Home » MUSICA, PRIMO PIANO » Giancarlo Passarella continua a proporre con successo giovani e big di ieri e di oggi nelle nuove puntate del format radio “Il Re del Gancio”

Giancarlo Passarella continua a proporre con successo giovani e big di ieri e di oggi nelle nuove puntate del format radio “Il Re del Gancio”

Firenze. Nuove puntate del format radio “Il Re del Gancio”, ideato e condotto dal super Giancarlo Passarella che propone con successo giovani artisti e big italiani e stranieri di ieri e di oggi.

Il format radio è una striscia, di dieci minuti, originale e propositiva, messa in programmazione dalle oltre cento emittenti radiofoniche alle quali è spedita gratuitamente. Uno show che si è rivelato di grande aiuto per le piccole radio che faticano a rimanere vive! Come settimanalmente ricordiamo, Giancarlo Passarella fa proprio servizio pubblico come la Rai. Storicamente, com’è risaputo, è stato il primo talent scout radiofonico (nel biennio 1986/87 a Rai Stereo Uno programmava brani tratti da demo su cassetta, scoprendo Ligabue, Bandabardò, Irene Grandi…).

Torniamo a ricordare che lo scorso 13 novembre Giancarlo, come giornalista e critico musicale, ha moderato l’incontro che si è tenuto presso la libreria Café Alis di Campi Bisenzio per la presentazione del libro di Elisa Giobbi intitolato “Firenze suona”. In questa occasione è toccato a Passarella coordinare il tutto, lui che in quel periodo storico ha agitato le acque di una Firenze che forse si specchiava un pò troppo: per questo dal 1984 al 1989 l’abbiamo visto organizzare, produrre e presentare (dischi, convention, libri, raduni, contest…) che allora furono etichettati come troppo rock e popolari, perché il trend dei primi anni’80 in città era invece più dark, new wave e radical chic! Con l’autrice Giobbi sono intervenuti l’attore Daniele Trambusti, la cantante Susy Bellucci e Ghigo Renzulli dei Litfiba che ha portato tutti anche a riflettere sul rock che si è avuto a Firenze e su quello che arriverà.

Al convegno “Medicina narrativa e tumori rari” tenutosi al Salone dei Cinquecento a Firenze, nuova grande emozione per Giancarlo. C’è stata anche la presenza di Sergio D’Alesio che ha permesso di riflettere anche sul rock americano che lui ha intervistato e monitorato.

Da ricordare anche che tutti hanno apprezzato il lavoro svolto da Silvia Gasperoni e Gabriella Bernini dell’ospedale pediatrico Meyer; Particolare il successo ottenuto dal libro di Passarella “Dolore No-te”, una raccolta di interviste a musicisti e operatori del settore, che hanno avuto esperienze dolorose.

Passiamo ora agli appuntamenti con “Il Re del Gancio” di questa settimana.

Lunedì 23 novembre

Passarella ci fa ascoltare come primo brano “Roxanne” di Sting. La storia di una prostituta, magicamente raccontata con passione in concerto a Milano nel 1991 del solo Sting. Anche se nel repertorio storico dei Police, è una delle canzoni più apprezzate da Sting quando si esibisce da solista… Roxanne di Sting.

Secondo brano è “Psiche” degli Ikara di Catania. Luca Correnti qualche anno fa suonava solo la chitarra, perchè a cantare negli Ikara c’era Cosimo Di Guardo: con loro due anche Valeria Caudullo e Michele Pantino che hanno sviluppato un  interessante grunge. “Emozioni Distorte” è uno di quei demo che non sono diventati un cd vero.

Martedì 24 novembre

Il primo brano è “The Great Song of Indifference” del cantante e attore irlandese Bob Geldof. L’ex Boomtown Rats gioca sul sentirsi coinvolto o meno in una situazione, elargendo preziosi consigli: “…I don’t care if you live or die / Couldn’t care less if you laugh or cry / I don’t mind if you crash or fly / I don’t mind at al …”. Il brano è tratto dall’album del 1990 “The Vegetarians of Love”.

“Passeggiando tra i Rifiuti” è il titolo del secondo brano ed è del cantautore siciliano Andrea Venezia, che dà una personale visione dark del blues, tra musica d’autore, versi recitati e folgoranti guizzi rock/blues. Il brano è tratto dal suo album d’esordio “Dalle Macerie”, in cui, riprendendo la lezione di Tom Waits e Edoardo Bennato, propone le sue storie con un modo di cantare e recitare all’unisono. La sua voce non ha colore, perché è priva spesso di cromaticità la vita quotidiana di ognuno di noi. Minerva Lab la struttura che credeva in lui e l’ha promosso.

Mercoledì 25 novembre

Primo brano di oggi è “I don’t feel like dancin” degli Scissor Sisters. Famosi in Inghilterra, ma newyorkesi d.o.c. con due vocalist come Jake Shears e Ana Matronic, dal tastierista e bassista Babydaddy e dal chitarrista Del Marquis, a cui si aggiungono per i live Randy Real alla batteria e John JJ Garden alle tastiere. “I Don’t Feel Like Dancin’” è il primo singolo estratto dall’album “Ta-Dah” del 2006. Il brano è stato scritto insieme a Elton John che ha anche suonato il piano per il gruppo, e al suo paroliere Bernie Taupin; è stato inoltre la prima hit internazionale degli Scissor Sister. È divenuto uno dei tomentoni estivi del 2006.

Secondo brano “The twilight zone” dei milanesi Alchemy Divine. Tra il power e il pop rock europeo 80′s: il progetto di Francesca Mantovani (cantante, autrice, attrice, doppiatrice), Mauri Belluzzo (chitarrista, pianista, compositore, arrangiatore), Micheal Kostka (batterista, autore) e dal 2011 Francesco Di Foggia (bassista, autore) ci piace da tempi non sospetti. Cercano di vivere divertendosi, come il titolo del loro cd “Have some fun” (2011 – inciso per la prestigiosa etichetta italiana Top Records con quindici brani di genere rock in lingua inglese con contenuti non offensivi e di notevole impatto sonoro) e “Fate”, terza pubblicazione, ufficialmente uscita il 20 novembre 2012 senza etichetta (La distribuzione sui portali digitali è gestita da Zimbalam, sito ufficiale alchemydivine.com).

Giovedì 26 novembre

Primo brano è “Piccola Katy” dei Pooh. Celebre 45 giri (l’altra canzone era “In silenzio”) pubblicato nel 1968, con in formazione lo scomparso Valerio Negrini con Roby Facchinetti, Mario Goretti e Riccardo Fogli (la canzone venne reincisa nel 1991 con la formazione composta da Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Stefano D’Orazio). Fu il loro primo singolo a entrare nella hit-parade e da allora la band l’ha sempre proposta in ogni concerto. Da ricordare che dal 5 novembre è di nuovo aperto il pre-order del doppio vinile picture disc “POOH 50”, l’imperdibile confezione Deluxe da collezione progettata per celebrare l’anniversario dei cinquant’anni dalla fondazione della band.

Secondo brano della giornata è “50 Centesimi” dei fiorentini Ariema (Sara, Baro, Sacha e Fabio). Ecco la title track dell’album: i 50 centesimi del titolo non sono altro che il costo del pedaggio autostradale da Prato Est a Firenze Nord, alcune delle varie provenienze della band. Si sono evoluti nel progetto “Il Carico Dei Suoni Sospesi”.

Venerdì 27 novembre

Il primo brano che si ascolta s’intitola “The House of the Rising Sun” ed è dei Santa Esmeralda, gruppo franco-americano che nel 1964 divenne celebre per l’interpretazione de “The Animals” di Eric Burdon, ma si tratta in realtà di una canzone folk americana. “Questa che vi offriamo (precisa Giancarlo agli ascoltatori) è quasi dance – semi bolero ed è l’occasione per dirvi che sono ancora attivi…”.

Il secondo brano, “Autostrada dei Sogni”, è de La Strana Officina di Livorno, band che nacque per mano di due fratelli (Fabio e Roberto Cappanera) intorno alla seconda metà degli anni ‘70: con loro il metal fece l’amore con la lingua italiana, esperimento coraggioso. Il pezzo è tratto dal cd “The Faith”, una compilation di brani della band. I brani, appartenenti a diversi album in precedenza pubblicati, sono stati registrati nuovamente, dall’attuale formazione. Questa raccolta celebra inoltre la riunione del gruppo, avvenuta nel 2006 (componenti: Daniele “Bud” Ancillotti, voce; Dario “Kappa” Cappanera, chitarra; Enzo Mascolo, basso e Rolando “Rola” Cappanera, batteria. Album pubblicati: 1984 – “Strana Officina” (EP), 1986 – “The Ritual” (EP), 1988 – “Rock & Roll Prisoners”; 1995 – “Una vita per il rock” (compilation); 2007 – “The Faith” (compilation); 2008 – “La storia 1979-1989” (Box 4 LP); 2010 – “Rising to the Call”.

Se gli artisti giovani proposti vi sono sconosciuti, cercate su MusicalNews.Com altre notizie su di loro: scrivete pertanto Ikara, Andrea Venezia, Alchemy Divine, Ariema e La Strana Officina nel motore di ricerca che si trova in alto a destra. Scrivete uno di questi nomi accanto alla parola CERCA: se invece volete che la vostra radio del cuore mandi in onda gratuitamente il format Il Re del Gancio, mandate una e-mail a

info@ilredelgancio.it.

Nelle foto: Giancarlo Passarella nell’Auditorium Regione autografa il suo libro “Dolore No-te”; copertina album “Fate” degli Alchemy Divine; copertina “The Faith”, compilation de La Strana Società.
(Nino Bellinvia)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

CAMBIO VALUTE

Il Widget Convertitore di Valuta è offerto da DailyForex.com - Forex Opinioni - Brokers, Notizie & Analisi

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2017 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XI - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!