Home » GENOVA, POLITICA, PRIMO PIANO » Genova. Toti: “Entro 5 giorni il piano per la demolizione del ponte”

Genova. Toti: “Entro 5 giorni il piano per la demolizione del ponte”

Genova. «Il ponte lo abbatteremo di sicuro. Nel giro di cinque giorni lavorativi verrà presentato alla struttura commissariale il piano o più piani di Autostrade per demolire il manufatto».

Lo ha detto il commissario per l’emergenza di ponte Morandi, e governatore della Liguria Giovanni Toti dopo la riunione con Autostrade. «L’intero ponte sarà demolito», ha aggiunto Toti.

«Come richiesto ieri da una lettera che sollecitava Autostrade – ha spiegato Toti – la società si è presentata alla struttura commissariale per dirci che sta lavorando alla messa in sicurezza e demolizione dell’intero manufatto, che può svolgersi con diverse procedure e diversi impatti sull’area. Non ci sono piani di dettaglio, abbiamo dato alla società tempo fino a venerdì prossimo. Il piano dovrà essere sottoposto prima alla Procura, perché serve il dissequestro dei tronconi del ponte, e poi andrà sottoposto ai nostri tecnici, quindi andrà in giunta». L’amministratore delegato Fabrizio Palermo è stato nel capoluogo accompagnato da un gruppo di esperti e ha incontrato il commissario per l’emergenza Giovanni Toti e il sottosegretario alle Infrastrutture Edoardo Rixi per capire quali mosse fare. Al termine di una lunga riunione è stato deciso che le misure concordate saranno inserite in un protocollo d’intesa pronto in 15 giorni. Palermo è stato nella sede di Ansaldo Energia, sfiorata dal crollo e alle prese con le limitazioni della zona rossa che bloccano la palazzina uffici e una mensa. Non ha commentato i rumors su un possibile ingresso nel capitale di Autostrade ma ha rimandato a quanto espresso dal ministero, che ha smentito ogni voce.

«Siamo qui per confrontarci con Regione e Comune e capire come il Gruppo può dare sostegno finanziario per imprese e infrastrutture» ha spiegato. Con Palermo, hanno fatto un sopralluogo sotto alla parte di ponte rimasto in piedi, accanto all’ingresso, gli Ad di Fincantieri e della fabbrica genovese, Giuseppe Bono e Giuseppe Zampini, pronti a fare la loro parte. Fincantieri anche a ricostruire il ponte: «Siamo in grado di farlo ma nessuno per il momento ce lo ha chiesto. Abbiamo le capacità e le conoscenze per costruire un’opera come questa» ha detto Bono.
(Lara Calogiuri)

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
Invia articolo ad un amico Invia articolo ad un amico Stampa questo articolo Stampa questo articolo

IMMAGINI DELLA LIGURIA



Meteo Liguria

Meteo Liguria

LEGA DEL FILO D’ORO

TUTTO CINEMA

© 2007 - 2019 LIGURIA 2000 NEWS - Anno XIII - Collegati -

Se trovate qualcosa coperto da copyright comunicatelo al webmaster, provvederemo alla sua rimozione, grazie!