appuntamenti da non perdere nel corso della settimana.

Lunedì 31 ottobre

Primo artista: Giorgia, cantautrice, musicista, produttrice discografica e conduttrice radiofonica italiana.

All’anagrafe Giorgia Todrani, è tra le cantanti più note in Italia, ma anche in diversi paesi d’Europa, Canada e America Latina. Vinse il Festival di Sanremo 1995 con “Come saprei” scritta dalla stessa Giorgia Todrani con Eros Ramazzotti, Vladimiro Tosetto e Adelio Cogliati. La canzone non uscì mai come singolo. “Oronero” è il suo sedicesimo album, pubblicato in questo mese di ottobre. “De profundis” è il brano in cui duetta con Enzo Avitalibile che l’h anche inserito nel suo album “Lotto infinito”, uscito lo scorso 7 ottobre. Nella sua carriera Giorgia ha inoltre vinto 8 Italian e Wind Music Awards, un Premio Lunezia e un Nastro d’argento, nonché ricevuto una candidatura al David di Donatello.

Secondo artista: Tiberio Ferracane, Musicista e autore teatrale torinese.

Cantante torinese che fonde la canzone con l’arte teatrale. Vincitore del Festival degli Sconosciuti” e del Festival di Castrocaro, è stato premiato anche al Premio Mia Martini 2007 è stato premiato come (miglior interprete e vetrina giovani). Nel 2008 ha inciso il cd “Tiberio Ferracane” e nel 2010 “Che cosa rimarrà di noi”. L’artista ha varato un progetto intitolato Bed&Show per offrire accoglienza ai musicisti in giro per l’Italia. Molto apprezzati i suoi spettacoli musicali, tra cui “Marisa tra le nuvole”, “Le somme della vita”, “Mister Volare” (omaggio a Domenico Modugno), “Quanto mi dai per Endrigo?”. L’artista reinterpreta gli artisti che Mario Minasi ha seguito in tutta la sua cartiera da agente e impresario, sia come responsabile RICORDI di Roma, che come manager (artisti come Jannacci, Gaber, Tenco, Del Turco, Mia Martini e Umberto Bindi).

Martedì 1 novembre

Primo artista: Litfiba, gruppo musicale italiano pop rock.

Il gruppo si è formato a Firenze nell’ottobre del 1980. Nel 1994 la loro “Gioconda” imperversa nei palinsesti radiofonici: il relativo videoclip li celebra come punta di diamante del rock italico. Piero Pelù e Ghigo Renzulli hanno pubblicato il 7 ottobre 2016 il nuovo cd “Eutòpia“, dal quale è stato tratto il singolo “L’impossibile”. Con Pelù (voce) e Renzulli (chitarra solista) fanno parte della nuova formazione: Franco Simoncini (tastiere), Franco Li Causi (basso) e Luca Martelli (batteria).

Secondo artista: Mama.In.Inca, trio pop-rock di Padova

Il loro nome deriva dalla dea protettrice della popolazione inca. Nel 2008 scelgono di cantare in lingua italiana ed esce il disco “Lenzuola in disordine” e prima l’interessante “Le rose e le spine”.

Mercoledì 2 novembre

Primo artista: Queens of the Stone Age, band alternative rock statunitense.

Band (anche Qotsa) nata nel 1996 in seguito allo scioglimento dei Kyuss. Il brano di punta del disco “Songs for the Deaf” è “No one knows”. Siamo nel 2003 e sono famosi, anche grazie alla partecipazione a una serie di mega festival e dei videoclip ben riusciti. Ultimo album in studio “…Like Clockwork” (2013).

Secondo artista: Gennaro Castaldo, cantautore partenopeo

Il brano “Calore e sale” (era nei “Deriva”)… sono in un labirinto e tu col tuo filo puoi togliermi da qua dentro. Soli tra la gente lontani anni luce, in mezzo a chi non sente vibrare la tua voce…

Giovedì 3 novembre

Primo artista: Joe Cocker, cantante britannico.

Giancarlo Passarella ci fa ascoltare “Up where we belong” di Joe Cocker, live ai Grammy Awards. Una celebre canzone composta da Jack Nitzsche, Buffy Sainte-Marie e Will Jennings e cantata da Joe Cocker e Jennifer Warnes per la colonna sonora del film “Ufficiale e Gentiluomo” del 1983. Ultimo suo album live (2013): “Fire It Up Live”. Cocker è morto per una grave malattia a 70 anni, il 22 dicembre 2014 nel suo ranch a Crawford, in Colorado (USA). La rivista statunitense Rolling Stone nel 2008 lo ha posto al 97º posto della classifica dei 100 cantanti più importanti di tutti i tempi.

Secondo artista: Giuliano Clerico, cantautore

Pescarese, ha cominciato ad appassionarsi di musica a tredici anni ascoltando i Beatles. “Ci sono dei buoni buskers anche da noi. Vi ricordate di Stefano Rosso, Rino Gaetano e Fanigiulio? Ora imparate a conoscere Giovanni Clerico (dice Passarella) ascoltando il suo album“ La diva del cinemino” che ha inciso nel 2013”. Album precedenti: “Percorsi paralleli” (2006) e “Il costruttore di meccaniche sognanti” (20o9). Da ricordare che il 1° dicembre 2012 il suo videoclip di “Banditi” è stato premiato dalla giuria di FlopTV come “Miglior Clip Umoristico” all’interno del P.I.V.I. (Premio Italiano Videoclip Indipendente).

Venerdì 4 Novembre 2016

Primo artista: 4 Non Blondes, gruppo rock statunitense.

Durante la loro breve carriera pubblicano un solo disco (“Bigger, Better, Faster, More!” nel 1992) che contiene la celebre “What’s up?”. I 4 Non Blondes sono stati un gruppo rock statunitense attivo dal 1989 al 1995. I primi membri del gruppo furono la bassista Christa Hillhouse, la chitarrista Shaunna Hall, la batterista Wanda Day e la cantante Linda Perry. Quest’ultima è ora una produttrice famosa, al lavoro anche per Giusy Ferreri.

Secondo artista: Giacomo Fusari, cantautore rock pop.

Cantautore emiliano cui piace osservare il mondo che lo circonda. Nei suoi testi c’è sempre molto delle sue esperienze che cerca di raccontare con ironia, come in “Perchè avete ucciso il mio pesce?!”. Il brano è tratto dal suo primo album “Che cosa guardi”. Titolo del suo secondo album è “Il modo migliore”.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Tiberio Ferracane, Mama.In.Inca, Gennaro Castaldo, Giuliano Clerico e Giacomo Fusari nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella intervista televisivamene Tiberio Ferracane; Piero Pelù nel videoclip del brano “Gioconda”; Queens of the Stone Age con il cd “Songs for the Deaf”.
(Nino Bellinvia)


Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!